Jump to content

Sergio Mombrini

Soci AMINT
  • Posts

    1,268
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Sergio Mombrini

  1. Coprinus micaceus (Bull.: Fr.) Fr.; Regione Lombardia; Marzo 2015; Foto di Sergio Mombrini Foto in habitat.
  2. Coprinus micaceus (Bull.: Fr.) Fr.; Regione Lombardia; Marzo 2015; Foto di Sergio Mombrini. Foto in habitat.
  3. Hydropus scabripes (Murrill) Singer; Regione Lombardia; Febbraio 2015; Foto, descrizione e microscopia di Sergio Mombrini. Osservazione in Rosso Congo a 400×.
  4. Hydropus scabripes (Murrill) Singer; Regione Lombardia; Febbraio 2015; Foto, descrizione e microscopia di Sergio Mombrini. Spore amiloidi, osservazione in Melzer a 400×. Osservazione in Lugol Doppio a 400×.
  5. Hydropus scabripes (Murrill) Singer; Regione Lombardia; Febbraio 2015; Foto, descrizione e microscopia di Sergio Mombrini. Caulocistidi variabili, evocanti i Pileocistidi nella forma, pigmento bruno, vacuolare, osservazione in Rosso Congo a 400×. Osservazione in Blu Cresile a 400×.
  6. Hydropus scabripes (Murrill) Singer; Regione Lombardia; Febbraio 2015; Foto, descrizione e microscopia di Sergio Mombrini. Basidi, assenza di giunto a fibbia basale, osservazione in Rosso Congo a 400×. Ife dello stipite senza evidente reazione destrinoide, Osservazione in Melzer a 400×.
  7. Hydropus scabripes (Murrill) Singer; Regione Lombardia; Febbraio 2015; Foto, descrizione e microscopia di Sergio Mombrini. Pleurocistidio e Basidi, osservazione in Rosso Congo a 400 ×. Basidi, osservati solo bisporici, Rosso Congo 400×.
  8. Hydropus scabripes (Murrill) Singer; Regione Lombardia; Febbraio 2015; Foto, descrizione e microscopia di Sergio Mombrini. Cheilocistidi, particolare del muco sulle pareti, osservazione in Blu Cresile a 400×. Pleurocistidi, simili ai cheilo per forma e dimensioni, osservazione in Rosso Congo a 400×.
  9. Hydropus scabripes (Murrill) Singer; Regione Lombardia; Febbraio 2015; Foto, descrizione e microscopia di Sergio Mombrini. Pileocistidi variabili nella forma, più o meno presenti secondo i preparati, pigmento vacuolare, osservazione in acqua a 400×. Cheilocistidi numerosi, osservazione in Blu Cresile a 100×.
  10. Hydropus scabripes (Murrill) Singer; Regione Lombardia; Febbraio 2015; Foto, descrizione e microscopia di Sergio Mombrini. Microscopia Pileipellis a cutis, presente solo pigmento vacuolare, osservazione in acqua a 100×. Particolare dell’ipocute, osservazione in acqua a 400×.
  11. Hydropus scabripes (Murrill) Singer; Regione Lombardia; Febbraio 2015; Foto, descrizione e microscopia di Sergio Mombrini. Foto in habitat.
  12. Hydropus scabripes (Murrill) Singer; Regione Lombardia; Febbraio 2015; Foto, descrizione e microscopia di Sergio Mombrini. Foto in habitat.
  13. Hydropus scabripes (Murrill) Singer; Regione Lombardia; Febbraio 2015; Foto, descrizione e microscopia di Sergio Mombrini. Sinonimi =Prunulus scabripes Murrill =Mycena scabripes (Murrill) Murrill =Mycopan scabripes (Murrill) Redhead, Moncalvo & Vilgalys Tassonomia Ordine Agaricales Famiglia Marasmiaceae Foto e Descrizioni Pileo fino a 35 mm, striato, igrofano. Lamelle spesse, uncinate al gambo, bianco-grigiastre. Gambo 50 × 4-5 mm, pruinoso-pubescente verso la sommità, carne acquosa. Spore 10,4-12 × 7-8,1 µm, Q = 1,3-1,6, ellissoidi, lisce, amiloidi, guttulate, bianche in massa. Basidi 30-37 × 7-8,5 µm, bisporici, senza giunto a fibbia. Cheilocistidi e Pleurocistidi simili, 80-110 × 12-20, lageniformi, utriformi, sub- cilindrici, con lungo collo largo 8-10 µm, cilindrico, sub-clavato, sub-capitulato, mucidi verso l’apice. Pileipellis a cutis, ife con pigmento vacuolare bruno-chiaro. Pileocistidi sub-cilindrici, clavati, lageniformi, irregolari. Pigmento vacuolare bruno. Caulocistidi sub-fascicolati, lageniformi, sub-cilindrici, clavati, irregolari, ialini o con pigmento vacuolare bruno. Trama dello stipite a ife non o debolmente destrinoidi, senza giunti a fibbia. Note C. Bas (1999, Flora Agaricina Neerlandica Vol. 4) divide questo taxon in due varietà: var. scabripes (basidi bisporici, assenza di giunti a fibbia) e var. quadrisporus (basidi tetrasporici, presenza di giunti a fibbia), successivamente Thomas Laessoe (2012, Funga Nordica Vol. 1) riprende la stessa suddivisione. I caratteri morfologici rilevati in questa raccolta trovano riscontro nella citata suddivisione e ben si addicono al taxon Hydropus scabripes (Murrill) Singer var. scabripes. Tra le specie vicine, Hydropus trichoderma (Joss.) Singer, ha basidi (2) 4-sporici con giunti a fibbia (almeno nel materiale tetrasporico), differisce per la presenza di pigmento incrostante nella pileipellis. Foto in habitat, bosco di latifoglie, su residui legnosi interrati.
  14. Cyathus stercoreus (Schwein.) De Toni; Regione Lombardia, Pianura Bergamasca, località Gera d'Adda; Gennaio 2015; Foto di Sergio Mombrini. Spore 23-30 × 21-26 µm, subglobose.
  15. Cyathus stercoreus (Schwein.) De Toni; Regione Lombardia, Pianura Bergamasca, località Gera d'Adda; Gennaio 2015; Foto di Sergio Mombrini. Foto in habitat.
  16. Cyathus stercoreus (Schwein.) De Toni; Regione Lombardia, Pianura Bergamasca, località Gera d'Adda; Gennaio 2015; Foto di Sergio Mombrini. Saprofita presso residui legnosi marcescenti. Foto in habitat.
  17. Melastiza cornubiensis (Berk. & Broome) Moravec; Regione Lombardia, Pianura bergamasca, località Gera d'Adda; Gennaio 2015; Foto di Sergio Mombrini. Spore 16,2-17 × 8-9,4 µm (esclusa ornamentazione), ellissoidali, reticolate.
  18. Melastiza cornubiensis (Berk. & Broome) Moravec; Regione Lombardia, Pianura bergamasca, località Gera d'Adda; Gennaio 2015; Foto di Sergio Mombrini. Foto in habitat.
  19. Agaricus cfr. heinemannianus Esteve-Rav. Filo lamellare e cheilocistidi.
  20. Agaricus cfr. heinemannianus Esteve-Rav. Proporzioni e morfologia.
  21. Agaricus cfr. heinemannianus Esteve-Rav. Regione Lombardia; Dicembre 2014; Pianura bergamasca; località Gera d'Adda. Foto, commenti e microscopia di Sergio Mombrini. Nei pressi di un fiume, vicino a dei cespugli, tra erba e muschio su terreno ghiaioso-sabbioso. Basidiomi di piccola taglia, fino a 4 cm di diametro. Anello supero, semplice. Carne senza viraggi evidenti alla manipolazione o al taglio, odore gradevole (anisato?). Piccole rizomorfe bianche alla base del gambo. Cheilocistidi 30-45 x 6-7 (10) µm, catenulati-multisettati, elementi terminali lunghi 13-24 µm. Basidi 14-27 x 6,5-11 µm, tetrasporici. Spore 5-6,5 x 3,2-4,1 µm. Note. All’interno della Sottosezione Minores dell’omonima Sezione, A. heinemannianus si caratterizza principalmente per la particolare morfologia dei cheilocistidi e per le misure sporali. Questo taxon è stato pubblicato nel 1998 da Esteve-Raventos sulla base di una raccolta effettuata in un bosco di Pinus pinaster su terreno sabbioso della Spagna centrale. Successivamente la sua presenza è stata segnalata in altre località dell'entroterra e nei litorali spagnoli, poi in Sardegna, sempre su terreni sabbiosi. Nel 2013 L.A. Parra ha pubblicato Agaricus marisae L.A. Parra & Callac, secondo l’autore questa specie presenta caratteri morfologici del tutto simili ad A. heinemannianus e solo l’utilizzo della sequenza molecolare permetterebbe di separare correttamente le due entità. Le misure sporali rilevate in questa raccolta sono leggermente inferiori (circa 1 µm) a quelle riportate in letteratura. Foto in habitat.
×
×
  • Create New...

Important Information