Jump to content

Sergio Mombrini

Member AMINT
  • Posts

    1,268
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Sergio Mombrini

  1. Arrhenia spathulata (Fr.:Fr.) Redhead Regione Lombardia; Dicembre 2014; Pianura bergamasca; località Gera d'Adda. Foto, commenti e microscopia di Sergio Mombrini. Basidioma spatoliforme-flabelliforme, cuticola concentricamente zonata, igrofana. Imenio da liscio a venato, che diparte dal gambo. Gambo rudimentale, laterale, come una continuazione del pileo. Spore 7,5-9 x 4,1-4,6 µm, ellissoidi-larmiformi, lisce, ialine. Giunti a fibbia assenti, basidi in maggioranza tetrasporici, cistidi assenti, pileipellis a cutis. Note. Come altre Arrhenia cresce nel muschio, tra le specie vicine prive di unioni a fibbia, Arrhenia rickenii (Hora) Watling differisce principalmente per il gambo evidente, la cuticola spesso striata per trasparenza, l’imenio a lamelle più distinte, decorrenti. Foto in habitat.
  2. Geastrum minimum Schwein. Endoperidio (particolare dell'area peristoma).
  3. Geastrum minimum Schwein. Endoperidio (particolare dei granuli cristallini).
  4. Geastrum minimum Schwein. Regione Lombardia; Dicembre 2014; Pianura bergamasca; località Gera d'Adda. Foto, commenti e microscopia di Sergio Mombrini. Nel muschio di un prato stabile. Carpoforo aperto diametro 10-25 mm, esoperidio non fornicato, diviso in 6-8 lacinie non igroscopiche con lo strato miceliare inglobante substrato di crescita. Endoperidio subgloboso, coperto (specie da giovane) da piccoli granuli cristallini, stipitato, apofisi solitamente presente. Peristoma non pieghettato, fibroso, delimitato da una zona anulare. Spore 4-5,4 µm (senza ornamentazione), globose, verrucose. Note. Tra le specie simili di piccole dimensioni, Geastrum quadrifidum Pers.: Persoon differisce principalmente per l’esoperidio fornicato generalmente diviso in quattro lacinie. Foto in habitat.
  5. Lycoperdon molle Pers. Regione Lombardia; Dicembre 2014; Pianura bergamasca; località Gera d'Adda. Foto, commenti e microscopia di Sergio Mombrini. Basidioma fino a 4,5 x 9 cm, piriforme, pseudostipitato-capitulato. Endoperidio a maturazione con foro apicale (stoma) per la dispersione delle spore. Gleba a maturazione con ciuffo basale di capillizio (pseudocolumella). Capillizio diametro 5-6 fino a 9 µm nei tratti allargati, pareti spesse fino a 1 µm, senza fessure, pori e setti poco frequenti. Spore 3,7-5 µm, globose, aculeate. Note. L. molle viene descritto come specie ubiquitaria tipicamente variabile nei colori, forma, distribuzione delle ornamentazioni superficiali. Tra le specie somiglianti Lycoperdon lambinonii Demoulin differisce per le spore un poco più piccole (< 4 µm). Lycoperdon excipuliforme (Scop.) Pers. differisce per misure maggiori (fino a 5-7 x 12-13 cm), una deiscenza diversa, che può anche partire da uno stoma iniziale ma che prosegue con lo sfaldamento a placche del peridio, assenza di pseudocolumella, capillizio con presenza di fessure a spirale nelle pareti. Foto in habitat.
  6. Pholiotina nemoralis var. dentatomarginata (Watling) Hauskn Spore (100x, rosso congo).
  7. Pholiotina nemoralis var. dentatomarginata (Watling) Hauskn Spore in KOH.
  8. Pholiotina nemoralis var. dentatomarginata (Watling) Hauskn Caulocistidi.
  9. Pholiotina nemoralis var. dentatomarginata (Watling) Hauskn Cheilocistidi.
  10. Pholiotina nemoralis var. dentatomarginata (Watling) Hauskn Filo lamellare.
  11. Pholiotina nemoralis var. dentatomarginata (Watling) Hauskn Pileipellis.
  12. Pholiotina nemoralis var. dentatomarginata (Watling) Hauskn Foto in habitat.
  13. Pholiotina nemoralis var. dentatomarginata (Watling) Hauskn. Foto in habitat.
  14. Pholiotina nemoralis var. dentatomarginata (Watling) Hauskn. Regione Lombardia; Dicembre 2014; Pianura bergamasca; località Gera d'Adda. Foto, commenti e microscopia di Sergio Mombrini. Bosco di latifoglie in zona ruderale, marginale. Cappello largo 13-30 mm, striato, igrofano, con velo fugace al margine. Lamelle adnate. Gambo 45 × 4 mm, fibrilloso. Pileipellis a imeniderma formato da elementi 20-47 × 11-22 µm, piriformi, sferopeduncolati. Cheilocistidi 30-60 × 7-10 µm, in maggioranza lageniformi con lungo collo ad apice frequentemente capitulato. Caulocistidi simili ai cheilo. Giunti a fibbia presenti. Spore 10-11,6 × 5-5,5 µm, ellissoidali, lisce, con poro germinativo e parete un poco inspessita. Note. Questa Pholiotina appartiene alla sezione Vestitae che comprende specie con velo presente sotto forma di fiocchi al margine del cappello, mai come anello, cheilocistidi non ± lecitiformi o tibiiformi e spore lisce. All’interno della sezione si caratterizza per le spore ≥ 9 µm. di lunghezza con evidente poro germinativo e per i cheilocistidi lageniformi con lungo collo ad apice parzialmente capitulato. Pholiotina nemoralis var. nemoralis differisce per i cheilocistidi polimorfi, Pholiotina exannulata var. maculata ha il cappello non striato e spore più piccole, Pholiotina velata ha anch’essa spore più piccole con parete + assottigliata. Foto in habitat.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use Privacy Policy