Vai al contenuto

Pino Conserva

Soci AMINT CSM
  • Numero contenuti

    27
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Pino Conserva

  • Categoria
    Nuovo Utente

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Residenza
    roma
  • Interessi
    micologia tossicologia
  1. Ischnoderma benzoinum?

    aveva un qualche odore? sono goccioline quelle sull'imenio?
  2. Fungo trovato a casa

    bresadolanus: si intravede anche la disposizione radiale ordinata delle squame
  3. Dubbi Macrolepiota

    io pure direi procera, il viraggio mi sembra rossastro ( non giallo), il gambo è nettamente tigrato e l'anello, anche nella prima foto, lo definirei doppio; il viraggio così evidente, magari in un esemplare così fresco, ci può stare
  4. funghi da determinare 2

    i toni viola indirizzano a trichaptum, io ho questo schemino,
  5. funghi da determinare 2

    foto poco chiara, sembrano tubuli
  6. funghi da determinare 3

    se ramoscello di Juniperus pithya cupressi, anche Bisporella è buona
  7. Clitocybe misteriosa

    clitocybe nebularis var inolens; anche a me è capitato di trovare specie senza il tipico odore, edulis per esempio
  8. Tricolosporum Goniospermum?

    scusa, Bressan è un micologo; per un uso basilare e come primo approccio puoi prendere Bresser Researcher Bino 40-1000x Microscopio
  9. Tricolosporum Goniospermum?

    le lamelle eterogenee, cioè separabili dal cappello, sono un carattere comune anche a Lepista ( buona ipotesi); se fossero state non separabili allora avrebbero potuto escludere; in quanto al microscopio dipende da quello che vuoi fare; anche un Bressan intorno ai 300 euro è sufficiente per osservare forma e dimensione sporale; cistidi e ife; insomma è valido; se vuoi approfondire, diciamo pubblicare articoli, allora bisogna andare oltre i 1000 euro, anche 5000, anzi non c'è limite
  10. Tricolosporum Goniospermum?

    Si riconosce agevolmente per i toni lilacini su cappello lamelle e gambo associato all’odore farinoso. Le lamelle possono essere facilmente staccate dalla carne; da giovani biancastre assumono poi una tipica colorazione grigio-violetta o rosa-lilla più o meno tenue. ingrandendo la foto sul lavello non mi pare di notare toni violetti! Mario che dici?
  11. Pluteus variabilicolor

    OK, lo si paragona sempre a leoninus ma io lo trovo più simile ad aurantiorugosus, che non ho mai incontrato(credo)
  12. Pluteus variabilicolor

    mettendo a posto foto ho trovato questo fungo raccolto a Manziana, bosco misto mediterraneo; i colori aranciati ed il margine ampiamente striato mi portano a Pluteus variabilicolor; può essere?
  13. perenniporia?

    OK, grazie
  14. Tricolosporum Goniospermum?

    l'aspetto è il suo ma non vedo bene il viola delle lamelle; peccato non vederlo col micro!
  15. perenniporia?

    quei toni rosati erano già presenti alla raccolta; pineta di Castelfusano
×

Important Information