Jump to content

Enzo Orgera

CS AMINT
  • Content Count

    2,282
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Enzo Orgera

  1. Ciao Pino, ti conoscevo solo mediaticamente, ma ho intuito tanto di te, disponibilità, preparazione micologica, cordialità e simpatia....un abbraccio e sicuramente starai guardando specie nuove di funghi ovunque ti trovi ora...
  2. Per chi fosse interessato ad Aprile partirà il corso per Micologi organizzato dall'ASPIIN, nel Lazio a Frosinone collaborerò anche io (indegnamente ) come codocente per le escursioni e lezioni sul campo...
  3. Physcia leptalea (Ach.) DC.; Regione Lazio, Valle Gaetana Esperia (FR), Gennaio 2019, Foto di Enzo Orgera.
  4. neanche a me sembra un Volvoluteus gloiocephalus...ma non saprei quale alternativa al momento...
  5. Appena prenotato il tour Umbro-Marchigiano, salvo imprevisti , saremo presente al pranzo con due carissimi amici Antonio e Rossella, quindi riservateci 4 posti a tavola
  6. Concordo per Hygrocybe conica e si vede pure l'annerimento tipico...
  7. Se non escono (ancora altri) imprevisti e riusciamo a fare il tour dell'immacolata Umbro-Marchigiano, faremo sosta al pranzo per passare qualche ora in vostra compagnia, io e Sery.
  8. per la consistenza e corpulenza dei soggetti e dai puntini sull'anello propenderei per Armillaria ostoyae
  9. Prova a sfregare le lamelle e senti l'odore....mi sa che avrai il ricordo della colazione
  10. gambo lungo e sinuoso, privo di decorazioni e viraggi...concordo con Flavio
  11. Le foto non sono fatte in maniera adeguata, poichè troppo ravvicinate e manca la parte basale del fungo in tutte le foto. La sola squamettatura molto evidente del gambo mi lascia leggermente perplesso, ma le colorazioni verdognole, l'anello a gonnellina, le fibrille nerastre sul cappello, il margine liscio, pur non vedendo la volva sacciforme, ti posso dire che sei davanti alla MORTALE Amanita phalloides, che in questi giorni sta cominciando a sfoggiare la sua mortale bellezza. Se non la conosci ti consiglio di impararla bene, consulta questa scheda Ciao
  12. Portamento da Lepista, poi le lamelle spacchettabili penso non lascino dubbi, invece la specie qualche dubbio lo da...
  13. Il fatto forse di non sentire troppo l'amaro, e che non si spinge il pezzetto di fungo nella parte posteriore della lingua, per paura di ingoiarlo, capitava anche a me all'inizio...ora invece sento spesso "l'amarerrimo"
  14. Rupicapra rupicapra Linnaeus 1758; PNALM; Settembre 2018; Foro di Enzo Orgera. Durante le foto ai cervi spunta a due passi un curioso e per niente intimorito camoscio, che si è prestato ad un piacevole servizio fotografico.
  15. Cervus elaphus Linnaeus 1758; PNALM; Settembre 2018; Foro di Enzo Orgera. Bellissima e faticosa esperienza raggiungere le vette dei monti Abruzzesi, per ammirare i dominatori delle cime rocciose, vederli stagliarsi maestosi sulle alture più impervie e udire i loro riecheggianti bramiti è qualcosa di unico al mondo, che ha ripagato la fatica degli 11 km percorsi, con 13 kg di attrezza sulle spalle in 10 ore di escursione.
  16. Oilà Manuel!! Ci incontriamo anche qui e presto di persona... Un ragazzo amante dei funghi e che promette bene...e già "micro" attrezzato
  17. Suillellus queletii anche per me...però il secondo esemplare a destra mi sembra diverso...pare di intravedere un reticolo e il cappello più giallognolo, non vorrei fosse un Suillellus luridus..
  18. Grazie Pino, i Geastrum non sono il mio forte...mi documento meglio in base alle tue indicazioni, se magari qualcuno lo può spostare in area determinazioni interna ne discutiamo e profondiamo l'argomento che non fa mai male
×
×
  • Create New...

Important Information