Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'macrolepiota nympharum'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Associazione Micologica Italiana Naturalistica Telematica - A.M.I.N.T.
    • A.M.I.N.T. La nostra Associazione Micologica
    • Raduni e Manifestazioni A.M.I.N.T.
    • Nuclei Territoriali AMINT
  • C.S. AMINT - Area Riservata Micologica
  • Discussioni Micologiche
    • Foto Funghi trovati divisi per Anno di Competenza
  • Didattica Micologica
    • Legge 124/2017 - Art.1 commi 125-129
  • Archivio Micologico Generale Fotografico
    • Indice dei contenuti
    • Novità!
    • Funghi Commestibili
    • Funghi Velenosi
    • Funghi Non Commestibili o Sospetti
  • C.S. AMINT - Area Riservata Botanica
  • Discussioni Botaniche
    • Novità!
    • Schede di Alberi e Arbusti
    • Schede delle erbe, piante e fiori spontanei
    • Flora Mediterranea
    • Un Fiore alla volta di Giorgio Venturini
  • Orchidee Italiane
    • Collaborazioni
    • Forum G.I.R.O.S.
    • Galleria Fotografica AMINT delle Orchidee Italiane
    • Segnalazione Ritrovamenti delle Orchidee nelle Regioni Italiane
    • Schede delle Orchidee Italiane
    • Schede Fotografiche degli Ibridi di Orchidee
    • Schede Fotografiche dei Lusus di orchidee
  • Zoologia

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Residenza


Interessi

Found 1 result

  1. Leucoagaricus nympharum (Kalchbr.) Bon 1977 Tassonomia Ordine Agaricales Famiglia Agaricaceae Sinonimi Lepiota procera var. puellaris (Fr.) Massee 1893 Lepiota rhacodes subsp. puellaris (Fr.) Sacc. 1897 Lepiota rhacodes var. puellaris (Fr.) Sacc. 1887 Macrolepiota nympharum (Kalchbr.) Wasser 1985 Macrolepiota puellaris (Fr.) M.M. Moser 1967 Foto e Descrizioni Specie che negli anni ha subito molte vicissitudini tassonomiche, cambiando più volte nome. Questa specie oggi è considerata tossica, e quindi non va confusa con la commestibile Macrolepiota procera. Alcuni autori la considerano come una forma minuta ed elegante della Macrolepiota rachodes, si presenta con un colore candido e un aspetto riccamente fioccoso, solo il disco è brunastro. Carne lievemente arrossante, in particolare alla base del gambo. Regione Valle d'Aosta; Maggio 2009; Foto di Gianluigi Boerio. Foto e microscopia di Massimo Biraghi. Spore N° Long. Larg. Q Moy 8,16 5,25 1,56 Min 7,09 4,59 1,45 Max 10,11 6,37 1,70.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use Privacy Policy