Jump to content

Trametes ochracea  (Pers.) Gilb. & Ryvarden 1987


Recommended Posts

Trametes ochracea  (Pers.) Gilb. & Ryvarden 1987

Tassonomia
Divisione Basidiomycota
Classe Agaricomycetes
Ordine Polyporales
Famiglia Polyporaceae

Sinonimi
Polyporus zonatus (Nees : Fr.) Fr. 1821
Trametes multicolor (Schaeff.) Jülich 1982

Etimologia
L'epiteto Trametes deriva dal latino Tràmes Tràmitis = passaggio, sentiero, percorso, viottolo, tramite; in riferimento alla conformazione dell'imenoforo che in alcune specie di questo genere si mostra vagamente a forma di labirinto.
L'epiteto ochracea deriva dal latino ochra = ocra; per i cromatismi che contraddistinguono la specie.

Descrizione
I basidiomi, si sviluppano in colonie, sono sessili, a mensola, flabelliformi, dimidiati e spesso imbricati, con il margine intero, ripiegato sull’imenio con tonalità molto chiare. La superficie sterile è zonata, con sezioni tomentose alternate e altre tubercolate e a tratti vellutate, i colori comprendono vari cromatismi e sfumature, con tonalità che vanno dal marrone ocraceo a volte sbiadito, fino a zonature bruno nerastre. Il contesto è spesso, biancastro, sodo e senza alcuna linea nera che lo separi dal tomento; i tubuli sono corti e di colore ocraceo, i pori piccoli sono rotondi, ma si apprezzano anche pori più grandi e angolosi.

Microscopia
Sistema ifale trimitico formato da ife generatrici a pareti sottili, ialine, con evidenti GAF, larghe 1,5-2,2 µm, ife connettive tortuose, e ramificate a parete spessa di diamentro: 2,4-4,2 µm, e ife scheletriche a parete spessa, cilindriche o appena sinuose, con ingrossamenti ampolliformi, prive di setti, larghe 3-4,5 µm. Spore 5,6 [6,6; 6,9] 8,0 × 1,8 [2,3; 2,4] 2,9 µm; Q = 2,2 [2,8; 3,0] 3,6; N = 52; C = 95%; Media = 6,8 × 2,4 µm; Qm = 2,9; cilindriche o faseoliformi con apicolo prominente. Cuticola di tipo tricoderma con peli allungati.

Habitat
Cresce di norma su legno di latifoglie, mentre è più raro su quello di conifere. Si tratta di una specie ampiamente diffusa in Italia ed Europa, seppur meno frequente della più comune Trametes versicolor.

Commestibilità e Tossicità
Non commestibile.

Specie simili 
Trametes versicolor (L. : Fr.) Lloyd si distingue per il basidioma meno ispessito e l'attaccatura al substrato più sottile, per le zonature più vistose, tendenti al nerastro o bluastro e per la presenza di una linea nera tra contesto e tomento.
Trametes hirsuta (Wulfen : Fr.) Lloyd si distingue per il contesto più sottile e per la superficie sterile non zonata o solo leggermente zonata a bande concolori cremeo-biancastre.   

Bibliografia
BREITENBACH, J. & KRANZLIN, F., 1986. Champignons de Suisse. Vol. 2. Champignos sans lames. Lucerna. Ed. Verlag Mykologia.
BERNICCHIA, A., 2005. Polyporaceae s.l. Fungi Europæi. Vol 10. Alassio (SV): Ed. Candusso.
BERNICCHIA, A. & 
GORJÓN, S.P., 2020. POLYPORES of the Mediterranean Region. ROMAR.

Scheda di proprietà AMINT realizzata da Giovanni Galeotti e Stefano Rocchi. Approvata e revisionata dal CLR Micologico di AMINT.

Regione Umbria; Città di Castello (PG); Gennaio 2021; Foto e microscopia di Giovanni Galeotti.
Esemplari rivenuti su tronco di latifoglia in colonie presenti anche sui rami apicali.
(Exsiccatum GG210201-01) )

2.jpg

05.jpg

04.jpg

In evidenza l'imenoforo con pori piccoli rotondeggianti, a tratti angolosi e margine sottile biancastro leggermente involuto.

06.jpg

Sezione dell'imenoforo. Si evidenzia l'assenza della linea nerastra, tra la carne e i tubuli.

07.jpg

Sistema ifale trimitico. Osservazione in Rosso Congo, a 400×.

08.jpg

09.jpg

10.jpg

Ife connettive tortuose e ramificate a parete spessa. Osservazione in Rosso Congo, a 400×.

11.jpg

Sistema ifale. Osservazione in Rosso Congo, a 1000×.

12.jpg

Giunti a fibbia presenti sulle ife generatrici. Osservazione in Rosso Congo, a 1000×.

13.jpg

14.jpg

15.jpg

16.jpg

17.jpg

Si evidenziano graficamente le ife: Ife generative; Ife connettive; Ife scheletriche.

18.jpg

Spore. Osservazione in acqua, a 400×.

19.jpg

Spore 5,6 [6,6; 6,9] 8,0 × 1,8 [2,3; 2,4] 2,9 µm; Q = 2,2 [2,8; 3,0] 3,6; N = 52; C = 95%; Media = 6,8 × 2,4 µm; Qm = 2,9.
Osservazione in acqua, a 1000×.

20.jpg

Basidi e basidioli. Osservazione in Rosso Congo, a 1000×.

21.jpg

Giunti a fibbia presenti alla base dei basidi e basidioli. Osservazione in Rosso Congo, a 1000×.

22.jpg

Cuticola. Osservazione in Rosso Congo, a 100×.

23.jpg

Cuticola. Osservazione in Rosso Congo, a 400×.

24.jpg

Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use Privacy Policy