Jump to content
Sign in to follow this  
Archivio Micologico

Cantharellus cinereus

Recommended Posts

Cantharellus cinereus (Pers. : Fr.) Fr.; Regione Toscana; Maggio 2017; Foto di Alessandro Francolini. 

Dal (nuovo) Tutto Funghi, Scheda 33, Pag. 136: “Piuttosto simile a Craterellus cornucopioides per struttura e colorazione è Cantharellus cinereus, buon commestibile, che presenta un cappello grigio più o meno scuro, ma con tonalità brunastre; la superficie è un po' fibrillosa, soprattutto verso il margine, che appare ben revoluto e marcatamente ondulato; l'imenio di questo fungo è caratterizzato da pliche venose molto ramificate, dette anastomosi, e scambiate da molti per lamelle; il colore è grigio cenere e schiarisce a maturazione, a causa della sporata bianca. Il gambo è ben distinto e pieno ma, crescendo, si forma al centro di esso un sottile condotto che talvolta arriva fino al centro del cappello. La carne è nerastra, sottile ed elastica, con un evidente odore fruttato e sapore gradevole. Cresce numeroso soprattutto nei castagneti umidi e viene raccolto e consumato spesso scambiandolo per le più famose Trombette.”

Fotografati in marroneta coltivata, tra il muschio:

DSC00970.JPG.cc5458a7d9729c05ebb7d4a21cb08c98.JPG

DSC00971.JPG.d087a2df0f68ec493d0b559e3fb31115.JPG

DSC00975.JPG.b4d4d1e00e516a2e716552dfef0be1fb.JPG

Primo piano dell'imenoforo con le pliche evidenti e anastomosate:

DSC00976.JPG.ccf5a8bc1373e1d4a00b8e40e8032555.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information