Vai al contenuto

Recommended Posts

Lactarius quietus (Fr.: Fr.) Fr.

Tassonomia
Ordine Russulales
Famiglia Russulaceae

Foto e Descrizioni
Specie comune, cresce sotto Quercus sp., caratterizzata per avere un odore di cimice. Cappello dai toni bruno-rossastri, cuticola asciutta e opaca con macchiettature di fondo più scure. Lamelle leggermente decorrenti, fitte, inizialmente crema-crema carnicino poi ocra-rossastre in maturazione. Gambo cilindico, attuenato verso il basso, rugoloso, concolore al cappello o più intenso specialmente alla base. Lattice abbondante, biancastro-crema vira al giallastro seccando sulle lamelle, avente sapore amarognolo come la carne.

Regione Lazio; Maggio 2008; Foto e microscopia di Felice Di Palma.

post-3093-1212090058.jpg

Microscopia
Spore e relativa misura.

post-3093-1212090112.jpg

Stessi esemplari, foto di Mauro Cittadini.

post-127-1212949640.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lactarius quietus (Fr.: Fr.) Fr.; Regione Lazio; Novembre 2010; Foto di Tomaso Lezzi.

Campioni trovati sotto un grande Leccio, colori marroni-rossicci, cappello zonato, macchiato, gambo concolore, latice dolce, bianco leggermente giallino, un poco acquoso, odore particolare aromatico.

post-2993-077270500%201290956559.jpg

Il latice dolce, bianco leggermente giallino, un poco acquoso, odore particolare aromatico.

post-2993-097864700%201290956606.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lactarius quietus (Fr.: Fr.) Fr.; Regione Lombardia; Ottobre 2010; Foto e commento di Massimo Mantovani.

Foto didattica che mette in rilevo la grande somiglianza cromatica tra i cappelli di Lactarius queticolor (a sinistra) e Lactarius quietus (a destra). Non a caso il termine "quieticolor" allude a questa caratteristica.

post-735-097602000%201287931951.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lactarius quietus (Fr.: Fr.) Fr.; Regione Lombardia; Ottobre 2012; Foto e descrizione di Massimo Mantovani.

Parecchio abbondante ovunque via sia della Quercia. Si tratta di una specie polimorfa ma che viene agevolmente riconosciuta grazie all'odore cimicino sommato alle caratterisctiche morfo-cromatiche.

post-735-0-02443100-1350811191.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×

Important Information