Jump to content
Archivio Micologico

Tricholoma sulphureum (Bull.) P. Kumm. 1871

Recommended Posts

Tricholoma sulphureum (Bull. : Fr.) P. Kumm. 1871

Tassonomia
Divisione Basidiomycota
Classe Agaricomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Tricholomataceae

Foto e Descrizioni
Fungo dai cromatismi accesi e dall'odore acuto, in realtà talmente forte da essere definito repellente, come di zolfo o di gas.

Regione Sardegna; Novembre 2008; Foto di Giovanni Satta.

post-4257-1227104242.jpg
enc.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tricholoma sulphureum (Bull. : Fr.) P. Kumm.; Regione Abruzzo; Ottobre 2005; Foto e commento di Tomaso Lezzi.

Basidioma completamente giallo zolfo: cappello, gambo e carne.

post-36492-0-72996300-1462890438.jpg

Sezione con la carne gialla e in evidenza e l'attacco delle lamelle al gambo col dentino, caratteristica dei Tricholoma.

post-36492-0-00640000-1462890441.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tricholoma sulphureum (Bull. : Fr.) P. Kumm.; Regione Toscana; Novembre 2009; Foto e commento di Alessandro Francolini.

Ritrovamento a Monte Giovi; sotto Castagno; 600 m s.l.m.
Tricoloma velenoso e facilmente riconoscibile per la sua colorazione uniformemente gialla (o giallo-zolfo) e per l’odore nauseante che emana: in letteratura si parla di odore di gas illuminante (acetilene); si può anche far riferimento all’odore del gas delle bombole da cucina, oppure all’odore dello zolfo bruciato o, ancora, penetrante come quello dell’asfalto caldo; l’odore di questo fungo è comunque uno di quelli che non si dimentica facilmente.

post-4417-1257687811.jpg

post-4417-1257687870.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tricholoma sulphureum (Bull. : Fr.) P. Kumm.; Regione Umbria; Ottobre 2010; Foto di Tomaso Lezzi.

Fino a qualche tempo fa si considerava separato dalla specie tipo Tricholoma sulphureum var. coronarium (Pers.) Sacc., con lamelle gialle, carne gialla, odore forte di gas acetilene. Questa varietà di Tricholoma sulphureum si sarebbe differenziata per i colori dei campioni con sfumature rosa-brune, mentre il colore della specie tipo sarebbe stato completamente giallo verdastro.
Le ultime tendenze sinonimizzano questa varietà alla specie tipo facendola rientrare nella variabilita intraspecifica.

post-2993-045321600%201286967251.jpg

Un particolare delle lamelle.

post-2993-034523400%201286967254.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information