Jump to content
Sign in to follow this  
Gruppo Botanico AMINT

Ophrys bertolonii subsp. bertolonii Moretti

Recommended Posts

Ophrys bertolonii subsp. bertolonii Moretti

 

Sinonimi

Arachnites bertolonii (Moretti) Tod.

Ophrys bertolonii Moretti

Ophrys speculum Bertol.

 

Tassonomia

Regno: Plantae

Divisione: Magnoliophyta

Classe: Liliopsida

Ordine: Orchidales

Famiglia: Orchidaceae

 

Nome italiano

Ofride di Bertoloni

Fior di specchio

Uccellino che si specchia

 

Etimologia

Il nome del genere deriva dal greco ophrys =sopracciglio, forse perchè questo tipo di fiore veniva utilizzato per ricavare tinture per capelli e sopracciglie (come riferiva Plinio il vecchio), o forse per la forma dei tepali interni, simili appunto a sopracciglia.

Il nome specifico ricorda il medico e botanico bolognese A. Bertoloni, che visse tra la fine del '700 e la metà dell'800.

 

Descrizione

Pianta alta dai 10 ai 40 cm, con fusto più robusto in basso e più flessuoso verso l'alto.

 

Foglie

Foglie inferiori oblungo-lanceolate, riunite a rosetta. Foglie superiori erette e guainanti il fusto.

 

Fiori

Infiorescenza lassa, con 2-7 fiori. Brattee fogliacee più lunghe dell'ovario. Sepali leggermente concavi, distesi, quelli esterni rivolti all'indietro, di colore rosa o più raramente bianchi, con una nervatura centrale verde. Petali appuntiti, di colore rosa-violaceo, anche molto scuro, con margine ciliato. Labello a sella, convesso lateralmente, intero o trilobato, ricoperto da una folta peluria bruna, ad eccezione della macula lucida, a forma di scudo, con riflessi bluastri. Cavità stigmatica quadrangolare, più alta che larga. Gimnostemio lungo, acuto; connettivo munito di rostro.

 

Tipo corologico

Stenomediterraneo - Occidentale

 

Periodo di fioritura

Da marzo a giugno.

 

Territorio di crescita

Italia centrale, meridionale ed in Sicilia.

 

post-4431-0-42429500-1337706593.jpg

 

 

Habitat

Praterie, garighe, cespuglieti e pascoli sassosi, fino a 1000 m di altitudine, su suolo calcareo.

 

Somiglianze e varietà

Ophrys bertolonii subsp. bertoloniiformis (O. Danesch & E. Danesch) H. Sund., che si distingue per il labello più appianato e la cavità stigmatica più larga che alta, di forma semisferica.

Ophrys bertolonii subsp. benacensis (Reisigl) P. Delforge che si distingue per il labello poco convesso lateralmente, solo leggermente incavato a sella e per la cavità stigmatica più larga che alta.

Ophrys bertolonii subsp. explanata (Lojac.) Soca, presente solo in Sicilia, simile a Ophrys bertolonii subsp. bertoloniiformis ma di altezza media inferiore a quest'ultima, da cui differisce anche per la posizione più distale della macula.

 

Note

La forma incurvata a sella del labello fa ritenere che questa specie, per l'impollinazione, si sia adattata ad imenotteri del genere Chalicodoma che, nell'accoppiamento, inarcano l'addome.

 

 

Scheda di proprietà AMINT realizzata da Annamaria Bononcini e Gianni Bonini - Approvata e Revisionata dal Gruppo di Coordinamento dell'Area Botanica

 

 

Link utili

 

Indici temi Botanici - Galleria dei Fiori Piante e Frutti dell'Associazione AMINT - Schede delle Orchidee Italiane

 

 

Ophrys bertolonii subsp. bertolonii Moretti, Regione Umbria, Maggio 2012 - foto di Pietro Curti

 

post-10533-0-49300200-1336167267.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information