Jump to content

Recommended Posts

Entoloma hirtipes (Schum.: Fr.) Moser

Tassonomia
Ordine Agaricales
Famiglia Entolomataceae

Foto e Descrizioni
Regione Lombardia; Dicembre 2009; Foto, commento e microscopia di Massimo Biraghi.

Entoloma inserito nel sottogenere Nolanea che annovera specie con portamento generalmente micenoide, cappello conico e dotato di papilla centrale, igrofano, stiato al margine per trasparenza ed avente il gambo slanciato e striato longitudinalmente, anche fibroso.
Entoloma hirtipes appartiene alla sezione Mammosa di cui è il capostipite (Lectotipus).
Cappello conico-acuto in gioventù, poi campanulato ed infine espanso, igrofano, leggermente striato al margine per trasparenza con tempo umido, colorazioni pileiche che vanno dal bruno scuro al bruno camoscio, impallidente e con toni grigiastri con tempo secco.
Lamelle adnate, talvota libere al gambo, smarginate, ventricose, di colore rosa pallido nel giovane, con toni più decisi ed imbrunenti in maturità, filo seghettato.
Gambo slanciato, inizialmente bruno scuro poi bruno-grigiastro, più chiaro verso l'inserzione con le lamelle, striato longitudinalmente, lucente, un poco tomentoso alla base.
Carne esigua, odore e sapore di farina rancida.
Habitat predilige le foreste montane di conifera o Faggio, segnalato anche sotto Quercia.
Osservazioni macroscopicamente in un sottogenere alquanto monotono come forme e colorazioni pileiche, la specie più vicina è Entoloma vernum, si differenzia soprattutto per l'odore non farinoso e per la crescita su terreni di matrice sabbiosa, microscopicamente per le spore più piccole e l'assenza di cheilocistidi.

post-2286-1260801885.jpg

post-2286-1260801913.jpg

Microscopia
Basidi tertrasporici 8-15 × 25-35 µm.

post-2286-1260801990.jpgpost-2286-1260802003.jpg
post-2286-1260802016.jpgpost-2286-1260802028.jpg

Spore 5-7 angoli, non isodiametriche.
N° Long. Larg. Q
Moy 11,55 7,93 1,46
Min 10,89 6,93 1,25
Max 12,52 8,74 1,58

N° Long. Larg. Q
Moy 11,27 7,41 1,53
Min 10,12 6,65 1,36
Max 12,28 8,39 1,74

post-2286-1260802254.jpgpost-2286-1260802268.jpg
post-2286-1260802293.jpgpost-2286-1260802314.jpg

Cheilocistidi clavato-lageniformi 35-50 × 6-12 µm.

post-2286-1260802393.jpg

post-2286-1260802409.jpgpost-2286-1260802421.jpg
post-2286-1260802436.jpgpost-2286-1260802465.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Entoloma hirtipes (Schum.: Fr.) Moser; Regione Toscana; Aprile 2009; Foto di Pietro Curti, microscopia di Tomaso Lezzi.

post-4-1240949321.jpg

Foto di Tomaso Lezzi.

Odore percepito da me come tra il farinoso e l'erbaceo, da Piero come leggermente erbaceo. Distribuiti abbondantemente in tutto il bosco.

post-2993-1241012188.jpg

post-2993-1241012221.jpg

Le lamelle degli esemplari giovani stanno appena cominciando a colorarsi della sporata rosa.

post-2993-1241012278.jpg

post-2993-1241012318.jpg


Microscopia
Filo della lamella sterile con presenza di soli cheilocistidi, e presenza di pigmento incrostante.

Cheilocistidi.

post-2993-1241784666.jpg

post-2993-1241784719.jpg

post-2993-1241784753.jpg

post-2993-1241784773.jpg

Pigmento incrostante nelle cellule della cuticola

post-2993-1239141699.jpg

post-2993-1239141729.jpg

post-2993-1239141845.jpg

Pigmento all'interno delle cellule della cuticola.

post-2993-1235685481.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Entoloma hirtipes (Schum.: Fr.) Moser; Regione Toscana; Aprile 2009; Foto di Tomaso Lezzi.

Una serie di esemplari molto maturi dal cappello di forma helvelloidica. Il cappello degli esemplari particolarmente maturi diventa prima ondulato e poi addirittura a sella!

post-2993-1241012522.jpg

Una composizione con diversi esemplari trovati durante la stessa giornata. Nei campioni a confronto si possono riscontrare caratteristiche differenti per esemplari tutti della stessa specie: da sinistra un esemplare tipico, un esemplare col gambo asimmetrico, uno col cappello rigato, uno col cappello dall'aspetto sericeo (perché parzialmente disidratato) e infine uno con il cappello a sella perché molto maturo.

post-2993-1241012653.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Entoloma hirtipes (Schum.: Fr.) Moser; Regione Umbria; Gennaio 2014; Foto di Stefano Rocchi.

Rinvenimento tra l'erba di un uliveto: cappello papillato, fulvastro verdognolo, cuticola sericea, striato al bordo ed ondulato (nell'esemplare più grande); lamelle biancastre, grigiastre con lamelulle e filo più chiaro; gambo fistoloso, striato verticalmente con base biancastra e cotonosa, furfuracea in alto; carne esigua biancastra; sporata rosa; odore farinoso e sapore analogo. Spore angolose, basidi tetrasporici e presenza di cheilocistidi.

post-9732-0-75693600-1389128599.jpg

post-9732-0-77249300-1389128798.jpg

post-9732-0-38510900-1389128843.jpg

post-9732-0-63256600-1389128886.jpg

post-9732-0-88870600-1389128920.jpg

post-9732-0-86660000-1389128990.jpg

Spore, angolose, eterodiametriche, da sporata, osservazione 1000×.

post-9732-0-78379400-1389129162.jpg

Basidi tetrasporici, osservazione in Mercurocromo 1000×

post-9732-0-17146700-1389129265.jpg

post-9732-0-67017700-1389129401.jpg

post-9732-0-63551900-1389129430.jpg

Cheilocistidi clavati, osservazione 1000×.
Questo carattere distingue Entololoma hirtipes dal simile Entoloma vernum, in cui mancano i cheilocistidi.

post-9732-0-36473700-1389129615.jpg

Esame della cuticola, osservazione 1000× in soluzione acquosa.

post-9732-0-95019500-1389129673.jpg

post-9732-0-83508800-1389129659.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information