Jump to content
Archivio Micologico

Coprinellus domesticus (Bolton : Fr.) Vilgalys, Hopple & Jacq. Johnson 2001

Recommended Posts

Coprinellus domesticus (Bolton : Fr.) Vilgalys, Hopple & Jacq. Johnson 2001

Tassonomia
Divisione Basidiomycota
Classe Agaricomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Psathyrellaceae
Genere Coprinus
Sezione Veliformes
Sottosezione Domestici

Sinonimi
Coprinus domesticus (Bolton : Fr.) Gray 1821

Cappello
Cappello con velo formato da piccole scaglie, bianche verso il bordo del cappello, bruno rossicce verso il centro.

Lamelle
deliquescenti,

Gambo
gambo con bulbo basale che simula una pseudovolva; Evidente ozonium (micelio color giallo-rame) alla base del gambo e su tutto il tronco su cui crescevano gli esemplari.

Microscopia
Dal punto di vista microscopico questa specie si distingue per il velo formato da ife sia sferiche che allungate, fusiformi, catenulate; presenza di cheilocistidi; spore ellissoidali, faseoliformi; 7,5-9,2 × 3,7-4,1 µm; misure medie =8,4 × 3,9 µm; Q = 1,9-2,3; Qm = 2,15; poro germinativo centrale.

Specie simili
Coprinellus flocculosus (DC. : Fr.) Vilgalys, Hopple & Jacq. Johnson ha spore più lunghe di 16 µm e poro germinale eccentrico;
Coprinellus radians (Fr. : Fr.) Vilgalys, Hopple & Jacq. Johnson ha spore più lunghe di 10-11 µm;
Coprinellus bipellis (Romagn.) P. Roux, Guy García & Borgarino, ha velo dissociato in grandi placche;
Coprinellus xanthothrix (Romagn.) Vilgalys, Hopple & Jacq. Johnson è la specie più simile e si differenzia per avere le spore di larghezza tra 4,5 e 5,5 µm e il profilo delle spore non faseoliforme.

Bibliografia
AA.VV., 2008. Funga Nordica. Agaricoid, boletoid and cyphelloid genera. Ed. Nordsvamp.

Fonti Internet
KEES, U., 2001. Coprinus site. [Data di accesso: 01/04/2020].

Regione Lazio, Roma, Villa Pamphili; Dicembre 2011; Foto, commento e microscopia di Tomaso Lezzi.
Crescita su tronco a terra, coperto di ozonium (micelio color giallo-rame).

post-2993-0-15934800-1325212727.jpg

Cappello.

post-2993-0-77438800-1325212724.jpg

Particolare del velo dissociato in piccole scaglie.

post-2993-0-92999400-1325212731.jpg

Particolare del gambo con bulbo basale che simula una pseudovolva.

post-2993-0-55463400-1325212729.jpg

Particolare dell'ozonium, sviluppato alla base del gambo, che si estende sul tronco su cui si è sviluppato il carpoforo.

post-2993-0-15582700-1325212735.jpg

Velo, cellule sferiche.

post-2993-0-13365700-1325213004.jpg

post-2993-0-83253700-1325213006.jpg

Velo. Cellule allungate, fusiformi, catenulate, intercalate alle cellule sferiche.

post-2993-0-02579700-1325213141.jpg

post-2993-0-10337000-1325213144.jpg

post-2993-0-35418900-1325213147.jpg

post-2993-0-36375400-1325213150.jpg

Basidio tetrasporico e cheilocistidio; spore ellissoidali, faseoliformi.

post-2993-0-72191200-1325213239.jpg

Spore ellissoidali, faseoliformi; 7,5-9,2 × 3,7-4,1 µm; misure medie = 8,4 × 3,9 µm; Q = 1,9-2,3; Qm = 2,15; poro germinativo centrale.

post-2993-0-49824500-1325213313.jpg

post-2993-0-62975000-1325213316.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Coprinellus domesticus (Bolton : Fr.) Vilgalys, Hopple & Jacq. Johnson; Febbraio 2008; Foto e commento di Felice Di Palma.

Coprinus domesticus, è visibile il micelio fulvastro (Ozonium) sia alla base del gambo che sul tronco posteriore.
Coprinus ellisii si distinguerebbe per la presenza di residui volviformi alla base del gambo, ma in realtà si tratta di caratteristica comune a tutto il gruppo dei Domestici e, quindi, sarebbe da riconoscere la sinonimia tra le due specie.

post-3093-1203286755.jpg
enc.gif

post-3093-1203286803.jpg

Spore ... n=30 ... (6,55 )6,63-7,843(8,05) × (4,00 )4,103-4,58(4,93) µm, lisce, faseoliformi in profilo, con poro germinativo centrale.

post-3093-1203287069.jpg

Velo formato da elementi globosi ialini e da catene di elementi fusoidi.

post-3093-1203287188.jpg

post-3093-1203287220.jpg

post-3093-1203287254.jpg

post-3093-1203287286.jpg

post-3093-1203287331.jpg

Basidio.

post-3093-1203287374.jpg

Cistidi, di enorme dimensione.

post-3093-1203287450.jpg

post-3093-1203287487.jpg

Elementi della trama lamellare.

post-3093-1203287527.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Coprinellus domesticus (Bolton : Fr.) Vilgalys, Hopple & Jacq. Johnson; Regione Lazio; Marzo 2008; Foto e commento di Felice Di Palma.

post-3093-1205181637.jpg
enc.gif

Velo composto da elementi globosi ialini, frammisti a catene di elementi brunastri, subglobosi, fusoidi od ellissoidali.

post-3093-1205181846.jpg

Spore n=30 (6,67 )6,928-8,17(8,54) × (3,85 )4,013-4,69(4,93) µm.

post-3093-1205182005.jpg

Visione a 400x della sezione trasversale della lamella. Dalla parte del filo, sono visibili i Cheilocistidi subglobosi, ellissoidali, ovoidi o largamente utriformi ed un Pleurocistidio, che può assumere le stesse forme dei Cheilo, ma di dimensioni mediamente maggiori.

post-3093-1205182455.jpg

Visione del filo lamellare a 1000x.

post-3093-1205182542.jpg

Pleurocistidi a basso ingrandimento.

post-3093-1205182639.jpg

Al massimo ingrandimento assumono dimensioni "mostruose", qui ne vediamo uno in compagnia di alcuni Basidi.

post-3093-1205182711.jpg

Ed infine i Basidi da soli.

post-3093-1205182764.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Coprinellus domesticus (Bolton : Fr.) Vilgalys, Hopple & Jacq. Johnson; Regione Lazio; Marzo 2010; Foto di Tomaso Lezzi.

Coprinellus ritrovato su legno a terra. Appartiene alla sezione Veliformes, si distingue dai vicini Coprinellus micaceus e Coprinellus truncorum, per il suo crescere sovente isolato o al massimo in gruppi di pochi esemplari, per il velo generale del cappello che risulta essere bianco in periferia e bruno rossiccio verso il disco.
Nel Sottogenere Micaceus, che ha rivestimento sul cappello granuloso, la scelta determinativa si può restringere a due sole specie della Sottosezione Domestici cioè Coprinellus domesticus e Coprinellus radians. La particolarità che ci permette di restringere la scelta a queste due specie è l'ozonium, cioè la produzione di micelio con ife color oro-rame, che si trova alla base del gambo, e che è caratteristica delle due specie nominate.
Coprinellus domesticus ha le spore che misurano 6-9 × 4-5 µm, Coprinellus radians ha le spore che misurano 8,5-11,5 × 5,5-7 µm. I campioni trovati hanno le spore che misurano 6,9-8,5 × 3,6-4,9 µm, quindi sono ascrivibili a Coprinus domesticus.

La crescita alla base di un tronco.
(Exsiccatum TL20100315-01)

post-2993-1274013964,98.jpg

Il cappello che mostra il velo dissociato in squamette che al centro assumono colore bruno, soprattutto nei giovani esemplari.

post-2993-1274013968,32.jpg

post-2993-1274013971,37.jpg

La base del gambo mostra l'ozonium, un micelio di colore oro-rame (foto purtroppo mossa!)

post-2993-1274013974,07.jpg

Le lamelle fitte che diventano velocemente molto scure a causa della sporata nera.

post-2993-1274013977,41.jpg

Spore ellittiche, alcune leggermente faseoliformi, lisce, con poro germinativo evidente.
Coprinus domesticus ha le spore che misurano 6-9 × 4-5 µm, Coprinus radians ha le spore che misurano 8,5-11,5 × 5,5-7 µm.
I campioni trovati hanno le spore che misurano 6,9-8,5 × 3,6-4,9 µm, quindi sono ascrivibili a Coprinus domesticus.

post-2993-1274014321,36.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Coprinellus domesticus (Bolton : Fr.) Vilgalys, Hopple & Jacq. Johnson; Regione Lazio; Gennaio 2010; Foto di Felice Di Palma.

post-3093-1264358725.jpg

Foto di Tomaso Lezzi.
Ozonium.

post-2993-1264365880.jpg

Un particolare più ingrandito dell'ozonium alla base del carpoforo.

post-2993-1264365894.jpg

Foto di Felice Di Palma.
Spore 7,4-8,5×3,8-4,7 µm.

post-3093-1264358807.jpg

post-3093-1264358859.jpg

Ife del velo.

post-3093-1264358929.jpg

Cheilocistidi.

post-3093-1264358984.jpg

Pleurocistidi a 400×.

post-3093-1264359022.jpg

post-3093-1264359085.jpg

post-3093-1264359114.jpg

Basidi.

post-3093-1264359198.jpg

post-3093-1264359237.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Coprinellus domesticus (Bolton : Fr.) Vilgalys, Hopple & Jacq. Johnson; Regione Lombaria, località Brembate Sotto; Marzo 2011; Foto, commento e microscopia di Massimo Biraghi.

Ritrovamento in bosco planiziale con prevalenza di Populus spp. e Salix spp.

post-2286-0-16358000-1301259606.jpg

Spore ellissoidali, subfaseiformi:
N°12 Long. Larg. Q
Moy 7,67 4,31 1,78
Min 6,93 3,92 1,63
Max 8,65 4,86 1,99
N°12 Long. Larg. Q
Moy 7,90 4,93 1,61
Min 6,93 4,37 1,46
Max 8,65 5,56 1,90

Q min. 1,50 Q med. 1,70 Q max 1,95.

post-2286-0-11781000-1301259928.jpg

post-2286-0-12232900-1301259953.jpg

post-2286-0-00591500-1301259972.jpg

Velo formato da elementi subglosi e ife allugate, concatenate.

N°12 Long. Larg. Q
Moy 33,94 31,87 1,07
Min 18,32 17,87 1,01
Max 46,14 43,43 1,17.

post-2286-0-51513800-1301260194.jpg

post-2286-0-66187300-1301260223.jpg

post-2286-0-52423000-1301260243.jpg

post-2286-0-00927300-1301260275.jpg

Cheilocistidi di grande dimensioni, fino a 100-110 µm.

post-2286-0-69765500-1301260397.jpg

Pleurocistidi analoghi ai cheilocistidi ma più grandi, fino a oltre 130 µm.

post-2286-0-94780700-1301260464.jpg

post-2286-0-96879800-1301260557.jpg

post-2286-0-92664900-1301260583.jpgpost-2286-0-66013000-1301260595.jpg

post-2286-0-44078800-1301260623.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Coprinellus domesticus (Bolton : Fr.) Vilgalys, Hopple & Jacq. Johnson; Regione Lazio; Dicembre 2011; Descrizione di Tomaso Lezzi e Pietro Curti; Foto di Tomaso Lezzi.
Un Coprinellus che cresce su legno morto di latifoglie o su substrato vegetale in decomposizione dando l'impressione apparente di essere un fungo terricolo. Appartiene alla sezione Veliformes, si distingue dai vicini Coprinellus micaceus e Coprinellus truncorum, per il suo crescere sovente isolato o al massimo in gruppi di pochi esemplari, per il velo generale del cappello che risulta essere bianco in periferia e bruno rossiccio verso il disco.
Nel Sottogenere Micaceus, che ha rivestimento sul cappello granuloso, la scelta determinativa si può restringere a due sole specie della Sottosezione Domestici cioè Coprinellus domesticus e Coprinellus radians. La particolarità che ci permette di restringere la scelta a queste due specie è l'ozonium, cioè la produzione di micelio con ife color oro-rame, che si trova alla base del gambo, e che è caratteristica delle due specie nominate.
Coprinellus domesticus ha le spore che misurano 6-9 × 4-5 µm, Coprinellus radians ha le spore che misurano 8,5-11,5 × 5,5-7 µm.

post-2993-1202814089.jpg
enc.gif

In evidenza l'Ozonium giallo arancio alla base del gambo.

post-2993-1202814165.jpg

Ancora un particolare in cui si vedono bene l'Ozonium e un primordio.

post-2993-1202814326.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information