Jump to content

Recommended Posts

Lacrymaria lacrymabunda (Bull. : Fr.) Pat. 1887

Tassonomia
Ordine Agaricales
Famiglia Psathyrellaceae

Sinonimi
Lacrymaria velutina (Pers. : Fr.) Konrad & Maubl. 1925
Psathyrella lacrymabunda (Bull. : Fr.) M.M. Moser 1953

Descrizione
Cappello feltrato, peloso con fibrille bianche e margine pileico appendicolato; la zona centrale risulta vellutata e meno feltrata. Il colore è brunastro con il centro più aranciato. Lamelle bruno violacee, marezzate per via delle goccioline che si condensano sulle lamelle. Gambo con residui di anello macchiato di scuro dalla sporata, furfuraceo in alto e villoso in basso. Odore erbaceo e sapore erbaceo-terroso. Il ritrovamento è avvenuto su prato di un giardino casalingo, sotto Cedrus atlantica.

Microscopia

Spore 8,1-9,9 × 5,8-6,6 µm; Qm = 1,5, da ovoidali a citriformi, ornate da verruche e con grosso poro germinativo. Cheilocistidi cilindrici con apice globoso, abbondanti mentre i pleurocistidi sono meno diffusi, cilindrici con apice solo leggermente allargato. Caulocistidi slanciati, alcuni con apice globoso.

Specie simili
Le specie simili sono Lacrymaria glareosa (J. Favre) Watling = Psathyrella glareosa (J. Favre) M.M. Moser la quale presenta cheilocistidi flessuosi e Lacrymaria pyrotricha (Holmsk. : Fr.) Konrad & Maubl. = Psathyrella pyrotricha (Holmsk. : Fr.) M.M. Moser la quale ha un cappello di colore arancio brillante.

Regione Umbria; Novembre 2014; Foto e microscopia di Stefano Rocchi.

 

post-9732-0-77488200-1421444093.jpg

 

post-9732-0-89959600-1421444112.jpg

 

Il margine appendicolato.

 

post-9732-0-11695100-1421878623.jpg

 

post-9732-0-44875700-1421444210.jpg

 

post-9732-0-04238900-1421444226.jpg

 

post-9732-0-04900700-1421444270.jpg

 

L'anello macchiato di scuro dalla sporata.

 

post-9732-0-66479400-1421444303.jpg

 

Spore 8,1-9,9 × 5,8-6,6 µm; Qm = 1,5, a secondo del profilo da ovoidali a citriformi, ornate da verruche e con grosso poro germinativo. Osservazione in acqua 400× su sporata.

 

post-9732-0-12864000-1421444359.jpg

 

Spore 8,1-9,9 × 5,8-6,6 µm; Qm = 1,5, a secondo del profilo da ovoidali a citriformi, ornate da verruche e con grosso poro germinativo. Osservazione in acqua 1000× su sporata.

 

post-9732-0-37301300-1421444399.jpg

 

Cheilocistidi cilindrici con apice globoso, abbondanti sul filo della lamella. Osservazione in Mercurocromo 400×.

 

post-9732-0-44107400-1421878715.jpg

 

Cheilocistidi cilindrici con apice globoso, abbondanti sul filo della lamella. Osservazione in Mercurocromo 1000×.

 

post-9732-0-52032800-1421444565.jpg

 

post-9732-0-15575000-1421444579.jpg

 

Pleurocistidi cilindrici meno diffusi con apice leggermente allargato. Osservazione in Mercurocromo 1000×.

 

post-9732-0-56241600-1421444641.jpg

 

Pileipellis con ife cilindriche e settate. Osservazione in Mercurocromo 400×.

 

post-9732-0-94696700-1421878842.jpg

 

Caulocistidi slanciati e alcuni con apice globoso. Osservazione in Mercurocromo 400×.

 

post-9732-0-27725000-1421444752.jpg

Link to post
Share on other sites

Lacrymaria lacrymabunda (Bull. : Fr.) Pat.; Regione Umbria; Giugno 2008; Foto di Tomaso Lezzi.

Particolare delle lamelle su cui si possono vedere le goccioline, scure a causa delle spore. Queste goccioline danno il nome alla specie e anche al Genere del sinonimo: Lacrymaria lacrymabunda.

post-2993-1212531959.jpg

Link to post
Share on other sites

Lacrymaria lacrymabunda (Bull. : Fr.) Pat.; Regione Umbria; Ottobre 2008; Foto e commento di Tomaso Lezzi.

Cappello feltrato con abbondanti resti di velo eccedenti il margine del cappello e gambo anch'esso feltrato. Le lamelle sono tipicamente marezzate a causa delle goccioline che si sviluppano sulle lamelle e trasportano le spore scure; quando si asciugano lasciano così delle zone più chiare e altre più scure.

post-2993-1278690506,98.jpg

In evidenza in questa macro le lamelle marezzate a causa delle goccioline, il velo abbondante che eccede il bordo del cappello e la sporata scurissima che si è depositata lungo il gambo.

post-2993-1278690533,47.jpg

Link to post
Share on other sites

Lacrymaria lacrymabunda (Bull. : Fr.) Pat.; Regione Lombardia, Arcene; Ottobre 2011; Foto e microscopia di Massimo Biraghi.

Ritrovamento in un parco pubblico, tra l'erba.

post-2286-0-29440000-1321823363.jpg

post-2286-0-69268600-1321823395.jpg

Microscopia
Spore (8,05) 8,15-8,66-9,59 (10,30) x (4,98) 5,12-5,47-6,19 (6,65) µm, Q = (1,43) 1,59( 1,77), largamente ellissoidali o agmidaliformis, verruche evidenti, poro germinativo di grosse dimensioni.

post-2286-0-32854300-1321823426.jpg

post-2286-0-01894300-1321823445.jpg

Cheilocistidi a forma di clava allungata con apice subgloboso. Osservazione 400×.

post-2286-0-31984800-1321823603.jpg

Osservazione 1000×.

post-2286-0-73248800-1321823652.jpg

Link to post
Share on other sites
×
×
  • Create New...

Important Information