Jump to content

2008.02 - Lazio - Tutor Nebularis


 Share

Recommended Posts

Zona della pineta bruciata di Castelfusano,

Melanoleuca sp.

ciao Tom, occorre micro, ma prova a controllare M. spegazzini.

ciao

Massimo

 

Ciao Max, controllo il tuo suggerimento, ma consapevole del bisogno di micro ho messo solo Melanoleuca sp.

 

ciao, grazie, Tom :):bye:

Link to comment
Share on other sites

Sempre nello stesso fine settimana: Roma, Villa Pamphili

Coprinus sp.

 

La scelta si restringe solo a due specie del

Sottogenere Micaceus che ha rivestimento sul cappello granuloso;

Sezione Domestici

cioè Coprinus domesticus e Coprinus radians.

 

La particolarità che ci permette di restringere la scelta a queste due specie è l'Ozonium, cioè una produzione del micelio di ife colorate giallo arancio che si trova alla base del gambo, e che è caratteristica delle due specie nominate.

Per distinguere tra Coprinus domesticus e Coprinus radians dobbiamo affidarci alla microscopia, le spore del primo misurano 6-9×4-5 µm, mentre quelle del secondo misurano 8,5-11,5×5,5-7 µm.

 

Fatta misura delle spore con il nuovo microscopio appena arrivato nel fine settimana! :)

Osservate spore 8-8,5×4-4,5 µm quindi Coprinus domesticus!

 

Tom :):bye:

Link to comment
Share on other sites

Villa Pamphili ... 15 febbraio 2008.

 

Coprinus domesticus ... visibile il micelio fulvastro (Ozonium) sia alla base del gambo che sul tronco posteriore.

Coprinus ellisii si distinguerebbe per la presenza di residui volviformi alla base del gambo, ma in realtà si tratta di caratteristica comune a tutto il gruppo dei Domestici e, quindi, sarebbe da riconoscere la sinonimia tra le due specie.

post-3093-1203286755.jpg

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information