Jump to content

Tomaso Lezzi

Admin
  • Content Count

    22,122
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Tomaso Lezzi

  1. Ciao Mauro, le firme sopra le foto sono ovviamente una libera scelta, ma in questo Forum non sono gradite, nel senso che 1) solo le foto "pulite" possono entrare a far parte dell'Archivio, anche se ovviamente con i dovuti crediti, e 2) non è permessa la pubblicità su questo Forum ai siti personali, se non ai soci iscritti. Capisco comunque che a te interessi poter mettere una didascalia sotto le tue foto, quindi la specie da te fotografata direi che può essere determinata come una Armillariella mellea. Come da regolamento, comunque, dovresti cercare di sforzarti un po' di più di descrivere le specie che fotografi. Una foto, anche se interessante, non sempre fornisce le caratteristiche necessarie per una corretta determinazione. Ad esempio suppongo che il tuo fungo sia lignicolo, ma dalla tua foto con effetto flou questo non si vede. Ciao e a presto, Tom
  2. ciao Rosanna, riduci le foto a 800×600 pixel, con un peso del file minore o uguale a 250 kb. Posta una sola foto per post, e aggiungi le altre foto, a seguire, una per post. I TAG vengono utilizzati solo per una ricerca più veloce delle specie in Archivio, puoi tranquillamente non usarli, appesantiscono solo il disocrso e vengono automaticamente elimniati dalle discussioni in cui non sono necessari. Ciao, Tom
  3. Non capisco bene il colre del cappello dei tuopi esemplari, che però sembra avere dei toni bruno-rossicci. Leccinum duriusculum ha colori bruni senza rossiccio, e soprattutto è simbionte di Pioppo, che tu non hai nominato tra le specie arboree nella zona del tuo ritrovamento. Tom
  4. Ciao Raf, concordo per Boletus fragrans, e per Gyroporus castaneus, il secondo tossico. Tom
  5. Ciao Vincenzo, concordo con Enzo per Agaricus moelleri = Agaricus praeclaresquamosus (tossico). Ciao, Tom
  6. Ciao Locurto, I tuoi esemplari non sono dei Boletus, ma dei Leccinum, per il gambo cilindrico e slanciato, e per la granulosità (non reticolo) presente sul gambo. Sarebbe importante vedere una sezione verticale completa di uno dei tuoi esemplari. La carne dovrebbe/potrebbe avere un viraggio e questo carattere è di aiuto per la determinazione perché non tutti i Leccinum presentano viraggio. In questo caso dicci anche un viraggio a che colore e in che zona, se posti una foto della sezine, ancora meglio. Ciao, Tom PS I Leccinum sono commestibili, solo da ben cotti (trifola), e buttando il gambo che è coriaceo.
  7. PS I funghi non vanno MAI raccolti tagliandoli alla base! È proibito per legge, si rischiano: 1) serie multe, e 2) danni importanti alla salute perché si perdono importanti elementi per la determinazione, cioè la volva nella Amanita, che possono essere mortali! ciao, Tom
  8. Ciao Stefano, potrebbe sembrare una Clitocybe del gruppo della Gibba. È importante che oltre a un paio di foto, metti anche una descrizione dei tuoi funghi, tante cose da una foto non si possono capire se non le descrivi, ad esempio Odore, Sapore, Habitat, etc Ad esempio non ci hai detto se rompendo le lamelle esce del latice, Importante per capire se andare verso Lactarius o Clitocybe, Se si di che colore? Ha un viraggio? È dolce o piccante? La carne è cassante? Questo succede praticamente solo nei generi Russula e Lactarius. La corretta area per postare le richieste di determinazione e questa: Foto dei funghi da determinare Anno 2019 Ciao, Tom
  9. Ciao Stefano, i colori della foto non mi sembrano tanto fedeli, ma direi che il tuo fungo è una Mycena rosea, che dovrebbe avere odore di ravanello. È importante che oltre a un paio di foto, metti anche una descrizione dei tuoi funghi, tante cose da una foto non si possono capire se non le descrivi, ad esempio Odore, Sapore, Habitat, etc Dalla foto per esempio l'habitat che posso desumere è: "foglio di carta"! La corretta area per postare le richieste di determinazione e questa: Foto dei funghi da determinare Anno 2019 Ciao, Tom
  10. Ciao Stefano, non dico che non sia così, ma no mi risultano Macrolepiota o Chlorophyllum che abbiano questo odore, per cui non so come aiutarti. Tom
  11. ciao Sebastiano, prova a controllare Lepista panaeolus, che come tutte le Lepista dovrebbe avere lamelle secedenti cioè che si staccano facilmente dalla carne del cappello. Ciao, Tom
  12. Ciao Domenico, Esiste una legge quadro nazionale, ma esistono anche una serie di leggi Regionali e locali, che a volte cambiano da un anno all'altro. In alcune regioni serve il tesserino, in altre bisogna seguire un corso, in altre basta pagare una tassa, in altre bisogna essere residenti, insomma un discreto cahos di regole. Di sicuro Nel Molise e nella Campania ci sono regole differenti. Poiché dal 2009 sono passati 10 anni ti consiglio di informarti presso una delle associazioni micologiche locali, che conoscono le situazioni aggiornate, o presso una delle ASL in cui è presente un Micologo per l'ispezione dei funghi. ciao e ben arrivato nel Forum Tom
  13. Ciao Lorenzo, innanzitutto ben arrivato nel Forum! I Tartufi sono funghi simbionti e quindi come bene saprai sono in simbiosi con Faggio, Quercia, Pioppo, Pino, etc. Naturalmente anche i Porcini sono funghi simbionti e quindi a seconda di quale delle quattro specie di Porcini stai considerando, li potrai trovare in prossimità di Abete bianco, Abete rosso, Faggio, Quercia, Castagno, ma non solo. È quindi strano che girando per Tartufi tu non abbia mai incontrato neanche un Porcino! Insisti e secondo me ne troverai! Visto che hai detto che trovi ogni specie di Tartufo, peccato che abitiamo così distanti (io sono vicino a Orvieto) perché mi interessa studiare i funghi ipogei che non siano solo i "Tartufi pregiati", quelli per capirci che i cercatori buttano via e che invece per me sono molto interessanti da studiare e di cui approfondire anche la microscopia! Ciao e buona permanenza nel Forum! Tom
  14. Ciao Brumo, i tuoi campioni sono Rickenella fibula, con lamella bianca tipicamente decorrente. Ciao, Tom
  15. Otidea onotica (Pers. : Fr.) Fuckel; Regione Marche; Ottobre 2016; Foto e commento di Pietro Curti. Conosciute come orecchio di lepre, nel bosco si trovano entrambe le due più diffuse Otidea, si tratta di sorta di coppette allungate con un lato interamente aperto fino all'inserzione al pseudo-gambo piccolo ed effimero. Sono funghi privi d'interesse alimentare, comunque se fossero casualmente consumati sarebbero responsabili della temibile sindrome giromitrica. Molto belli si prestano in maniera eccellente a fotografie micologiche, la più appariscente ha colori giallastri e maculature rossastre.
  16. Una nuova scheda completa, pubblicata a Agosto 2019, realizzata da Manuel Atzeni. Tom  Smardaea planchonis (Dunal ex Boud.) Korf & W.Y. Zhuang 1991
  17. Indice Regione Umbria, specie trovate nel mese di Settembre 2019, totale n° 6 specie. Boletus aereus Bull. : Fr.; Gloeophyllum abietinum (Bull. : Fr.) P. Karst.; Hypholoma fasciculare (Huds. : Fr.) P. Kumm.; Megacollybia platyphylla (Pers.) Kotl. & Pouzar; Rubroboletus lupinus (Fr.) Costanzo, Gelardi, Simonini & Vizzini; Suillellus poikilochromus (Pöder, Cetto & Zuccher.) Blanco-Dios. Tom
  18. Indice Regione Abruzzo, specie trovate nel mese di Settembre 2019, totale n° 3 specie. Caloboletus radicans (Pers. : Fr.) Vizzini; Laetiporus sulphureus (Bull.) Murrill; Poronia puncata (L.) Fr. Tom
  19. Indice Regione Lazio, specie trovate nel mese di Settembre 2019, totale n° 1 specie. Flammulaster muricatus (Fr.) Watling. Tom
  20. Megacollybia platyphylla (Pers.) Kotl. & Pouzar; ; Regione Umbria; Settembre 2019; Foto di Tomaso Lezzi.
  21. Di solito l'annerimento parte dalla base bianca del gambo che spesso resta nel terreno Tom
  22. Una nuova scheda completa, pubblicata a Agosto 2019, realizzata da Tomaso Lezzi e Manuel Atzeni. Tom  Adelphella babingtonii (Berk. & Broome) Pfister, Matočec & I. Kušan 2009
  23. Ciao Chiara ti avevo chiesto di fare la sezione appunto perché se non fossero stati ancora troppo maturi avresti visto la struttura a cellette di cui parla Alessandro. Ti ha già detto lui di cosa si tratta: di maturi Pisolithus arhizus. Probabilmente rinasceranno ancora, prova a raccoglierne uno quando sono più giovani, la sezione è molto particolare da osservare in questo stadio di crescita. Ciao, Tom
  24. Ciao Giuliano, anche se nelle tue foto non è visibile chiaramente un annerimento, a me sembra Hygrocybe conica. Ciao, Tom
  25. Una nuova scheda completa, pubblicata a Agosto 2019, realizzata da Tomaso Lezzi e Manuel Atzeni. Tom  Cudoniella clavus (Alb. & Schwein. : Fr.) Dennis 1964
×
×
  • Create New...

Important Information