Jump to content

Recommended Posts

Come faccio ad identificare la colonizzatrice?

Vinca sardoa o Vinca difformis?

post-6731-1203178576.jpg

Forte grecale, non mi ha permesso di meglio

L'unico fiore piuttosto provato, non si è ancora aperto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Composizione mista su muretto.

 

post-6731-1203179688.jpg

 

Ombelico di Venere con le spighe dello scorso anno, menta, alloro, rovi e pervinche

Share this post


Link to post
Share on other sites
:) Sulla prima...passo! La seconda è facile: Cymbalaria muralis... nel suo habitat ideale!!! :D

 

Ciao Mauro

Eccola!

Non la avevo mai notata, e dire che la avevo vicina!

Share this post


Link to post
Share on other sites
:) Sulla prima...passo! La seconda è facile: Cymbalaria muralis... nel suo habitat ideale!!! :D

 

Ciao Mauro

Eccola!

Non la avevo mai notata, e dire che la avevo vicina!

Leggo nella scheda:

Habitat: Rocce, muri umidi, di preferenza substrati calcarei e ombrosi da 0 a 700 m.

Forse ho capito, non deve essere molto comune: la ho trovata a circa 950 m. su substrato granitico ombroso.

 

Trattasi di esemplare eccentrico amante della montagna?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Come faccio ad identificare la colonizzatrice?

Vinca sardoa o Vinca difformis?

post-6731-1203178576.jpg

Forte grecale, non mi ha permesso di meglio

L'unico fiore piuttosto provato, non si è ancora aperto.

Sono ancora più confusa:

Vinca sardoa Dovrebbe avere peletti sulle foglie (come procuro microscopio?) corolla 6 cm. (per ora non mesurabile)

Vinca difformis Senza peletti e più piccola.

C. aequitriloba E questa che ha?

 

La pervinca qui c'è sempre stata: è uno dei pochi fiori ad avere un nome specifico (non il generico zizia) è il fiore usato per ornare il cero pasquale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
:) Sulla prima...passo! La seconda è facile: Cymbalaria muralis... nel suo habitat ideale!!! :D

 

Ciao Mauro

Eccola!

Non la avevo mai notata, e dire che la avevo vicina!

Leggo nella scheda:

Habitat: Rocce, muri umidi, di preferenza substrati calcarei e ombrosi da 0 a 700 m.

Forse ho capito, non deve essere molto comune: la ho trovata a circa 950 m. su substrato granitico ombroso.

 

Trattasi di esemplare eccentrico amante della montagna?

Lidone in Liguria anche a quote più alte di quelle della scheda,penso dipenda dal clima,i vecchi muri anche ad alte quote e all'ombra sono sempre caldi,credo che l'escussione termica compensi,da noi la neve ha imperato,eppure è ugualmente fiorita come da mie foto dell'altro giorno

:hands49: Marika

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information