Jump to content
Gianni Pilato

2008.11 - Lazio - Tutor Gianni Pilato

Recommended Posts

:icon_gazza: Sempre dal comprensorio di Castel Fusano

 

Hydnocystis piligera Tulasne & C.Tulasne - Foto Mauro Cittadini

 

Si tratta di piccoli ascomi, globosi, a volte un po' schiacciati, cavi all'interno, diametro massimo un paio di cm, con odore particolare, dolce, come di gomma da masticare alla frutta. E possibile rinvenirli su terreno sabbioso nelle vicinaze delle tipiche essenze mediterraneee quali Pino, Leccio, Corbezzolo, Erica, Lentisco, Pungitopo.

post-127-1228056456.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
:icon_gazza: Microscopia, le spore perfettamente sferiche con parete sottile con diametro massimo intorno ai 34 micron, sono sufficenti a distinguerla dalla simile H.clausa che ha spore largamete ellittiche. Excipulum ectale costituito da un textura tipo "globuluso-angularis", dalla parte esterna dipartono dei peli anche molto lunghi (400 micron ed oltre) plurisettati, incrostati.

post-127-1228057299.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

:icon_gazza: Proseguiamo con un ritrovamento molto particolare...

 

Gymnopilus purpureosquamulosus Høil - Foto Mauro Cittadini

 

Si tratta di un Gymnopilus descritto per la prima volta in Africa (Zimbabwe), e recentemente rinvenuto in Europa ed in Sardegna. Ringrazio sentitamente gli amici Marco Contu e Luigi Perrone, per avermi fornito letteratura e foto di confronto.

Macroscopicamente potrebbe essere scambiato per una Tricholomopsis, in particolare Tricholomopsis flammula, ma il colore bruno-ruggine della sporata in massa e gli altri caratteri micro non lasciano dubbi sulla assegnazione al genere Gymnopilus.

 

post-127-1227026572.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information