Jump to content

Recommended Posts

Raphanus raphanistrum L. subsp. raphanistrum, Regione Sardegna, 30 m s. l. m., 21/02/2009 - foto di G.B. Pau

 

L'indumento è molto variabile, possono presentarsi esemplari molto pelosi, o esemplari quasi glabri, la peluria è comunque sempre irto-setolosa, quasi pungente, generalmente retrorsa (cioé con l'apice rivolto verso il basso).

 

post-9799-1235249872.jpg

Link to post
Share on other sites

Raphanus raphanistrum L. subsp. raphanistrum, Regione Sardegna, 30 m s. l. m., 21/02/2009 - foto di G.B. Pau

 

I petali sono spatolati, bianchi o leggermente ingialliti,con lamina ripiegata in modo da risultare quasi perpendicolare rispetto all'unghia; gli stami sono tetradinami, cioè 4 lunghi in 2 gruppi opposti di 2 rispetto allo stilo, all'incirca al centro della corolla, e 2 più brevi a loro volta fra loro opposti, in posizione periferica rispetto alla corolla, e disposti circa perpendicolarmente rispetto ai 4 più lunghi.

 

post-9799-1235250417.jpg

Link to post
Share on other sites

Raphanus raphanistrum L. subsp. raphanistrum, Regione Sardegna, 30 m s. l. m., 21/02/2009 - foto di G.B. Pau

 

Il calice è formato da 4 sepali arrossati liberi, sempre eretti in modo da sembrare quasi saldati fra loro, come a formare un tubo che racchiude e protegge l'unghia dei petali.

 

post-9799-1235250566.jpg

Link to post
Share on other sites
×
×
  • Create New...

Important Information