Jump to content
Sign in to follow this  
Gruppo Botanico AMINT

Ophrys exaltata subsp. exaltata Ten.

Recommended Posts

Ophrys exaltata subsp. exaltata Ten.

Sinonimi
Ophrys aranifera subsp. exaltata (Ten.) E.G.Camus
Ophrys sphegodes subsp. sicula E.Nelson ex Soó

Tassonomia
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Liliopsida
Ordine: Orchidales
Famiglia: Orchidaceae

Nome italiano
Ofride elevata.

Etimologia
Il nome del genere deriva dal greco ophrys =sopracciglio, forse perchè questo tipo di fiore veniva utilizzato per ricavare tinture per capelli e sopracciglie (come riferiva Plinio il vecchio), o forse per la forma dei tepali interni, simili appunto a sopracciglia.
Il nome specifico dal latino exaltata= elevata, in riferimento all'altezza della pianta.

Descrizione
Pianta slanciata e robusta, alta da 20 a 60 cm.. Fusto spesso.

Foglie
Foglie ovato-lanceolate riunite in rosetta basale, le cauline guainanti il fusto.

Fiori
Infiorescenza da densa a sublassa, alta fino a 35 cm., portante da 4 a 20 fiori. Sepali ovali-lanceolati, da bianco a rosa pallido, oppure violacei, a volte abbastanza scuri, dotati di nervature verdi ben marcate, coi bordi spesso assai ricurvi, fino a sembrare stretti, i laterali formano a volte un angolo ottuso col mediano. Petali glabri, da lanceolati ad oblunghi, il centro rosa, rossastro o giallo verdastro, più scuri dei sepali, a margini ondulati, spesso più scuri del centro. Labello bruno rossastro, più o meno scuro, intero o, più raramente, subtrilobo, ovale o orbicolare, assai convesso trasversalmente, fino a sembrare piccolo e stretto, con gibbosità attenuate, con pelosità marginale fitta e lunga, bruno chiaro e a volte grigiastra e con un sottile bordo glabro e chiaro. Macula basale grigio bluastra o rossastra, dal disegno normalmente semplice, a forma di H o di X. Apicolo di dimensioni molto ridotte. Cavità stigmatica concolore al centro del labello, piuttosto piccola, con pseudoocchi grandi, grigiastri, con un bordo più chiaro.

Tipo corologico
Endemica.

Periodo di fioritura
Marzo, Aprile.

Territorio di crescita
Calabria, Sicilia, Puglia e Basilicata.

post-4431-0-49899400-1392481949.jpg

Habitat
Prati magri, garighe, boschi luminosi, bordi stradali. Su terreno da alcalino ad acido.

Somiglianze e varietà
Ophrys exaltata subsp. tyrrhena (Goltz & H.R. Reinhard) Del Prete, che si distingue per il labello più o meno trapezoidale, per la macula dal disegno più complesso, per l'apicolo più grande e per i petali concolori o poco più scuri dei sepali.
Ophrys exaltata subsp. archipelagi (Golz & H. R. Reinhard) Del Prete, che si differenzia per i sepali verdi o biancastri o, più raramente, rosa, per i petali ciliati, per la macula dal disegno più complesso e per l'apicolo verdastro, triangolare e rivolto in avanti.

Note
L'impolinazione è entomofila, ad opera dell'imenottero Colletes cunicularis subsp. infuscatus, della famiglia Colletidae.


Scheda di proprietà AMINT realizzata da Annamaria Bononcini e Gianni Bonini - Approvata e Revisionata dal Gruppo di Coordinamento dell'Area Botanica


Link utili

Indici temi Botanici - Galleria dei Fiori Piante e Frutti dell'Associazione AMINT - Schede delle Orchidee Italiane

Ophrys exaltata subsp. exaltata Ten., Regione Sicilia, Febbraio 2010 - Foto di Nino Giacalone

post-665-0-69912000-1295624232.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information