Jump to content
Sign in to follow this  
Gruppo Botanico AMINT

Ophrys exaltata subsp. arachnitiformis (Gren. Philippe) Del Prete

Recommended Posts

Ophrys exaltata subsp. arachnitiformis (Gren. Philippe) Del Prete

 

Sinonimi

Ophrys arachnitiformis Grenier & Philippe

 

Tassonomia

Regno: Plantae

Divisione: Magnoliophyta

Classe: Liliopsida

Ordine: Orchidales

Famiglia: Orchidaceae

 

Nome italiano

Ofride a forma di ragno

 

Etimologia

Il nome del genere deriva dal greco ophrys = sopracciglio, forse perchè questo tipo di fiore veniva utilizzato per ricavare tinture per capelli e sopracciglia o, forse, per la forma dei tepali interni, simili appunto a sopracciglia.

Il nome specifico dal latino exaltata = elevata, in riferimento all'altezza della pianta.

Il nome subspecifico dal latino forma = forma e dal greco ἀράχνη = ragno, col sgnificato complessivo " a forma di ragno".

 

Descrizione

Pianta slanciata, a volte robusta, alta da 15 a 30 (40) cm.

 

Foglie

Foglie lanceolate, le basali riunite in rosetta, le cauline avvolgenti il fusto. Brattee lunghe come l'ovario.

 

Fiori

Infiorescenza lassa, formata da 4-10 fiori; petali di solito pallidi, da biancastri a rosa o più di rado verde biancastro, con una nervatura longitudinale verde; petali glabri, oblungo lanceolati, spesso acuti, con una colorazione più intensa di quella dei sepali, a bordo ondulato e di colore più vivace della parte centrale del petalo. Labello scuro di colore variabile dal bruno al violaceo, intero o, di rado, vagamente trilobato, di forma ovoide, più o meno convesso trasversalmente, con margine glabro di colore giallastro o rossastro, più o meno ampio, ribattuto all'insotto; pelosità marginale fitta, bruna o grigiastra. Gibbosità assenti o poco marcate. Macula assai variabile, a forma di H semplice o più estesa e complessa, a volte scutiforme, da grigiastra a violacea, brillante, a volte marmorizzata o listata di chiaro. Appendice assai ridotta o assente. Campo basale concolore al labello; cavità stigmatica piccola e ristretta alla base; pseudoocchi piuttosto grossi, a volte bordati di chiaro. Ginostemio a becco corto e acuto.

 

Tipo corologico

Mediterraneo occidentale.

 

Periodo di fioritura

Da Febbraio ad Aprile.

 

Territorio di crescita

Nel nostro paese è presente solo nella Liguria occidentale.

 

post-4431-0-98243800-1330796195.jpg

 

Habitat

In piena luce o a mezz'ombra, su terreno calcareo, prati magri, garighe, boscaglie, fino a 700 mt.

 

Somiglianze e varietà

La specie è molto variabile, spesso anche all'interno della stessa popolazione, quanto a dimensioni generali, al colore ed alla forma del labello e della macula.

 

Note

L'impolinazione è entomofila, generalmente ad opera di Imenotteri apoidei: quelli noti sono Andrena senecioni, Andrena nigroaenea, Andrena trimmerana, Colletes cunicularius.

 

 

Scheda di proprietà AMINT realizzata da Annamaria Bononcini e Gianni Bonini - Approvata e Revisionata dal Gruppo di Coordinamento dell'Area Botanica

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information