Jump to content

Ophrys exaltata subsp. arachnitiformis (Gren. Philippe) Del Prete


Recommended Posts

Ophrys exaltata subsp. arachnitiformis (Gren. Philippe) Del Prete

 

Sinonimi

Ophrys arachnitiformis Grenier & Philippe

 

Tassonomia

Regno: Plantae

Divisione: Magnoliophyta

Classe: Liliopsida

Ordine: Orchidales

Famiglia: Orchidaceae

 

Nome italiano

Ofride a forma di ragno

 

Etimologia

Il nome del genere deriva dal greco ophrys = sopracciglio, forse perchè questo tipo di fiore veniva utilizzato per ricavare tinture per capelli e sopracciglia o, forse, per la forma dei tepali interni, simili appunto a sopracciglia.

Il nome specifico dal latino exaltata = elevata, in riferimento all'altezza della pianta.

Il nome subspecifico dal latino forma = forma e dal greco ἀράχνη = ragno, col sgnificato complessivo " a forma di ragno".

 

Descrizione

Pianta slanciata, a volte robusta, alta da 15 a 30 (40) cm.

 

Foglie

Foglie lanceolate, le basali riunite in rosetta, le cauline avvolgenti il fusto. Brattee lunghe come l'ovario.

 

Fiori

Infiorescenza lassa, formata da 4-10 fiori; petali di solito pallidi, da biancastri a rosa o più di rado verde biancastro, con una nervatura longitudinale verde; petali glabri, oblungo lanceolati, spesso acuti, con una colorazione più intensa di quella dei sepali, a bordo ondulato e di colore più vivace della parte centrale del petalo. Labello scuro di colore variabile dal bruno al violaceo, intero o, di rado, vagamente trilobato, di forma ovoide, più o meno convesso trasversalmente, con margine glabro di colore giallastro o rossastro, più o meno ampio, ribattuto all'insotto; pelosità marginale fitta, bruna o grigiastra. Gibbosità assenti o poco marcate. Macula assai variabile, a forma di H semplice o più estesa e complessa, a volte scutiforme, da grigiastra a violacea, brillante, a volte marmorizzata o listata di chiaro. Appendice assai ridotta o assente. Campo basale concolore al labello; cavità stigmatica piccola e ristretta alla base; pseudoocchi piuttosto grossi, a volte bordati di chiaro. Ginostemio a becco corto e acuto.

 

Tipo corologico

Mediterraneo occidentale.

 

Periodo di fioritura

Da Febbraio ad Aprile.

 

Territorio di crescita

Nel nostro paese è presente solo nella Liguria occidentale.

 

post-4431-0-98243800-1330796195.jpg

 

Habitat

In piena luce o a mezz'ombra, su terreno calcareo, prati magri, garighe, boscaglie, fino a 700 mt.

 

Somiglianze e varietà

La specie è molto variabile, spesso anche all'interno della stessa popolazione, quanto a dimensioni generali, al colore ed alla forma del labello e della macula.

 

Note

L'impolinazione è entomofila, generalmente ad opera di Imenotteri apoidei: quelli noti sono Andrena senecioni, Andrena nigroaenea, Andrena trimmerana, Colletes cunicularius.

 

 

Scheda di proprietà AMINT realizzata da Annamaria Bononcini e Gianni Bonini - Approvata e Revisionata dal Gruppo di Coordinamento dell'Area Botanica

Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information