Jump to content

Recommended Posts

Arenaria grandiflora L.

= Arenaria abietina C. Presl., Arenaria triflora L., Arenaria galloprovincialis Pawll.

Tassonomia

Ordine: Caryophyllales

Famiglia: Caryophyllaceae

Nome italiano

Arenaria a fiori grandi.

Foto e descrizione
Pianta perenne, suffruticosa, cespitosa, alta fino a 20 cm; fusti ramificati, ascendenti, legnosi e glabri alla base, pubescenti-ghiandolosi nella parte superiore. Foglie con fascicoli ascellari, da lanceolate a lineari, opposte, aristate, coriacee, ciliate alla base, con un nervo centrale prominente e due nervi laterali che ne inspessiscono il margine, foglie inferiori appressate o eretto-patenti. Infiorescenza cimosa, formata da 1-6 fiori sorretti da un lungo pedicello; fiori pentameri, attinomorfi, ermafroditi; calice con sepali lunghi 3-6 mm, ovato-lanceolati, uninervi, mucronati, margine scarioso e base ciliata; petali oblunghi, di colore bianco, interi, 2-3 volte più lunghi dei sepali; 3 stimmi, ovario supero. Il frutto è una capsula deiscente, ovoidale, munita di 6 denticelli, contenente numerosi semi scuri, reniformi, reticolati. Pianta polimorfa nelle dimensioni di calice e fiori, nella densità e ghiandolosità dei peli. Cresce tra rocce, ghiaioni e nei prati eliofili montani a substrato calcareo. In Italia è presente nelle seguenti regioni: Valle d'Aosta, Piemonte, Liguria, Marche, Umbria, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia. Fiorisce in giugno-luglio, da 800 a 2000 m s.l.m..

Regione Marche, 2000 m s.l.m., Luglio 2013, foto di Mario Iannotti.

post-12947-0-19158600-1390471500.jpg

Link to post
Share on other sites
×
×
  • Create New...

Important Information