Jump to content

Recommended Posts

Sempervivum montanum L. subsp montanum



Tassonomia


Ordine: Saxifragales


Famiglia: Crassulaceae



Nome italiano


Semprevivo dei monti.



Foto e descrizione


Pianta succulenta, erbacea, perenne, stolonifera, alta fino a 20 cm; le rosette di 2-4 cm di diametro, formano cespi compatti attorno alla pianta madre; foglie delle rosette poco numerose, aperte, più o meno lanceolate, lineari, verdi, con caratteristico odore di muschio, entrambe le pagine sono ricoperte da peli brevi e ghiandolosi; caule semplice, eretto, con abbondanti foglie dalla forma ellittica o ovata, acute ma non acuminate, alterne, pubescenti, rossastre all’apice. Infiorescenza corimbosa, terminale, con 3-6 fiori; calice pubescente-ghiandoloso, segmenti lanceolati e purpurei; corolla formata da 11-15 petali lanceolati-acuminati, color rosa-lilla, con venatura purpurea al centro. Stami con filamenti e antere purpuree, ovario giallo-verde, lucido. I frutti sono dei follicoli eretti. Cresce su rupi, pascoli, pendii aridi e soleggiati. In Italia è presente nelle seguenti regioni: Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Emilia Romagna e Toscana. Fiorisce in luglio-agosto da 1500 a 2600 m s.l.m..


Note: nelle regioni occidentali italiane è presente la sottospecie Sempervivum montanum subsp. burnatii (Hayek) Wettst. la quale si differenzia per le rosette basali di dimensioni maggiori composte da foglie ovate, spatolate.



Regione Piemonte, 1900 m s.l.m., Luglio 2010, foto di Alessandro Remorini.



post-9518-0-79763100-1423844723.jpg


Link to post
Share on other sites
×
×
  • Create New...

Important Information