Jump to content
Sign in to follow this  
Gruppo Botanico AMINT

Aristolochia rotunda L.

Recommended Posts

Aristolochia rotunda L.

 

Tassonomia

Ordine Aristolochiales

Famiglia Aristolochiaceae

 

Foto e Descrizioni

Pianta erbacea perenne con radice tuberosa di grandi dimensioni, globosa o ovale, fusti rampicanti ed eretti, glabri, a volte ramificati, alti fino a 60 cm, le foglie di colore verde, grandi, ovali, abbraccianti il fusto o con un brevissimo picciolo; i fiori, singoli e picciolati, di colore verde, tendente al giallo, sono picciolati e terminano in un monopetalo di colore bruno screziato di porpora, il frutto è una capsula tonda.

Fiorisce da aprile a giugno, da quota 0 a 800 m s.l.m. in campi, pascoli e luoghi pietrosi, presente in tutta Italia ad esclusione di Valle d'Aosta e Trentino Alto Adige.

Nota: in Italia il complesso di Aristolochia rotunda L. s.l. è costituito da due subsp.: Aristolochia rotunda L. subsp. rotunda, presente in alcune regioni del Centro-Nord Italia, Calabria e Sicilia, che si differenzia per il tubero subgloboso e l'Aristolochia rotunda L. subsp. insularis E. Nardi & Arrigoni, presente solo in Toscana e Sardegna, con foglie e frutto più piccoli, tubero allungato e fusiforme.

Le piante di Aristolochia sono nutrici per i bruchi di un Lepidottero, la Zerynthia polyxena (Denis & Schifermuller,1775), presente al nord e della Zerynthia cassandra Carl Geyer, 1839, presente in prevalenza al centro Sud, considerata, fino al 2009, sottospecie della prima ma elevata specie a sè stante. La prima è già inserita nelle liste di protezione.

 

Regione Emilia Romagna, Maggio 2006, foto di Gianni Bonini.

 

post-665-1147328444.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information