Jump to content
Sign in to follow this  
Archivio Micologico

Phlebia rufa (Pers. : Fr.) M.P. Christ. 1960

Recommended Posts

Phlebia rufa (Pers. : Fr.) M.P. Christ. 1960

Tassonomia
Divisione Basidiomycota
Classe Agaricomycetes
Ordine Polyporales
Famiglia Meruliaceae

Sinonimi
Merulius rufus Pers. : Fr. 1801

Etimologia
Dal greco φλεβός, phlebós = vena, per il carpoforo generalmente di forma fleboide o tubercolata.
Dal latino rūfus = rosso, fulvo, per la tendenza del fungo a divenire rossiccio.

Carpoforo
Fungo corticolo, resupinato, adeso al substrato di legni fortemente marcescenti il quale presenta all’inizio un imenio tenero, molle, ceroso, in seguito gommoso, duro; è irregolare, corrugato, formato da un misto di pori a labirinto e creste sinuose prima biancastre e poi via via sempre più rosate o rossicce; di norma ha un bordo liscio o un poco tubercolato, pubescente e biancastro o con qualche macchia rossastra. Il basidioma può presentarsi anche con tonalità giallastre. Odore e sapore non significativi.

Habitat
Cresce in genere su legno marcescente di latifoglie. Raro su conifera.

Microscopia
Spore 3,8-5,6 × 2-2,8 µm, cilindriche-ellissoidali, talune suballantoidi, ialine e biguttulate. Basidi di larghezza inferiore ai 5 µm, tetrasporici, cilindrico-clavati e slanciati. Leptocistidi 60-90 × 10-15 µm, abbondanti, settati, con le estremità ifali clavate. Sistema ifale monomitico con presenza di GAF.

Commestibilità e Tossicità
Di valore insignificante.

Specie simili
Le specie simili sono:
Phlebia tremellosa (Schrad. : Fr.) Nakasone & Burds. = Merulius tremellosus Schrad. : Fr. che si presenta con forme resupinate, sviluppandosi di solito in piccole mensole. Si distingue per la consistenza gelatinosa della carne e per le spore più piccole;
Phlebia radiata Fr. : Fr. la quale si differenzia per i colori di norma più vivi, aranciati e per l’imenoforo che si sviluppa radialmente.

Osservazioni
Fungo molto comune, presente di norma tutto l’anno. Colonizza i legni a terra su piccole aree o ricoprendone una vasta superficie. La sua funzione è estremamente importante in quanto contribuisce in maniera rilevante alla degradazione del legno a terra.

Bibliografia
BERNICCHIA, A. & GORJON, S.P., 2010. Corticiaceae s.l. Fungi Europæi. Vol 12. Alassio (SV): Ed. Candusso.
BERNICCHIA, A., 2005. Polyporaceae s.l. Fungi Europæi. Vol 10. Alassio (SV): Ed. Candusso.
EYSSARTIER, G., & ROUX, P., 2011. Le guide des Champignons France et Europe. Parigi: Ed. Belin.
PHILLIPS, R., 2004. Riconoscere i funghi. Ed. De Agostini.

Scheda di proprietà AMINT realizzata da Stefano Rocchi. Approvata e revisionata dal CLR Micologico di AMINT.


Regione Umbria, bosco misto di Pino, Leccio e rare Querce del Monte Subasio - Spello (PG); Ottobre 2016; Foto e microscopia di Stefano Rocchi.
(Exsiccatum SR20161015-01).

post-9732-0-95285100-1478181678.jpg

post-9732-0-86303000-1478181684.jpg

post-9732-0-08813900-1478181690.jpg

post-9732-0-55548600-1478181695.jpg

post-9732-0-51015000-1478181700.jpg

post-9732-0-36943300-1478181706.jpg

post-9732-0-76938900-1478181711.jpg

post-9732-0-23583000-1478181715.jpg

post-9732-0-16952400-1478181720.jpg

post-9732-0-52233500-1478182272.jpg

post-9732-0-13343900-1478182283.jpg

post-9732-0-33117400-1478182288.jpg

post-9732-0-13343900-1478182283.jpg

post-9732-0-33117400-1478182288.jpg

post-9732-0-14280600-1478182291.jpg

post-9732-0-96418400-1478182295.jpg

Spore 3,8-5,6 × 2-2,8 µm, cilindriche-ellissoidali, talune suballantoidi, ialine e biguttulate. Osservazione 1000× in acqua.

post-9732-0-41495400-1478182486.jpg

Osservazione 1000× in Melzer.

post-9732-0-62593900-1478182507.jpg

Basidi di larghezza inferiore ai 5 µm, tetrasporici, cilindrico-clavati e slanciati. Osservazione 1000× in Rosso Congo.

post-9732-0-78330500-1478182668.jpg

post-9732-0-31932000-1478182675.jpg

Leptocistidi 60-90 × 10-15 µm, abbondanti, settati, con le estremità ifali clavate. Osservazione 400× in Rosso Congo.

post-9732-0-10359900-1478182820.jpg

post-9732-0-82888700-1478183327.jpg

Osservazione 1000× in Rosso Congo.

post-9732-0-05078400-1478183346.jpg

Sistema ifale monomitico con presenza di GAF. Osservazione 1000× in Rosso Congo.

post-9732-0-60010100-1478183515.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Phlebia rufa (Pers. : Fr.) M.P. Christ.; Regione Umbria; Novembre 2018; Foto di Stefano Rocchi. 

I Comitato scientifico del Circolo Micologico Naturalistico Perugino sull'isola Polvese presso il Centro cambiamento climatico e biodiversità in ambienti lacustri ed aree umide di Arpa Umbria.
(Exsiccatum SR20181110-02)

PR2.JPG.2ad888268ccc07cb07b0049a4d153da7.JPG

PR1.JPG.345df909463735fda6a9c5e29f7b92b2.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information