Jump to content

Orchis pallens. Ex


Recommended Posts

Salve a tutti!

Purtroppo non ho foto ma brutte notizie, e volevo approfittare di questo spazio per condividere l'amarezza per quanto visto oggi, ma anche per mettervi sul chi va là, per tentare di evitare che possano accadere ancora episodi del genere con le specie rare.

Orchis pallens in Friuli Venezia Giulia è una specie molto rara, le segnalazioni sono quasi tutte piuttosto recenti, degli ultimi anni e sono felice di aver contribuito, assieme a Angelo e Marco, nell'aver ampliato la conoscenza della distribuzione della specie in Regione. Senza questi ritrovamenti la specie potrebbe considerarsi più che rarissima, in quanto era presente solo nel Carso Triestino e in un paio di stazioni puntiformi nel resto della Regione.

Oggi, a seguito di un post apparso su un forum fotografico, mi sono recato in una di queste nuove stazioni dove si trovano solamente due piante, che negli anni non sono mai aumentate di numero; tutte le numerose ricerche svolte in zona non hanno prodotto risultati, sembra che altre piante non ci siano, purtroppo.

Bene, qualcuno ha  pensato che le piante stavano meglio da qualche altra parte, forse in qualche vaso o in qualche giardino, e se le è portate via, tuberi compresi. Non c'è altro da dire, credo, se non che la stazione è estinta.

Pensando a quanto accaduto, non ho potuto non rivolgere l'attenzione a come sia cambiato lo scambio di informazioni negli ultimi anni: se ciò da una parte ha portato novità positive, dall'altro ha incrementato notevolmente la possibilità di incorrere, nei grandi numeri, in individui che poco hanno a che fare con il rispetto e l'attenzione verso l'ambiente. Pertanto a volte sarebbe opportuno, soprattutto in sedi come può essere facebook (dal quale mi sono disiscritto un anno fa anche per questo motivo, cioè continue richieste di dove si trovano stazioni di orchidee rare, richieste poi rivolte ad altri e, purtroppo, soddisfatte), evitare assolutamente  e categoricamente di diffondere la posizione delle specie più rare, a costo di risultare tutt'altro che simpatici. Se sono veramente interessate a trovarle, che se le cerchino!

Questa è l'amara conclusione alla quale sono giunto dopo anni di ricerca, purtroppo ho imparato che non ci si può fidare di nessuno, o meglio di qualcuno mi fido a dire il vero, ma sono persone che so per certo, dopo averle per così dire "testate" (perdonatemi il termine), che la pensano come me e delle quali mi fido senza problemi. Di tutti gli altri, purtroppo e sottolineo purtroppo, ho imparato che bisogna diffidare.

Scusate per lo sfogo, ma adesso quella stazione è estinta,

L'unica speranza è che negli anni scorsi qualche seme sia riuscito a produrre nuovi rizotuberi, ma ci vorranno alcuni anni prima che, eventualmente, una nuova pianta possa fiorire, ed in ogni caso sarebbe a rischio.

 

Link to comment
Share on other sites

Condivido in toto il tuo punto di vista. Anche per me nelle stazioni rare vanno portate solo persone fidate, perché è giusto far godere anche ad altri di questi capolavori della natura, ma che abbiano la tua stessa sensibilità per questo bellissimo mondo e non siano occasionali della domenica. 

Speriamo che madre natura possa in qualche modo rimediare a questo atto vigliacco.

 

Mario.

Link to comment
Share on other sites

Mi dispiace molto per quello che e successo,e ti capisco quando dici di non parlare dei ritrovamenti,e sopratutto delle posizioni esatte,ed e quello che faccio io,parlando solo con persone che mi fido cecamente,per fortuna la mia stazione che ho trovato,e fuori dai soliti giri,e cosi spero che non venga scoperta da persone ignoranti,e come vedo ogni anno la stazione si ingrandisce sempre di piu con nuove fioriture,e speriamo che rimanga tale.

 

Baffo

Link to comment
Share on other sites

Purtroppo ho avuto modo di constatarlo anche recentemente. Non chiudono nemmeno i buchi lasciati dall'estirpazione.

Se poi ci aggiungiamo i bipedi che pestano qualsiasi cosa senza guardare, chi passa col trattore dove non è assolutamente necessario, per non parlare dei cinghiali che devastano ogni cosa, diventa sempre più difficile trovale le nostre amate.

 

ciao

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti,

sono addolorato per quello che si è verificato. Che tristezza. :(:( Conoscevo la stazione da un paio d'anni.

L'anno scorso, su indicazione di una amico fidato, ero andato per ammirarla e fotografarla  ma era ormai a fine antesi e i fiori

si presentavano molto rovinati.

Quest'anno sono stato una paio di volte...una alla fine di marzo quando solo una pianta aveva un abbozzo di fiore 

e l'altra foto l'8 aprile successivo quando le spighe erano quasi completamente sbocciate. Un vero spettacolo. :):)

Oggi, passando di li, avendone avuto notizia, sono passato a vedere e mi si è stretto il cuore. :(

Peccato veramente. Le voglio ricordare così quelle meravigliose creature. :):)

 

DSCN9943.JPG

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information