Jump to content

hans

Member AMINT
  • Content Count

    1,626
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by hans


  1. Grazie a tutti per le conferme e a Hans per la completa descrizione dell'Agaricus pilatianus. Hai citato le descrizioni di Cappelli, sai dove posso trovare delle descrizioni aggiornate del genere Agaricus?

     

    Purtroppo :crybaby: oggi sono ripassato a vederlo, ma è stato sradicato, cresceva sul bordo del marciapiede e non ci contavo molto di riuscire a ritrovarlo adulto, anche se avevo tentato di mimetizzarlo con un po' foglie!

    Posso però confermarti (vedi nuova foto di oggi) l'anello con una barruletta circolare bruna nella faccia inferiore,adiacente al gambo, anche se l'anello non è ancora distaccato direi che la barruletta scura già si vede.

    Aggiungo che tutta la superficie del fungo ingiallisce fortemente sul gambo e sul cappello al semplice sfregamento: dopo un po' che lo tenevo in mano mentre camminavo per andare al lavoro sembrava un canarino! :D  :fun: Questo giallo è poi imbrunito come si vede dalla foto fatta stasera a casa.

     

    Tomaso :)  :bye:

    Salve,

    durante il corso di aggiornamento per micologi tenutosi nell'agosto scorso ai micologi presenti e' stata distribuita una dispensa trattante la sistematica del genere agaricus,esauriente ,chiara e penso ottenibile in prestito da uno dei micologi pubblici romani presenti al corso.Ti consiglierei pertanto di contattare un'Asl romana e rintracciare un micologo dell'ispettorato micologico

    venuto al corso e che se richiesto potrebbe imprestarti quanto interessa.

    Hans


  2. Ciao Hans,

     

    Anche io penso a una specie del gruppo dello Xanthoderma, infatti nel titolo supponevo un A. pilatianus, ma non sono sicuro e desideravo qualche parere per una conferma o una smentita!

     

    Aggiungo una foto di un particolare delle squamette del cappello

     

    Tomaso :)  :bye:

    Salve Angizio,

    scontata quindi l'appartenenza a lla sezione xanthodermatei dell'essenza rappresentata,la stessa quindi entrerebbe nel gruppo pilatianus,specie con comportamento non slanciato,robusto,con gambo a base non bulbosa.Anello non semplice ,a struttura complessa.

    Il pilatianus dovrebbe avere.cuticula bruno-fumo scuro dissociata alla periferia in grandi squame,ingiallente ,lamelle a lungo pallide,non rosa vivace alla maturita',con taglio sterile,pallido,gambo corto e robusto,cilindrico o attenuato alla base o anche appuntito quando cespitoso,.anello con una barruletta circolare bruna nella faccia inferiore,adiacente al gambo,spesso macchiata di giallo,carne spessa e soda,spore rotondeggianti.

    Questa la descrizione che ci e' stata fatta da Cappelli in occasione dell'ultimo aggiornamento a Trento.

    Penso che quanto sopra possa essere utile per arrivare alla certezza di determinazione a fungo"maturo":

    saluti hans


  3. Roma, questo Agaricus cresceva oggi sul marciapiede intorno a un albero di Robinia (accerchiato da primordi di Psatirella cfr candolleana).

     

    Base del gambo fortemente ingiallente, odore di fenolo, cappello coperto da squamette color seppia su fondo bianco a macchie grigie. Lamelle del giovane chiare, quello non sezionato lo ho lasciato nel terreno per vedere se lo ritrovo cresciuto nei prossimi giorni.

     

    Tomaso :)  :bye:

    salve,a.xanthoderma direi.(Gruppo)

    hans


  4. ciao ragazzi .... il boleto l'ho osservato anche con la lente .... nessun reticolo ... solo una puntinatura concolore ..... la base del gambo non l'ho odorata purtroppo .... l'impolitus l'ho trovato in un'altra occasione ed aveva caratteri "estetici" differenti, ma in fondo non è che abbia questa grande esperienza pratica al riguardo .... anche io avevo pensato all'appendiculatus, ma quello che non mi tornava era l'assenza completa di viraggio .... ma se Max dice che a volte l'ha trovato immutabile ... !!!!

     

    Riguardo all'altro fungo ... ci sto sbattendo la tesat da due settimane .... ma proprio non ne vengo a capo .... no Max, le lamelle non si staccavano a pacchetti .... tutto lo sporoforo era molto "elastico" in quanto a consistenza ... ma non so se era un effetto dell'invecchiamento.

     

    Felix. :bye:

    Salve,

    non e' che si tratti di un "imbutino"magari deforme(clitocybe infundibiliformis,alia gibba ?

    Hans


  5. ok fatta micro = C. trivialis.  <_<

    :bye: massimo

    Suvvia pappagno,

    non eramo andati poi troppo lontano,certo che visto in natura certe sfumature e peculiarita' sarebbere risultati piu' evidenti.Ok quindi per trivialis che a volte ,per quanto ricordo da una lezione di cortinariologo ,alle volte potrebbe presentare delle sfumature azzurrine sul gambo,vagamente ricordando il colore delle lamelle:

    Saluti Hans

×
×
  • Create New...

Important Information