Jump to content

Recommended Posts

  • 3 years later...

Marasmius oreades (Bolton) Fr.; Regione Umbria; Ottobre 2015; Foto e microscopia di Stefano Rocchi.

Fungo dal tipico gambo coriaceo, legnoso che alla pressione si rompe di netto con un piccolo schiocco. Sapore dolce e odore cianico di mandorle amare. Il suo sosia Marasmius collinus (Scop.: Fr.) Singer, tossico, si differenzia per il gambo fragile, non legnoso, comunque cavo e per l'odore debole evocante quello della gomma. Spore 7.5-9,5 × 4,8-6,4 µm; Qm = 1,5, da ellissoidali a forma di seme d'arancio, ialine e lisce. Sporata bianca.

post-9732-0-75239200-1445194584.jpg

post-9732-0-69629700-1445194590.jpg

post-9732-0-66773400-1445194625.jpg

post-9732-0-86602800-1445194634.jpg

Le lamelle spaziate e larghe tipiche della specie.

post-9732-0-66839000-1445194643_thumb.jpg

Il gambo pieno. Il suo sosia Marasmius collinus (Scop.: Fr.) Singer, tossico, lo ha cavo.

post-9732-0-90169800-1445194653.jpg

Spore 7.5-9,5 × 4,8-6,4 µm; Qm = 1,5, da ellissoidali a forma di seme d'arancio. Spore da sporata 1000× in Lugol.

post-9732-0-96109400-1445194666_thumb.jpg

post-9732-0-34939700-1445194675_thumb.jpg

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Marasmius oreades (Bolton) Fr.; Regione Toscana; Ottobre 2018; Foto di Alessandro Francolini.

Chiamato volgarmente “gambe secche” per la caratteristica tenacità del gambo (pieno e quasi legnoso). Ottimo commestibile... per i raccoglitori pazienti, viste le sue piccole dimensioni. Igrofano, con cappello color ocra-isabella a secco, brunastro a tempo umido; lamelle libere, rade, larghe e sinuose; odore gradevole come di mandorle amare (dovuto alla presenza di infinitesime tracce di acido cianidrico, che non pregiudicano la sua ottima commestibilità) e sapore dolciastro che ricorda la nocciola.
Gli è simile Marasmius collinus (dalla commestibilità non del tutto accertata e quindi sconsigliabile) che si distingue macroscopicamente per il gambo più esile e meno tenace, fistoloso o più o meno cavo, per la carne dall’odore poco gradevole (con componenti agliacee o di gomma-caucciù o di Scleroderma), per le lamelle più fitte.

Dal (nuovo) Tutto Funghi, Scheda 81, Pag. 188: “È una specie che ha la capacità di essere reviviscente: la carne secca fatta rinvenire con l’acqua riprende la sua consistenza originale, mantenendo il suo profumo, il sapore e le caratteristiche organolettiche.”

DSC01864.JPG.481227d51d6a1b6e5a89dbbe0f63edbd.JPG

Link to post
Share on other sites
×
×
  • Create New...

Important Information