Jump to content

Albatrellus confluens (Alb. & Schwein. :Fr.) Kotl. & Pouzar 1957


Recommended Posts

Albatrellus confluens (Alb. & Schwein. :Fr.) Kotl. & Pouzar 1957

Tassonomia
Divisione Basidiomycota
Classe Agaricomycetes
Ordine Russulales
Famiglia Albatrellaceae

Sinonimi
Scutiger confluens (Alb. & Schwein.) Bondartsev & Singer 1941

Foto e Descrizioni
Come il nome scientifico della specie indica, si tratta di fruttificazioni aggregate e quindi confluenti, i colori dei cappelli sono arancio sabbia, i bianchi pori sotto il cappello sono talmente minuti da apparire ad occhio nudo quasi una superficie quasi liscia. Si tratta di un fungo carnoso, redditizio, cresce associato in vasti gruppi, terricolo, spesso nei pressi di zone ricche di muschio, fungo di grande consistenza si presta da giovane ad essere utilizzato per preparazioni sott'olio, da adulto diventa coriaceo e quindi inservibile ai fini alimentari. I pori sono talmente stretti, in particolare negli esemplari giovani, da non poter essere osservati ad occhio nudo, 0,2 mm e anche meno. La carne è bianca, odore gradevole e sapore lievemente amarognolo, cresce in particolare nel periodo estivo, spingendosi fino ai primi periodi dell'Autunno. Tipico dell'arco alpino e nei boschi dolomitici, ama i boschi di conifere.

Regione Trentino Alto Adige; Settembre 2008; Foto e descrizione di Pietro Curti.

post-12947-0-31315700-1469087208.jpg

post-12947-0-71302100-1469087250.jpg

Link to comment
Share on other sites

Albatrellus confluens (Alb. & Schwein. :Fr.) Kotl. & Pouzar; Regione Lombardia; Settembre 2009; Foto di massimo Biraghi.

Confuso con Albatrellus ovinus (Schaeff. : Fr.) Kotl. & Pouzar, si distingue facilmente per i toni rosso-brunasti della superficie pileica.

post-2286-1252343736.jpg

Macro sulla superficie pileica.

post-2286-1252343790.jpg

Macro sull'imenio, si possono notare i piccolissimi pori.

post-2286-1252343848.jpg

Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information