Vai al contenuto

Recommended Posts

Hebeloma sinapizans (Fr.) Sacc.

Tassonomia
Divisione Basidiomycota
Classe Basidiomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Cortinariaceae
Genere Hebeloma

Sinonimi
Agaricus sinapizans Fr.
Hypophyllum sinapizans Paulet
Non Hebeloma sinapizan sensu Lange = Hebeloma lateritium (Batsch) Vesterh.

Foto e Descrizioni
Cappello inizialmente emisferico, poi convesso, infine appianato a maturazione, cuticola un poco viscosa con tempo umido, colorazioni pileiche ocra-brunastre con eventuali sfumature rosa, decolorato fino a biancastro verso al margine.
Lamelle smarginate, color grigio-isabella nei giovani esemplari, ocra-bruno chiaro a maturazione, filo intero.
Gambo cilindrico, robusto, allargato alla base, anche bulboso.
Carne biancastra, odore rafanoide.
Fruttifica dalla fine dell’estate ai primi rigori invernali sia sotto latifoglia che aghifoglia, dalla pianura alla media montagna.

Commestibilità e tossicità
Velenoso, provoca sindrome gastroenterica costante.

Microscopia
Spore 9.5-12 (13) × 6,5-7,5(8) µm, citriformi evidentemente verrucose.
Basidi tetrasporici.
Cheilocistidi 40-60 (70) × 7-12,5 (13) µm, apice cilindrico 5-7 µm, lageniformi.

Osservazioni
Unico rappresentante della sezione Sinapizanthia (Quadr.) Westerh. (stipite fioccoso-pruinoso con bande orrizzontali nella parte medio-alta, base concolore, cheilocistidi lageniformi).
Si riconosce macroscopicamente per le grandi dimensioni del cappello che possono superare i 12 cm di diametro e per il portamento robusto. Si può confondere con Hebeloma quercetorumQuadr. per le colorazioni pileiche simili, per il portamento e la viscosità del cappello, importanti ai fini del riconoscimento sul campo sono l’osservazione del gambo, prima biancastro, poi brunastro verso la base, e l'odore rafanoide ma con timbro dolciastro, da alcuni autori segnalato come simile al cacao. Microscopicamente si osservano cheilocistidi lageniformi misti a cheilocistidi clavati, spore da amigdaliformi a citriformi, rugose, verrucose.

Regione Lombardia, loc. Crespi D’Adda, in parco pubblico sotto Tiglio; Dicembre 2011; Foto, descrizione e microscopia di Massimo Biraghi.

post-2286-0-14452600-1323817918.jpg

post-2286-0-53287600-1323817940.jpg

post-2286-0-33260900-1323817967.jpg

Microscopia
Basidi tetrasporici.

post-2286-0-85144800-1323818016.jpg

Spore 9,5-12(13) × 6,5-7,5(8) µm, citriformi e verrucose.

post-2286-0-41871800-1323818270.jpg

post-2286-0-96678000-1323818289.jpg

post-2286-0-66920400-1323818313.jpg

Filo lamellare 400×.

post-2286-0-31101100-1323818349.jpg

Cheilocistidi 40-60(70) × 7-12,5(13) µm, apice cilindrico 5-7 µm, lageniformi.

post-2286-0-91489900-1323818397.jpg

post-2286-0-36660700-1323818416.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hebeloma sinapizans (Fr.) Sacc.; Regione Lombardia; Dicembre 2012; Foto di Massimo Biraghi.

post-2286-0-33245700-1354491639.jpg

post-2286-0-25691500-1354491661.jpg

post-2286-0-87982300-1354491682.jpg

post-2286-0-18097300-1354491743.jpg

post-2286-0-17731900-1354491761.jpg

Microscopia
Basidi tetrasporici.

post-2286-0-41039300-1354491815.jpg


Spore prevalentemente citriformi, verrucose, fortemente destrinoidi.

N°30 Long. Larg. Q
Moy 11,23 6,89 1,63
Min 10,15 5,54 1,48
Max 12,54 7,47 1,88
média 11,33 6,98 1,61

Lxl: N= 30 ; dMd; (10,15)10,24-10,87-12,17(12,54) x (5,54)6,31-6,8325-7,40(7,47)
Qm= 1,63

Osservazione in acqua a 40×.

post-2286-0-47538800-1354491961.jpg

Osservazione in Rosso Congo a 40×.

post-2286-0-07843000-1354491995.jpg

Osservazione in acqua a 100×.

post-2286-0-33386200-1354492065.jpg

Osservazione in Rosso Congo a 100×.

post-2286-0-72693300-1354492110.jpg

Reazione al Melzer 100×.

post-2286-0-07598900-1354492145.jpg

Cheilocistidi lageniformi.

post-2286-0-14323800-1354492187.jpg

 

Cheilocistidi lageniformi.

post-2286-0-39382800-1354492322.jpg

post-2286-0-07535400-1354492347.jpg

post-2286-0-90815100-1354492368.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hebeloma sinapizans (Fr.) Sacc. Regione Lombardia, Lago di Endine; Ottobre 2014; Foto, commento e microscopia di Massimo Biraghi.



Inserito nella sezione Sinapizianta per la conformazione dei cheilocistidi senza apice allargato, le lamelle non lacrimanti e quindi non macchiate di bruno, si riconosce fra le altre specie di questa sezione per l'odore intenso rafanoide, il portamento massiccio, le spore fortemente destrinoidi e per i cheilocistidi lageniformi e spesso ventricosi. Bosco di latifoglie con Castagno, Carpino, Nocciolo.



post-2286-0-37750300-1414950714.jpg



post-2286-0-08856300-1414950733.jpg



Microscopia


Spore citriniformi - subamigdaliformi, verrucose.


N° Long. Larg. Q


Moy 11,48 6,80 1,69


Min 9,67 6,05 1,41


Max 13,25 8,24 2,07


Media 11,41 6,71 1,69



Lxl: N = 30; dMd; (9,67)9,85-11,215-12,97(13,25) x (6,05)6,28-6,545-7,48(8,24) Qm = 1,69



Osservazione 400× in Melzer.



post-2286-0-60092300-1414950949.jpg



Osservazione 400× in Acqua.



post-2286-0-62818700-1414950865.jpg



Osservazione 400× in Rosso Congo.



post-2286-0-87447300-1414950972.jpg



Osservazione 1000× in Rosso Congo.



post-2286-0-63645200-1414951001.jpg



post-2286-0-73447900-1414951115.jpg



post-2286-0-00861900-1414951013.jpg



Cheilocistidi lageniformi-ventricosi a volte con profilo sinuoso. Osservazione 400× in Rosso Congo.



post-2286-0-36250900-1414950859.jpg



Osservazione 1000× in Rosso Congo.



post-2286-0-10732100-1414951150.jpg



post-2286-0-88929500-1414951161.jpg


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×

Important Information