Jump to content

Gomphidius glutinosus (Schaeff. : Fr.) Fr. 1838


Recommended Posts

Gomphidius glutinosus (Schaeff. Fr.) Fr.; Regione Abruzzo; Agosto 2010; Foto di Tomaso Lezzi.

Campioni trovati in un bosco di Abete Bianco e Abete rosso. Lamelle spaziate, decorrenti, che possono ricordare quelle degli Hygrophorus, che però avrebbero sporata bianca, mentre è evidente che in questo caso la sporata è nerastra. Nei due Generi a sporata nera troviamo Chroogomphus con cappello asciutto, gambo e carne gialli, lamelle gialle e Gomphidius con cappello glutinoso o viscido, lamelle bianche da giovani.
Gomphidius roseus ha cappello marrone rosato o marrone rossiccio, gambo bianco.
Gomphidius maculatus è una specie legata esclusivamente al Larice, cappello glutinoso, base del gambo gialla, lamelle arrossanti poi annerenti come il resto del carpoforo.
Gomphidius glutinosus ha cappello decisamente glutinoso e gambo giallo alla base, sia all'esterno, che in sezione. Lamelle grigie che anneriscono. Simbionte di Picea spp.

post-2993-071844900%201281965683.jpg

Lamelle grigie che a maturazione diventano nere.

post-2993-083945500%201281965686.jpg

Un particolare in cui si vede la sporata nera depositata sul gambo.

post-2993-046925500%201281965689.jpg

Link to comment
Share on other sites

Gomphidius glutinosus (Schaeff. Fr.) Fr.; Regione Trentino, Val di Fiemme; Settembre 2009; Foto e commento di Alessandro Francolini.

Specie inconfondibile per la glutinosità diffusa sul cappello, per il velo parziale completamente glutinoso che protegge nei giovani le lamelle, per la crescita nei boschi di conifere e per la colorazione che lo distingue da suoi congeneri simili: il suo cappello è infatti di colore grigio-vinoso con sfumature lilla mentre la carne alla base del gambo è di un bel giallo cromo.
Dal TUTTO FUNGHI, pag. 498:
“Quando piove, l’abbondante glutine presente sulla cuticola diventa talmente abbondante da rendere il fungo completamente viscido. Per questo motivo viene chiamato in alcuni luoghi Muso di vacca. È commestibile eliminando la cuticola, glutinosa e indigesta, che si separa facilmente dal cappello.”

post-4417-1253973222.jpg

Base del gambo con carne tipicamente gialla.

post-4417-1253973234.jpg

Il velo glutinoso che protegge le lamelle.

post-4417-1253822926.jpg

In questo esemplare il velo sta aprendosi, lasciando intravedere le lamelle che cominciano a scurirsi per la maturazione delle spore (color nero di seppia).

post-4417-1253822940.jpg

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use Privacy Policy