Jump to content

Amanita spadicea Pers. 1797


Recommended Posts

Amanita spadicea Pers. 1797

Tassonomia 
Divisione Basidiomycota
Classe Agaricomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Amanitaceae

Etimologia
L'epiteto Amanita deriva dal greco Ἀμανὶτης [Amanitos] = fungo del monte Amano, da Ἄμανος [Amanos] = Amano, catena di monti tra la Cilicia e la Siria, nella Turchia asiatica, dove questa specie sembra fosse abbondante in antichità.

Regione Lombardia, Val Seriana, Spiazzi di Gromo; Agosto 2015; Foto di Massimo Biraghi.

post-12947-0-12156000-1469092505.jpg
enc.gif

Link to comment
Share on other sites

Amanita spadicea Pers.; Regione Emilia Romagna; Agosto 2010; Foto e commento di Alessandro Francolini.

Amanita della Sezione Vaginatae, reperibile soprattutto in montagna oltre i 1000 m s.l.m., in boschi di Peccio, Abete bianco, Pino silvestre o anche in presenza di Faggio.
I caratteri distintivi sono il portamento slanciato, il colore del cappello bruno o color dattero, l'umbone evidente e il gambo con decorazioni zebrate concolori al cappello. La volva è nettamente membranosa, persistente, biancastra con tendenza a scurirsi con l'età, alta sul gambo e inguainante.
In letteratura sono presenti pareri discordi sul filo lamellare: qualche Autore lo mette come intero e concolore alla faccia della lamella (cioè bianco o bianco-crema), altri lo danno come discolore in quanto marrone.

post-4417-013279000%201282541842.jpg

La zebratura sul gambo.

post-4417-079910100%201282541860.jpg

Volva alta sul gambo e inguainante.

post-4417-050430500%201282541882.jpg

Striature sull'orlo del cappello.

post-4417-040512700%201282541912.jpg

Primordi.

post-4417-028751300%201282542017.jpg

post-4417-010504900%201282542039.jpg

Link to comment
Share on other sites

  • 1 month later...
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use Privacy Policy