Jump to content

Regione Lazio - Tutor Nebularis


Recommended Posts

Io poi mi sto arrogando il diritto di aprire questi 3D .... non so nemmeno se mi compete ..... non me ne voglia nessuno!

 

Inizio i ritrovamenti di aprile del Lazio con un gruppetto di piopparelli avvistati su un Acer negundo in pieno centro cittadino a Roma.

 

Le foto fanno un po schifo .... ma erano veramente in alto .... più di questo non ho potuto fare.

post-3093-1112645585.jpg

Link to post
Share on other sites
Io poi mi sto arrogando il diritto di aprire questi 3D .... non so nemmeno se mi compete ..... non me ne voglia nessuno!

 

:) E chi te ne vuole Felix...!!! :D Il primo che arriva "apre" nella "forma" preordinata e poi gli altri si accodano! Se il tutor poi ritiene di dover fare modifiche o implementazioni ha carta bianca...e non fate la "vecchissima" battuta di Totò!!! :P

 

E...siccome vi ho sentiti...l'avete fatta beccatevi per punizione un'altro "crostone" il comunissimo, su legno di pino in habitat mediterraneo, Trichaptum hollii (=T.fuscoviolaceum)...appena ho un po' di tempo vi darò qualche info e foto in più di questo fungo... :bye::bye::bye: Mauro

post-127-1112682204.jpg

Link to post
Share on other sites

:) Allora dicevamo...Trichaptum hollii, molto comune su tonchi e rami di pino abbattuti, a volte presente anche su alberi vivi ma spesso feriti ed in sofferenza. Tipica è stata la sua comparsa su molti pini lambiti o presi in parte dai numerosi incendi, aimè, degli ultimi anni. Si presenta inizialmente resupinato, come una muffa color violacea che ben presto sviluppa i tipici elementi (dentini) dell'imenio che viene detto "irpicoide". Successivamente forma una moltitudine di pilei dimidiati, allungati...si vedono bene anche in foto.

 

Ora passiamo ad un'altra "crosta da pelare" la cui determinazione qualche anno orsono mi ha fatto penare e non poco. Sui tronchi di Leccio vivi, spesso negli interstizi della corteccia o nelle parti rovinati e nelle cavità.

 

Aleuridiscus disciformis a voi...

post-127-1112718961.jpg

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Emilio non è l'unico a girare nei parchi cittadini! Sono anche uno dei miei luoghi di ricerca, la mattina basta uscire di casa un po' prima e passare dai "Giardinetti" vicino a casa prima di andare al lavoro...

ed ecco Coprinus micaceus su ceppo di Pioppo

Coprinus_micaceus_03.jpg

Link to post
Share on other sites

il coprinus mi sembra radians...............velo abbastanza sviluppato squamuloso-fioccoso e piramidale, crescita non fascicolata, anche singola, margine striato , gambo con base miceliare giallastra..............che si intravede nella foto............Angizio confermi questo particolare ?

:bye: massimo

Link to post
Share on other sites

Le fioccosità mi sembrano più "forforose a scagliette" che piramidali, e il micelio giallo non sono riuscito a vederlo neanche in altre foto, la striatura del cappello mi sembra data per trasparenza delle lamelle attraverso il cappello. In compenso approfondendo un po' di letteratura ho trovato un'altra specie molto simile C. truncorum col gambo senza setole, mi sa che domani ripasso dal giardinetto per controllare meglio micelio e gambo!!!

Allego un altro paio di foto.

 

Avete mai provato l'imbarazzo :blink: di stare accucciati ai giardinetti con una macchina fotografica in mano, mezzi infrattati nei cespugli, con un passante che chiede: "scusi ma cosa sta facendo?" :P Il divertente poi è cercare di convincerli!!! :D:D:D

 

Tomaso :bye:

Coprinus_micaceus_09.jpg

Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
×
×
  • Create New...

Important Information