Vai al contenuto

Recommended Posts

Lactarius azonites (Bull.) Fr.
= Lactarius fuliginosus var. albipes (J.E. Lange) Bon

Tassonomia
Ordine Russulales
Famiglia Russulaceae

Foto e Descrizioni
Cuticola del cappello grigio bruno, non uniforme con macchie bianco giallastre, zone dall'aspetto sbiadito, superficie asciutta, feltrata, pruinosa. Gambo biancastro, latice fluente bianco, poco dopo rosa salmone a contatto con le lamelle, resta bianco se isolato dal contesto. Carne bianca, vira al rosa se esposta, odore lievemente fruttato e sapore più o meno acre. Cresce preferibilmente sotto Castagno e Quercia.
La microscopia dei campione allontana il dubbio con Lactarius pterosporus e Lactarius subruginosus che hanno le spore con le creste più alte (2-2,5 µm), mentre in Lactarius azonites sono circa 1 µm.

A differenza di Lactarius acris il viraggio del latice in questa specie è molto lento e non raggiunge mai tinte cariche come in Lactarius acris.

Regione Lombardia; Agosto 2010; Foto e commento di Pietro Curti e Massimo Mantovani.

post-735-089166000%201282236493.jpg

Particolare del viraggio della carne dopo qualche minuto dal taglio.

post-735-086694800%201283600939.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lactarius azonites (Bull.) Fr.; Regione Piemonte; Ottobre 2012; Foto di Gianluigi Boerio.

Alessandrino, bosco misto con prevalenza di Quercia, tratti di Castagno e zone con Pioppo. Altezza 350-500 m. s.l.m..

post-3496-0-36355400-1350314511.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lactarius azonites (Bull.) Fr.; Regione Umbria, Settembre 2013; Foto e descrizione di Mario Iannotti.
= Lactarius fuliginosus var. albipes (J.E. Lange) Bon

Ritrovamento in un bosco di latifoglia, essenza prevalente Quercia, il cappello si presenta leggermente depresso, un po’ gibboso, la cuticola feltrata, pelosa, asciutta, opaca, privo di rugosità evidenti, di colore non uniforme, bruno grigiastro, con macchie più chiare grigiastre. Lamelle mediamente fitte, sub-decorrenti, notate alcune congiunzioni, anastomosi, filo regolare concolore. Gambo ricurvo, biancastro, crema, con macchie verso la base. Carne mite, latice bianco fluido, gocciolante all’uscita, dopo 3 o 4 minuti vira sulle lamelle al rosa mattone. Il latice ha un sapore moderatamente acre, isolato su carta rimane bianco immutabile e poi essicca. Odore leggero come di pizza margherita.

Effettuata reazione con KOH al 30% su latice e carne: reazione nulla.

Le specie simili si separano macroscopicamente per i seguenti elementi:

  1. Lactarius acris, il latice vira al rosa intenso anche isolato su carta, cuticola viscida, carne acre.
  2. Lactarius pterosporus, il cappello solitamente presenta una accentuata rugosità radiale, colore uniforme, viraggio intenso al rosa mattone, sapore acre e amaro della carne, latice non gocciolante, cremoso.
  3. Lactarius fuliginosus, si caratterizza per una colorazione uniforme bruno scuro, fuligginosa, presente in tutto il fungo.

post-12947-0-65364400-1379776890.jpg

post-12947-0-90631100-1379777022.jpg

Viraggio del latice dopo 3-4 minuti.

post-12947-0-85870100-1379777124.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×

Important Information