Jump to content

Recommended Posts

Ciauuuuuuuu, lidone!

Poco tempo fa, in occasione del raduno sardo, cercando informazioni su alcuni fiori trovati in Sardegna, sono approdato in questa pagina, che subito ho inserito nei Preferiti.

http://www.fotodisardegna.it/flora.htm

Mi sembra molto interessante....... che ne dici?

:hands49:

:) Gianni

Visto e inserito: può sempre servire, anche se difficile ricercarvi pianta sconosciuta.

Grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Le foglie che potrebbero essere scambiate per Robinia son queste indicate dalle frecce.

Molto probabilmente mi sbaglio: la mia è solo una impressione, mentre tu le hai viste e,

certamente puoi parlare con più cognizione di causa.......

:bye: Ste

Ma son foglie della stessa pianta! Solo un po' più verdi. Sfogliacchiando il solito Camarda, l'unica foto che vagamente somiglia, è quella del Pistacia terebinthus L. (Scornabecco). Che ci faccia a un 900 m. in zona granitica, non lo so: forse è un esemplare eccentrico. Dovrei vederlo in fioritura o cercarne i frutti, ma credo non sia lui.

 

PS: Camarda dice che il nome italiano volgare di Qalavriqe è Biancospino. Con tutte le rosacee che fioriscono lungo le siepi in quel periodo, c'è da confondersi :dance:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao Lido', per il bagolaro non mi esprimo, perchè non riesco a distinguere le foglie! In Sardegna querce spontanee con foglie di quella forma c'è solo Quercus pubescens Willd.! Non conosco eventuali sottospecie!

Di nuovo :bye: GB

Camarda cita anche la Quercus cogesta C. Presl, forse è quella che vegeta prima con fogliame, inizialmente più charo. La differenza tra le due specie mi sembra minima, forse ha solo i frutti più allungati.

Come vedi, ho studiato, ma foto non rendono mai pianta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ciao, non distinguo benissimo, ma escluderei anche io bagolaro...sicuramente c'è molto Ailanthus altissima...

 

un saluto

Anto

Non credo, si sarebbero notati i frutti. Comunque, appena posso, vado a vedere. Se permangono d'inverno, ci saranno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dal poco che si vede direi orniello (Fraxinus ornus)

Sembrerebbe proprio un Orniello Perchè non ho mai notato una simile fioritura? E mi ha invece colpito il colore autunnale delle foglie? Che ci fa un solitario orniello qui da noi?

Devo andare a vedere se trovo frutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dal poco che si vede direi orniello (Fraxinus ornus)

Sembrerebbe proprio un Orniello Perchè non ho mai notato una simile fioritura? E mi ha invece colpito il colore autunnale delle foglie? Che ci fa un solitario orniello qui da noi?

Devo andare a vedere se trovo frutti.

Se le foglie sono ancora rossastre dovresti vederli i frutti arrossati anche loro,forse ne trovi alcuni a terra ormai stecchiti,il frassino è molto bello in autunno con tutte le foglie rossastre!Per i fiori a 900m. forse li vedi bene in maggio,nemmeno io ho mai notato la fioritura eppure ci sono piante che vedo praticamente tutti i giorni,mi ha colpito solo il colore autunnale,forse xchè spicca fra gli altri

:hands49: Marika

Share this post


Link to post
Share on other sites

:hands49:

 

Lidone, Gian Battista e a tutti i partecipanti a questa interessante discussione.

 

Voglio tentare di dare un contributo anch'io pur non essendo un esperto.

 

1) Spaccasassi = Bagolaro (Celtis australis L.) - In sardo, (presumo Logudorese) Surzaga le foglie che vedo nella foto di Lidone sicuramente non sono di Surzaga che posso dire di conoscre benissimo da quando da bambino mi arrampicavo sugli alberi per riempire le tasche di bacche(prima verdi, successivamente gialline - gialle con puntini brunoscuri/neri, infine nere. Ho saggiato più di una volta, sempre da ragazzino, la resistenza al peso dei rami della pianta finendo spesso a mangiare la polvere per terra dopo che i rami si sono spezzati.

 

2) L'albero in primo piano nella foto di Lidone, per me è una roverella (Quercus pubescens). Devo dire anche che Lidone, citando Camarda, ha ragione nel menzionare un'altra quercia che pure è presente nelle zone che Lidone visita: Quercus congesta C. Presl, io stesso devo avere da qualche parte qualche foto scattata oltre i 1300 metri nella strada che da Tascusì porta verso il rudere del rifugio Lamarmora. Qualche scatto potrebbero averlo anche Giovanni Solinas e Dan73 ricordo di un'escursione fatta nel 2006.

 

3) Calavrighe (Logudorese) Biancospino = Crataegus oxyacantha = C. Laevigata sinonimo di Crataegus monogyna secondo alcuni autori mentre secondo altri C. monogyna sarebbe una specie diversa. Infestante in particolare nei boschi del Montiferru e molto poco piacevole da incontrare, vi garantisco per pluriesperienze personali, che le sue spine sono assai poco gradevoli :out_cold:

 

 

Un saluto e un Buon 2008

 

Franklin

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve Frank! Non nego che quella nella foto sia una Quercus pubescens, chiedevo come riconoscere le due specie, che riconosco solo nel primo periodo vegetativo, da lontano, per la chioma più chiara.

Infatti, su qalavriqe da noi è noto sopratutto per le spine. lunghe, accuminate e resistenti, che hanno anche una certa utilità pratica.

:whistling:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Dal poco che si vede direi orniello (Fraxinus ornus)

Sembrerebbe proprio un Orniello Perchè non ho mai notato una simile fioritura? E mi ha invece colpito il colore autunnale delle foglie? Che ci fa un solitario orniello qui da noi?

Devo andare a vedere se trovo frutti.

Se le foglie sono ancora rossastre dovresti vederli i frutti arrossati anche loro,forse ne trovi alcuni a terra ormai stecchiti,il frassino è molto bello in autunno con tutte le foglie rossastre!Per i fiori a 900m. forse li vedi bene in maggio,nemmeno io ho mai notato la fioritura eppure ci sono piante che vedo praticamente tutti i giorni,mi ha colpito solo il colore autunnale,forse xchè spicca fra gli altri

:hands49: Marika

Trovato!

:evai9uf:

Sempre sfogliando il Camarda, propendo per il Frassinus angustifolia Vahl ssp. oxycarpa ( sembra nome di pesce esotico :eek: ).

Comunque, foto pessime non danno certezza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Salve Frank! Non nego che quella nella foto sia una Quercus pubescens, chiedevo come riconoscere le due specie, che riconosco solo nel primo periodo vegetativo, da lontano, per la chioma più chiara.

Infatti, su qalavriqe da noi è noto sopratutto per le spine. lunghe, accuminate e resistenti, che hanno anche una certa utilità pratica.

:whistling:

 

Lo sò, lo sò, moooolto utili.

 

Un mio amico, studioso delle arti magiche della nostra isola, anni fà mi aveva fatto vedere alcune figurine umane usate per fatture magiche: bambole? ometti? costruite col sughero, affumicate, trafitte da spine di Kalavrighe. Riti e usanze ancestrali della Sardegna sicuramente precolombiana e pre Vudù.

 

:bye::bye:

 

F.

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information