Jump to content

2009.03 - Toscana - Tutor Paolo Benelli


 Share

Recommended Posts

Ritrovamenti regione Toscana - Mese di Marzo 2009

Nella parentesi a fine rigo il n° relativo al messaggio

Elenco delle specie trovate e determinate:



Fomitopsis pinicola (Swartz: Fr.) Karsten (# 9; 10)
Ganoderma carnosum Pat. (# 4 – 6)
Hygrophorus marzuolus (Fr.: Fr.) Bres. (# 2; 3; 11; 12)

************************




Dopo un deludentissimo mese di febbraio :crybaby: apro al posto di Paolo. Con l'augurio che Marzo sia un po' più gratificante :whistling:
:bye:
Alessandro

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Ganoderma carnosum Pat.

Determinazione di Riccio che corregge la mia prima idea di G. lucidum

 

La forma del cappello è quella tipica detta reniforme, con il gambo laterale; trovato presso il Passo della Futa, presso Abete bianco

Dopo la mia frettolosa determinazione come G. lucidum la correzione di Riccio mi porta a leggere meglio alcune schede trovate in letteratura: habitat Abete bianco (tipico del G. carnosum, mentre G. lucidum preferisce latifoglie o al più Abete rosso), dimensioni interessanti (molto più grandi dei G. lucidum che ho trovato presso quercia), superficie sterile ondulata (ma non eccessivamente solcata come in G. lucidum), laccata ma un po’ polverosa-opaca (mentre mi ricordavo il G. lucidum sempre bello ... lucido, appunto!), colori più cupi (pensavo fosse una “eccezione” quel colore sul blu-violetto), tubuli che sono separati dal gambo da un piccolo solco (mentre i due esemplari di G. lucidum che conservo come soprammobile hanno i tubuli a contatto col gambo), assenza di umbone sopra l'innesto del gambo alla mensola (mentre, di solito, in G. lucidum tale umbone è presente)....

Insomma: morale: la fretta e la superficialità non pagano...

post-4417-1237890112.jpg

Link to comment
Share on other sites

Ciao Alessandro,

se tu leggi attentamente le note di tutto Funghi e quelle del libro rosso Funghi a pag. 524, forse cambierai determinazione in Ganoderma carnosum.

Riccio

 

Senza forse!! :):)

Grazie Riccio! :thumbup:

Ora mi torna meglio anche la dimensione e l'habitat presso abete bianco :whistling:

Sbagliando s'impara...

:bye:

Alessandro

Link to comment
Share on other sites

Fomitopsis pinicola (Swartz: Fr.) Karsten

Fungo lignicolo pluriennale, di consistenza legnosa e di dimensioni ragguardevoli: può raggiungere i 40 cm e oltre di larghezza e i 15-20 cm di spessore. Fungo prevalentemente saprotrofo (raramente parassita) di conifere o (più di rado) di latifoglie, è considerato uno dei più potenti degradatori di massa legnosa, svolgendo così una importante azione per il mantenimento dell’equilibiro ecologico delle foreste. Nella sua crescita può inglobare substrato di vario genere (rametti, corteccia, terriccio, fili d’erba...). È frequente osservare, soprattutto in esemplari giovani, delle goccioline acquose essudate dall’imenoforo.

Dal TUTTO FUNGHI pag. 160:

Fomitopsis pinicola ha il cappello con toni aranciati, pori che vanno dal biancastro al crema, al bruno e cresce prevalentemente su conifere, raramente su latifoglie.”

 

Esemplare che ha inglobato diversi rametti durante la sua crescita. Vallombrosa

post-4417-1238273085.jpg

 

Primo piano del rametto che "passa" la mensola da parte a parte; in realtà è la mensola ad aver fagocitato il rametto

post-4417-1238273094.jpg

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information