Vai al contenuto

Recommended Posts

Gyromitra fastigiata (Krombh.) Rehm

Tassonomia
Regno Fungi
Divisione Ascomycota
Sottodivisione Pezizomycotina
Classe Pezizomycetes
Ordine Pezizales
Famiglia Discinaceae
Genere Gyromitra

Nome italiano
Non risultano nomi volgari per questa specie.

Etimologia
Dal Greco gyros = giro, cerchio, e dal Latino fastigium = pendenza, per la forma del cappello.

Sinonimi
Psysomitra infula var. fastigiata ( Krombh.) Boud.
Discina fastigiata (Krombh.) Svrček & J. Moravec
Neogyromitra fastigiata (Krombh.) Mc Knigght
Maublancomyces fastigiatus (Kr.) Herter
Gyromitra Krombholzii Bezdĕk
Gyromitra pratensis Velenosky
Gyromitra brunnea sensu Auct.

Ascoma
Ascoma di colore bruno-rossastro di diversa intensità in relazione alle condizioni meteorologiche, provvisto di uno stipite molto pronunciato.
Imenio formato generalmente da tre lobi inizialmente accartocciati verso l’interno, profondamente corrugato, helvelliforme, con distinte protuberanze tanto da simulare delle “corna”, parte esterna bianca-crema pallido.
Stipite di medie-grosse dimensioni (5-7 × 3-4 cm) generalmente allargato alla base, solcato e con grossolane costolature che salendo verso la parte apicale abbracciano l’apotecio fino alla sua metà, come ad esempio avviene in Helvella acetabulum e Helvella costifera, internamente cavo.

Carne
Non molto spessa nell’apotecio se confrontata con Gyromitra gigas, più spessa nello stipite, bianca in gioventù, poi su toni leggermente paglierini, reagisce al rosso vinoso con Fenolo al 2%.

Microscopia
Aschi ottosporici 350-400 × 18-20 µm, cilndrici.
Parafisi cilindriche, con apice ingrossato.
Spore uniseriate nell’asco, 27-32 × 12-15 µm, largamente ellissoidali, triguttulate, apicoli grossolanamente appuntiti o leggermente conici, inizialmente lisce, in maturazione finemente verrucose e con presenza di un reticolo incompleto (sub-reticolate), riscontrabile con Blu-Lattico a freddo.

Habitat
Cresce in primavera (aprile-maggio) ai margini o nelle zone aperte dei boschi di latifoglia, in particolare in quelli di Fagus sylvatica, in esemplari singoli o di pochi individui, specie relegata all’appennino settentrionale, almeno per quanto riguarda i ritrovamenti conosciuti sul territorio Italiano.

Osservazioni
Gyromitra fastigiata per le ornamentazioni sporali e gli apicoli tronchi è inserita nel Sottogenere Caroliniana Abbot, in questo Sottogenere viene collocata nella sezione Caroliniae per la presenza di uno stipite nettamente pronunciato e per l’imenio lobato ed helvelliforme.

Commestibilità e tossicità
Specie velenosa, responsabile di sindrome giromitrica.

Somiglianze e varietà
Molte sono le specie con morfologia simile e spesso confuse tra loro senza un esame approfondito di tutti i caratteri macro e microscopici.
Gyromitra gigas (Krombh.) Cooke ha un portamento massiccio, privo di lobi, sub-cerebriforme, colorazioni generalmente su toni più brunastri, cresce preferibilmente sotto conifere, presenta spore mono-bi-triguttulate e con apicoli tronchi che misurano 2-3 µm.
Gyromitra esculenta (Pers.: Fr.) Fr. si riconosce per l’aspetto nettamente cerebriforme e per le spore più piccole e con un range molto ampio (13) 15-20 (22) × (7) 8-10 (11) µm, lisce, con due piccole guttule vicino ai poli e senza apicoli.
Gyromitra infula (Schaeff.: Fr.) Quélet è specie con habitat prettamente montano, apotecio composto da 2-4 lobi irregolari che gli conferiscono un’aspetto selliforme tipico del Genere Helvella, ha spore ellissoidali 19-23 × 7-8 µm, biguttulate e a parete spessa.
Gyromitra ambigua (P. Karst.) Harmaja ha portamento simile alla precedente ma con colorazioni bruno-violacee, spore nettamente più grandi (20-30 × 8-12 µm)
Discina parma J. Breitenb. & Maas Geest. = Gyromitra parma (J. Breitenb. & Maas Geest.) Kotl. & Pouzar presenta una morfologia sporale affine aGyromitra fastigiata, ma le dimensioni sono maggiori (32-37(40) × 12-15 µm) e ha portamento pressoché disteso, stipite corto e tipologia di habitat diversa, cresce su ceppaie in via di decomposizione di Populus e Salix spp.
Gyromitra brunnea Underw., specie oltreoceano, per alcuni A.A. è sinonimo di Gyromitra fastigiata, la specie di Underw. si diversifica per le spore che non superano i 30 µm e per gli apicoli più pronunciati.
Gyromitra ticiniana G. Littini è specie non ben definita, cresce sotto latifoglia ed in particolare sotto Quercus spp., le osservazioni macro-microscopiche rientrano nel range di Gyromitra gigas, dalla quale si differenzierebbe per avere un reticolo meno pronunciato, e probabilmente non è che una sua variante ecologica.

Bibliografia
AA.VV., 2000. Nordic Macromycetes. Ascomycetes. Flora Agaricina Neerlandica. Vol. 1. Ed. Nordsvamp.
BREITENBACH, J. & KRÄNZLIN, F., 1984. Champignons de Suisse. Ascomycetes. Vol. 1. Lucerna: Ed. Verlag Mykologia.
MEDARDI, G., 2006. Atlante fotografico degli Ascomiceti d'Italia. Ed. AMB.

Fonti Internet
ASCOMYCETE.ORG, 2009. Revue internationale pour la taxinomie des Ascomycota. Vol. 1 (Fasc. 1-4). [Data di accesso: 09/06/2010].


Scheda di proprietà AMINT realizzata da Massimo Biraghi - Approvata e Revisionata dal CLR Micologico AMINT

Gyromitra fastigiata (Krombh.) Rehm; Regione Emilia Romagna, Val Nure, Località Cassimoreno; Maggio 2010; Foto di Federico Calledda.

Ai bordi di un bosco di Faggio-Nocciolo e Carpino.

post-2286-1275249458,28.jpg

Foto di Gianluigi Boerio.

post-3496-1275381124,35.jpg

Stessa località, in bosco puro di Faggio. Foto di Massimo Biraghi.

post-2286-1275249635,1.jpg

post-2286-1275249682,6.jpg

post-2286-1275249735,54.jpg

Particolare dello stipite solcato da evidenti costolature.

post-2286-1275249850,96.jpg

Le costolature che abbracciano l'apotecio oltre la sua metà.

post-2286-1275249956,05.jpg

Reazione rosso vinosa con Fenolo 2%, foto di Gianluigi Boerio.

post-3496-1275381055,39.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gyromitra fastigiata (Krombh.) Rehm; Regione Emilia Romagna, Val Nure; Maggio 2010; Foto e commenti di Massimo Biraghi.

Microscopia
Spore 27-32 × 12-15 µm, largamente ellissoidali, triguttulate, apicoli grossolanamente appuntiti o leggermente conici.

post-2286-1275250085,08.jpg

Spore nizialmente lisce, leggermente verrucose e subreticolate in maturazione, caratteri che sono meglio osservabili in Blu Lattico.

post-2286-1275251012,35.jpg

post-2286-1275251024,39.jpg

Blu Lattico, osservazione 600×. Foto di Luigi Boerio.

post-3496-1275380832,69.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×

Important Information