Jump to content
Sign in to follow this  
Gruppo Botanico AMINT

Ophrys minipassionis Romolini & Soca

Recommended Posts

Ophrys minipassionis Romolini & Soca

Sinonimi
Di questa specie, di recente descrizione, (in Jour.Eur.Orch. 43 (4) 2011) non esistono, al momento, sinonimi.

Tassonomia
Regno: Plantae
Divisione: Magnoliophyta
Classe: Liliopsida
Ordine: Orchidales
Famiglia: Orchidaceae

Nome italiano
Piccola Ofride della passione

Etimologia
Il nome del genere deriva dal greco ophrys=sopracciglio, forse perchè questo tipo di fiore veniva utilizzato per ricavare tinture per capelli e sopracciglia o forse per la forma dei tepali interni, simili appunto a sopracciglia.
Il nome specifico mini con allusione alle, piccole dimensioni dei fiori e passionis in riferimento alla somiglianza dei fiori a queli della O. passionis subsp. passionis.

Descrizione
Pianta alta 25-30 cm.

Foglie
Foglie basali ovato-lanceolate, le cauline guainanti il fusto.

Fiori
Infiorescenza lassa, con fiori di piccole dimensioni, a volte numerosi, tendenzialmente scuri. Sepali ovali lanceolati verdi, lunghi all'incirca 12 mm. e larghi 6 mm.; petali allungati, lanceolati, con margini paralleli, sinuosi, ad apice tronco, di un verde più scuro dei sepali. Labello intero, molto convesso, largo e lungo 5-6 (9) mm., da bruno scuro a nerastro, privo di gibbosità o con gibbosità assai poco pronunciate. Macula generalmente piccola e semplice, posta nella metà basale del labello; campo basale concolore al labello; pseudocchi grandi, scuri, circondati da un evidente bordo giallastro. Lo spazio fra la punta del ginostemio e il labello è ridotto cosicchè Il ginostemio si presenta ad angolo chiuso rispetto ad esso.

Tipo corologico
Stenomediterranea.

Periodo di fioritura
Aprile, Maggio.

Territorio di crescita
Segnalata in varie regioni dell'Italia centrale e meridionale.

post-665-0-54631500-1361611857.jpg

Habitat
Prati, sottoboschi fitti, querceti con presenza di ginepro, da 50 a 900 m.

Somiglianze e varietà
O. passionis subsp. passionis Sennen ex Devillers-Tersch. & Devillers, da cui si distingue, sostanzialmente, per le piccole dimensioni dei fiori.
O, sphegodes subsp. sphegodes Miller., da cui si distingue per le piccole dimensioni dei fiori, per il colore generalmente più scuro, per il piccolo spazio fra la punta del ginostemio e il labello e per la fioritura più tardiva.

Note
L'impollinazione è entomofila. Lo scarso spazio fra la punta del ginostemio e il labello fa si che l'insetto impollinatore, deve avere una testa molto piccola per potere efficacemente impollinare questa "entità".

Scheda di proprietà AMINT realizzata da Annamaria Bononcini e Gianni Bonini - Approvata e Revisionata dal Gruppo di Coordinamento dell'Area Botanica

Link utili

Indici temi Botanici - Galleria dei Fiori Piante e Frutti dell'Associazione AMINT - Schede delle Orchidee Italiane

Ophrys minipassionis Romolini & Soca, Regione Umbria, Maggio 2012 - Foto di Gianni Bonini

post-665-0-27366900-1362511760.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...

Important Information