Vai al contenuto

brumo

Soci AMINT
  • Numero contenuti

    1077
  • Iscritto

  • Ultima visita

3 Seguaci

Su brumo

  • Categoria
    Utente Esperto

Contact Methods

  • Website URL
    http://
  • ICQ
    0

Profile Information

  • Residenza
    Verbano-Ossola
  • Interessi
    Astronomia ,astrofisica.. oltre,naturalmente ,ai funghi e la natura in genere.

Visite recenti al profilo

8929 visite nel profilo
  1. brumo

    Clavulinopsis corniculata?

    Grazie Flavio. Come si distingue macroscopicamente dal fungo che ho ipotizzato?
  2. brumo

    Clavulinopsis corniculata?

    Saluti. Non sono tanto sicuro della determinazione tra le varie Clavulinopsis e generi vicini. Rinvenuta in bosco misto di faggi e abete rosso a circa 900 m. di quota. Odore debole non significativo. Sapore nullo all'inizio, poi debole non significativo. Carne elastica membranacea.
  3. OK,dopo la serie di indizi ricevuti :Lactarius deterrimus,Vero? Grazie ancora.
  4. Ciao Tom e grazie per la risposta. Debbo confessare che i miei dubbi permangono, il lattario da te presentato, come da tabella ha si pileo arancio rosato e ,suppongo, latice arancio rossastro; il mio lattario non presenta affatto sfumature rosate o rossastre: è giallo arancio e la differenza è evidente confrontando le foto. Il lattario proposto poi , non vede alcun abete bianco neppure in lontananza. Che si tratti di L. deterrimus? Se utili posso postare altre foto della medesima specie prese nello stesso Habitat in epoche diverse. Arriciao
  5. Saluti, A mio avviso il fungo rappresentato dovrebbe trattarsi di un tipico L. deliciosus salvo che io lo rinvengo sempre tra pecci e faggi, in luogo dove assolutamente non ci sono pini che dovrebbero esser gli alberi simbionti per la specie. Che cosa non va in tutto ciò? Ciao e grazie per la cortese risposta.
  6. brumo

    Amanita Caesaera

    Esatto. Aggiungi pure anello evidente, anche se nel tuo caso un po' appassito. Ciao
  7. brumo

    Amanita Caesaera

    E' evidentemente una Amanita cesarea, arancio/giallo in tutti i suoi componenti tranne la volva: ampia,persistente e membranacea. Ciao
  8. brumo

    Amanita...

    Ciao Marco. L'esemplare è così tipico che anche un dilettante come sono io può dirti, in tutta sicurezza: Amanita excelsa var. spissa.
  9. brumo

    Mai incontrato!

    Ciao Flavio. Ho certamente male interpretato l'imenio, anche se l'ho guardato anche con una lente (pochi x)! M'è sembrato di veder dei pori e, là dove anch'io avevo il dubbio ci fossero degli aculei,vedevo dei pori allungati. Comunque, fatto un ingrandimento della foto, non rimangono dubbi. Saluti
  10. brumo

    Mai incontrato!

    Altra immagine
  11. brumo

    Mai incontrato!

    Ciao, un aiuto. Sembrava, ad una prima occhiata, Gomphus clavatus, anche perché nel medesimo luogo dove di solito lo rinvengo: circa 1000 m, bosco misto di pecci e faggi con prevalenza dei primi. La carne ,non candida ma color rabarbaro scuro; l'imenio, grigio/violaceo chiaro, non costituito da pliche appena accennate o pseudo nervature ma da pori su tubuli cortissimi o inesistenti hanno eliminato questa ipotesi. Sapore dolciastro/amarognolo non grato. Odore intenso ma non definibile (per me). Altezza dei carpofori circa 4/5 cm. Fittamente aggregati/concresciuti.
  12. brumo

    Cortinarius anonimo (per me)

    Saluti. Mi rendo conto che è un genere difficile per la determinazione della specie con le sole foto; comunque ci provo. Habitat : presso faggi a circa 1000 m. di quota. Raccolto con tempo asciutto da giorni. Odore debolissimo non significativo, sapore quasi nullo, non amaro o acre. Diametro del pileo : 4 cm circa
×

Important Information