Jump to content

Stefano Rocchi

Soci AMINT CSM
  • Posts

    5,550
  • Joined

  • Last visited

7 Followers

About Stefano Rocchi

  • Birthday 05/17/1967

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Residenza
    Spello (PG)
  • Interessi
    Corsa e naturalmente Funghi

Recent Profile Visitors

14,838 profile views

Stefano Rocchi's Achievements

  1. Ophrys sphegodes s.l., Regione Umbria, Aprile 2022, foto di Stefano Rocchi
  2. Calocybe gambosa (Fr. : Fr.) Donk; Regione Umbria; Aprile 2022; Foto di Stefano Rocchi.
  3. Verpa conica (O.F. Müll. : Fr.) Sw.; Regione Umbria; Aprile 2022; Foto di Stefano Rocchi.
  4. Ultimi ritocchi,Tom ha aggiunto tre specie in somiglianze e poi implemantiamo la scheda.

     

  5. Hemitrichia clavata (Pers.) Rostaf.; Novembre 2019; Foto e Microscopia di Stefano Rocchi. Su legno marcescente di latifoglia, comune Mixomicete dalla tipica forma piriforme con calice ben sviluppato e acuto. Capillizio largo 5-7 µm, decorato da bande che gli conferiscono un disegno a spirale intrecciata; le spore 7,5-11 µm, sono subglobose, finemente aculeate e reticolate. Hemitrichia calyculata (Speg.) M.L. Farr ha tendenzialmente le spore più piccole e in genere un calice meno sviluppato ed ottuso. Capillizio largo 5-7 µm, decorato da bande che gli conferiscono un disegno a spirale intrecciata. Osservazione in acqua a 1000×. Spore 7,5-11 µm, sono subglobose, finemente aculeate e reticolate. Osservazione in acqua a 1000×.
  6. Flammulina velutipes (Curtis : Fr.) Singer; Novembre 2019; Foto di Stefano Rocchi.
  7. Coprinus comatus (O.F. Müll. : Fr.) Pers.; Regione Umbria; Novembre 2019; Foto di Stefano Rocchi.
  8. Pleurotus eryngii (DC. : Fr.) Quél.; Regione Umbria; Novembre 2019; Foto di Stefano Rocchi. Su balletta artificiale.
  9. Ascocoryne sarcoides (Jacq. : Fr.) J.W. Groves & D.E. Wilson; Regione Umbria; Ottobre 2019; Foto e Microscopia di Stefano Rocchi. Rinvenuto su legno marcescente a terra di latifoglia. Apotecio sessile di forma da cerebriforme, petaloide a discoide, cupolata; imenio liscio, rosa-porpora, viola-vinoso; superficie esterna concolore, finemente pruinosa; orlo ondulato più scuro; carne elastica, gelatinosa, concolore. Spore 12,8-19,1 × 3,8-5 µm, ellittiche, lisce, ialine, biguttulate e dotate di un setto mediano. Aschi 130-150 × 7-9,5 µm, amiloidi, ottasporici a base pleurorinca. Parafisi sottili, cilindriche, settate e un poco allargate all’apice. Molto simile macroscopicamente vi è Ascocoryne cylichnium (Tul.) Korf la quale si distingue per avere spore e aschi assai più lunghi. Spore 12,8-19,1 × 3,8-5 µm, ellittiche, lisce, ialine, biguttulate e dotate di un setto mediano. Osservazione in acqua a 1000×. Aschi 130-150 × 7-9,5 µm, amiloidi, ottasporici a base pleurorinca. Parafisi sottili, cilindriche, settate e un poco allargate all’apice. Osservazione in Rosso Congo a 1000×.
  10. Bjerkandera adusta (Willd. : Fr.) P. Karst.; Regione Umbria; Ottobre 2019; Foto di Stefano Rocchi. Un bel lignicolo che negli esemplari freschi emana un odore intenso, gradevole, fungino. Si caratterizza anche per il suo imenio a pori da arrotondati ad angolosi di colore grigio scuro, annerente al tocco.
  11. Stropharia caerulea Kreisel; Regione Umbria; Ottobre 2019; Foto e Microscopia di Stefano Rocchi. Fungo dal cappello viscido di colore verde brillante, celeste, con evidenti chiazze gialle. Lamelle grigio porpora tendente al violaceo; filo lamellare fertile e quindi concolore alle lamelle. Gambo concolore al pileo con presenza di anellino sottile e fugace, è riccamente rivestito di fioccosità bianche nella sua interezza. Spore 7,8-9,3 × 5-5,8 µm; Qm = 1,6; da ellittiche a più o meno ovoidali. Vegeta su detriti di varia natura ricchi di materia organica. Le specie simili sono: Stropharia aeruginosa (Curtis. : Fr.) Quél. la quale si distingue per il cappello dai toni blu-verdastri, con minori decolorazioni sul giallo e con presenza di residui velari biancastri più marcati; gambo con anello membranoso e abbastanza persistente; lamelle dal filo sterile e quindi sempre più biancastro rispetto alla faccia lamellare; Stropharia pseudocyanea (Desm. : Fr.) Morgan che si differenzia per le colorazioni pileiche su tonalità giallo-verdastre e per avere sempre il filo delle lamelle biancastro; Stropharia squamulosa (Massee) Massee la quale si separa per il cappello più asciutto e la cuticola che si lacera in piccole squamule a maturazione. Spore 7,8-9,3 × 5-5,8 µm; Qm = 1,6; da ellittiche a più o meno ovoidali. Osservazione a 1000× in acqua.
  12. Lentinus brumalis (Pers. : Fr.) Zmitr.; Regione Umbria; Ottobre 2019; Foto di Stefano Rocchi. Su legno di Faggio. Basidioma centralmente stipitato con superficie pileica glabra o leggermente tomentosa, di colore bruno-rossiccia e orlo nettamente involuto. Tubuli decorrenti sul gambo e pori angolosi di colore biancastro. Gambo cilindrico, un poco feltrato, brunastro ma con tonalità più chiare di quelle del cappello. Studi molecolari hanno recentemente segregato Polyporus brumalis (Pers. : Fr.) nel genere Lentinus. (Exsiccatum SR20191024-03).
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use Privacy Policy