Jump to content

Lucabio

Members
  • Content Count

    89
  • Joined

  • Last visited

2 Followers

About Lucabio

  • Rank
    Nuovo Utente
  1. Personalmente non conosco la brutia, ma mi sento di dire che le prime foto proposte sono del tutto analoghe ed assimilabili alla Ophrys sphegodes presente anche qui in Piemonte.
  2. Riprendo questa discussione solamente per segnalare che ho trovato online il già citato articolo di Voth, 1994 - Bestäuber und Besucher der Blüten von Traunsteinera globosa (L.) RCHB., Orchidaceae, in Niederösterreich dove sono elencati vari insetti impollinatori! Ecco il link all'articolo: http://www.landesmuseum.at/pdf_frei_remote/LBB_0026_1_0133-0148.pdf Saluti a tutti! Luca
  3. In effetti i Kew considerano Nigritella rubra e Gymnadenia rubra sinonimi di Gymnadenia miniata. Per cui se si cerca l'ibrido xGymnigritella godferyana questo nome è considerato sinonimo di Gymnadenia × godferyana, Nella formula ibrida viene però considerato nome valido: Gymnadenia conopsea x Gymnadenia rubra (e non G. miniata) Quasi sicuramente un altro caso di aggiornamento ancora in corso.... Ad ogni modo, le analisi più recenti sembrano aver trovato un accordo, considerando Nigritella come sottogenere di Gymnadenia!
  4. Prima scrivendo mi sono accorto che avete una smile che poteva adattarsi alla sistemazione che le nuove Ophrys riceveranno da parte dei Kew... la inserisco, ma ovviamente in tono scherzoso, non voglio offendere nessuno! Del resto, come ho sempre sostenuto, la questione è a mio avviso molto interessante e da approfondire, per cercare di capire e dare un senso alle differenze morfologiche, più o meno marcate, che sono state osservate e descritte. Saluti a tutti! Luca
  5. relativamente a quanto espresso nell'articolo, ringrazio il preziosissimo Luca per avermi permesso di conoscerlo. A Luciano, che conosce molto bene il Genere, esprimo il mio personale dubbio che gli "inglesi" tornino sui loro passi .... Ops... scusa Luca se mi permetto di "criticare" il loro operato Un saluto da Massimo Nessun problema Massimo penso che ormai Govaerts mi odia per le segnalazioni di errori che gli ho fatto pervenire... (date sbagliate, numeri di pagina di pubblicazioni storiche inesistenti... che puntualmente sono state corrette) ma del resto la loro è un'opera colossale se ci pensiamo, la checklist non si occupa solo di orchidee ed è in divenire, secondo me prima o dopo ritorneranno sui loro passi anche per le Nigritelle! Ma prima sono curioso di vedere dove collocheranno certe nuove Ophrys.... Ad ogni modo, per la questione Nigritella, ad oggi gli studi fatti a mio avviso sono molteplici e molto approfonditi e si è giunti alla conclusione che Nigritella e Gymnadenia sono indubbiamente due "sister groups" molto vicini. Si è ipotizzato che la pedomorfosi possa essere l'origine del discostamento fenotipico delle "Nigritella" rispetto all'aspetto tipico delle Gymnadenia. La pedomorfosi è una variazione fenotipica e/o genotipica per la quale l'adulto di una specie conserva tratti propri degli esemplari non ancora maturi. Il concetto di pedomorfosi è stato proposto per la prima volta da Walter Garstang nel 1922. La mutazione di un singolo gene critico per lo sviluppo, potrebbe aver modulato una variazione fenotipica all'interno del clade Gymnadenia, determinando l'aspetto morfologico tipico delle Nigritella. La diversa lunghezza dello sperone tra Gymnadenia e Nigritella potrebbe poi aver influenzato il comportamento degli insetti impollinatori. Alcuni considerano oggi Nigritella come un sottogenere di Gymnadenia (Gymnadenia subgen. Gymnadenia e Gymnadenia subgen. Nigritella) che probabilmente è anche la visione cladistica più corretta, ma per non complicare troppo la nomenclatura, penso possa essere un buon compresso mantenerle distinte in due generi differenti. Per un approfondimento sui vari studi vi rimando a questo link: http://www.giros.it/forum/viewtopic.php?f=78&t=1511 Ciao! Luca
  6. Ottime foto e bellissime Nigritelle! Ricordo quei posti (in realtà la Val Pusteria) sempre con grande piacere! A proposito di Nigritelle è uscito di recente un lavoro di Perazza & Lorenz di revisione generale! Richard Lorenz & Giorgio Perazza, 2012 Beiträge zur Kenntnis der Blütenmorphologie der Artengruppe Nigritella miniata s.l. (Orchidaceae) in den Ostalpen Gredleriana, Vol. 12, pp. 67 - 146. Vi allego l'abstract in italiano, anche perché il resto dell'articolo è in tedesco, che per me è come l'arabo! Riassunto Contributi alla conoscenza della morfologia fiorale delle specie del gruppo di Nigritella miniata (Orchidaceae) nelle Alpi Orientali. Si relaziona sui risultati di ampi e approfonditi esami biometrici condotti nelle Alpi orientali sulle entità afferenti al „gruppo“ di Nigritella miniata s.l., allo scopo di chiarire il loro status tassonomico, e su taxa ibridogeni di Gymnigritella confrontati con N. nigra s.l. e N. rhellicani. Sono stati analizzati campioni delle popolazioni tipo di N. nigra subsp. austriaca, N. archiducis-joannis, N. bicolor, N. miniata s.str., N. minor, N. widderi dell’Austria, di N. buschmanniae, N. hygrophila e N. miniata var. dolomitensis dell’Italia e di Gymnigritella runei della Svezia. In aggiunta, per confronto, sono stati esaminati altri reperti di N. miniata provenienti da Austria, Italia e Svizzera. I campioni di Gymnadenia conopsea var. alpina, ×Gymnigritella suaveolens e Nigritella rhellicani provengono da popolazioni dell’Alto Adige/Südtirol (Italia). L’interpretazione si avvale di analisi di discriminanza multivariate e di diagrammi bivariati. Nell’insieme, in accordo con i dati già pubblicati su morfologia, cariologia ed embriologia, così come con i dati parziali sugli allozimi, è confermata l’autonomia di N. archiducis-joannis, N. buschmanniae, N. miniata s.str., N. minor e N. widderi al rango di specie, mentre appaiono giustificate le classificazioni come sottospecie per N. miniata subsp. stiriaca e come varietà per N. miniata var. dolomitensis. Invece, N. bicolor e N. hygrophila si differenziano troppo poco da N. miniata s.str. o, rispettivamente, da N. miniata var. dolomitensis per poter essere considerate anche solamente come varietà. Gymnigritella runei è pure chiaramente autonoma, ma morfologicamente più vicina a Nigritella che a Gymnadenia, in coerenza col suo genoma che è composto da 3 parti di Nigritella e 1 di Gymnadenia. ×Gymnigritella suaveolens non è esattamente intermedia fra i genitori. Le varianti cromatiche di N. rhellicani morfologicamente non mostrano alcuna differenza da quella “nera” ma tutte si distinguono abbastanza nettamente da N. nigra subsp. austriaca. Infine, i dati sulla morfologia fiorale rafforzano la separazione del genere Nigritella da Gymnadenia. Se a qualcuno interessa l'articolo posso mandarvelo per e.mail... Saluti a tutti, Luca
  7. Pianta davvero molto bella! Sembra mancare in tutti i fiori il sepalo dorsale se non sbaglio. Mi piace molto la sfumatura che c'è tra l'ovario-sperone e la base del fiore... Ciao, Luca
  8. Lusus spettacolari!!! Complimenti!!
  9. In riferimento a questa discussioni di Bonni: http://www.funghiitaliani.it/index.php?showtopic=78642 posto la foto di una lusus della stessa specie, che per un momento, a memoria, mi ha fatto pensare di aver fotografato la stessa pianta! In particolare si osserva come la struttura anomala sepaliforme che passa tra i due labelli sia conservata in entrambe le piante, sia in quella di Bonni, che nella mia! Gianni se vuoi spostare la foto nella sezione Lusus, nella discussione che ho indicato, fai pure! Lusus di Anacamptis coriophora subsp. fragrans (Pollini) R.M. Bateman, Pridgeon & M.W. Chase, Regione Piemonte, Cartosio (AT), Giugno 2012 - Foto di Luca Oddone
  10. Grande Angelo!! Queste non le avevo ancora viste!! Chissà come sono ora... a fine marzo primi di aprile dovremo fare qualche giro!!! Ciao! Luca
  11. Ciao Massimo!! è un piacere vederle... finalmente!! PS: non ho ancora risposto alla tua ultima e.mail e purtroppo non garantisco di farcela nei prossimi giorni, ma mal che vada ci sentiamo per telefono, che facciamo prima! eh eh! Ciaooo!! Luca
  12. Stupenda!!! Io ho già perso il conto... a quante siete arrivati?? 1. Himantoglossum (Barlia) robertiana 2. Ophrys fusca lupercalis 3. Anacamptis collina 4. Ophrys tenthredinifera Dimentico qualcosa? Ciao! Luca
  13. Ciao, contatta direttamente Mauro Biagioli (presidente del Giros) ... le ultime copie disponibili, ammesso che ce ne sia ancora qualcuna, le aveva lui. Trovi il suo indirizzo mail sul sito del Giros, nella colonna a sinistra: http://www.giros.it/main.htm Buona fortuna! :-) Luca
  14. Buongiorno a tutti, nella scheda Amint relativa alla Traunsteinera globosa nelle Note viene indicato che l'impollinazione di questa specie avviene per autogamia. In realtà nel seguente articolo: N.Juillet et al. 2007, Pollination of the European food-deceptive Traunsteinera globosa (Orchidaceae): the importance of nectar-producing neighbouring plants - Pl. Syst. Evol. 265: 123–129. http://my.unil.ch/serval/document/BIB_8B9E0C09376B.pdf gli autori hanno dimostrato per due anni di seguito, che piante coperte di Traunsteinera globosa non producevano frutti maturi, indicando una completa impollinatore-dipendenza per potersi riprodurre. Sempre nello stesso articolo però gli autori non riportano un elenco di impollinatori, ma scrivono: Data on pollinators are very scarce; Voth (1994) reported visits of Lepidoptera, Coleoptera, Diptera and Hymenoptera on T. globosa flowers, but with no mention of effective pollination. Dafni (1987) observed Syrphid flies on T. globosa. The fly Empis livida have been also observed to visit sequentially many T. globosa plants in a Swiss population but without noticeable pollinia removal from flowers (L.D.B. Gigord, personal observation) Qualcuno sa quindi quali sono gli impollinatori di Traunsteinera globosa o ha delle foto di impollinatori di questa specie? Saluti a tutti, Luca
×
×
  • Create New...

Important Information