Jump to content

Recommended Posts

Tricholoma caligatum (Viviani) Ricken

Tassonomia
Divisione Basidiomycota
Classe Agaricomycetes
Ordine Agaricales
Famiglia Tricholomataceae

Foto e Descrizioni
Fungo molto caratteristico e non frequente. Cresce nelle pinete.
Cappello: fino a 70-80 mm; da giovane è richiuso sul gambo e poi si distende gradualmente con l'età; la cuticola è dissociata in squame di colore bruno chiaro e scuro (cioccolato) su fondo biancastro.
Lamelle: adnate, fitte, sottili, ventricose, bianche.
Gambo: fino a 120 × 25 mm, cilindrico attenuato alla base, ricoperto da una armilla dello stesso colore e squame sul cappello.
Lacerandosi dal margine del cappello l'armilla forma un anello membranoso e ampio e lascia intravedere la parte alta del gambo bianchissima.
Carne: bianca, con forte odore fruttato che si intensifica con la maturazione fino a risultare sgradevole. Sapore un po' amaro.
Commestibilità: viene consumato da alcuni preferibilmente sotto olio. Sostanzialmente si tratta di un fungo dalle scarsissime qualità organolettiche e vista anche la sua rarità pensiamo da rispettare e lasciare nel bosco.

Microscopia
Spore da subglobose a largamente ellissoidali, lisce, con apicolo evidente, con grossa guttula centrale e pluriguttulate, misure su 32 spore da sporata 5,7-6,8 × 4,7-5,3 µm; Q = 1,2-1,4 Qm = 1,3.
Basidi tetrasporici , slanciati, privi di GAF.
Epicute formata da ife intrecciate, forcate, settate, slanciate, terminali a testa ottusa e inclinati. GAF assenti.
Trama parallela con ife fusiformi, settate, larghe fino a 15 µm. GAF assenti.

Regione Umbria; Novembre 2011; Foto e microscopia di Mario Iannotti.
(Exsiccatum MI20111112-01)

post-12947-0-67365700-1321189634.jpg

post-12947-0-00971300-1321189736.jpg

post-12947-0-88738400-1321189798.jpg

Microscopia
Spore da subglobose a largamente ellissoidali, lisce, con apicolo evidente, con grossa guttula centrale e pluriguttulate, misure su 32 spore da sporata 5,7-6,8 × 4,7-5,3 µm; Q = 1,2-1,4 Qm = 1,3. Osservazione in Rosso Congo ammoniacale a 1000×.

post-12947-0-89930600-1399405572.jpg

post-12947-0-73230200-1399405590.jpg

post-12947-0-10150800-1399405618.jpg

Basidi tetrasporici, slanciati, privi di GAF. Osservazione in Rosso Congo ammoniacale a 400×.

post-12947-0-35919600-1399405696.jpg

post-12947-0-12755900-1399405734.jpg

Osservazione in Rosso Congo ammoniacale a 1000×.

post-12947-0-72930000-1399405833.jpg

In evidenza la base dei basidi e basidioli settati ma privi di GAF.

post-12947-0-39149200-1399405894.jpg

Trama parallela con ife fusiformi, settate, larghe fino a 15 µm. GAF assenti. Osservazione in Rosso Congo ammoniacale a 100×.

post-12947-0-38034300-1399405963.jpg

Osservazione in Rosso Congo ammoniacale a 400×.

post-12947-0-84189300-1399406028.jpg

post-12947-0-33552900-1399406059.jpg

Osservazione in Rosso Congo ammoniacale a 1000×. In evidenza un'ifa larga 15 µm.

post-12947-0-55519400-1399406157.jpg

Epicute formata da ife intrecciate, forcate, settate, slanciate, terminali a testa ottusa e inclinati. GAF assenti. Osservazione in Rosso Congo ammoniacale a 400×.

post-12947-0-34563800-1399406254.jpg

post-12947-0-62705900-1399406318.jpg

post-12947-0-82822800-1399406336.jpg

Schiacciando un po' il coprioggetto le ife si separano e si mette meglio in evidenza la struttura delle stesse, in particolare i setti e alcune ife forcate.

post-12947-0-14321500-1399406523.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tricholoma caligatum (Viviani) Ricken; Regione Toscana; Novembre 2016; Foto di Alessandro Francolini.

Un Tricholoma inconfondibile ancorché non molto comune. Si contraddistingue per l’anello armillato e membranoso, consistente e permanente che ne decora il gambo, per la colorazione del cappello che è coperto da squame larghe e di color cioccolato più o meno scuro che risaltano sul colore ocraceo-biancastro di fondo.
Lamelle fitte, bianche (o un po’ macchiate di ocra pallido negli esemplari maturi), quasi adnate al gambo e quindi non così smarginate come nella media caratteristica dei Tricholoma.
Il gambo è cilindrico ma attenuato alla base; è bianco sotto l’imenoforo fino all’anello. L’anello è la parte terminale di un'armilla che riveste il fungo in gioventù; con la crescita e l’espandersi del cappello l’armilla si spacca al bordo del cappello stesso e rimane a calzare la parte bassa del gambo che appare cosparso di squame della stessa natura e colorazione di quelle pileiche.
Carne soda e bianca, immutabile. In letteratura vengono riportate diverse caratteristiche organolettiche: se di odore sgradevole allora la carne risulterebbe amarognola o amara; se di odore fruttato allora la carne avrebbe sapore dolciastro o poco amarognolo (anche se, a maturità, l’odore può divenire comunque sgradevole).
Periodo di crescita autunnale, soprattutto presso pinete litoranee; ma presente anche all’interno sempre in presenza di Pino. Si tratta di una specie commestibile di scarso pregio, viene consumato preferibilmente come sott’olio o sott’aceto vista la compattezza della sua carne.
Data la sua rarità e considerando che nello stesso periodo e habitat crescono altre specie con qualità organolettiche decisamente migliori, con presenza a volte invasiva (basti pensare al Tricholoma terreum e alle "Morette" in generale), è consigliabile lasciare sul posto questa bella specie.
Un altro Tricholoma con armilla, con morfologia e habitat simile è il Tricholoma focale: presenta cuticola liscia, feltrata ma non squamosa, di colore giallo-ocraceo con fiammature aranciate o bruno-rossastre o verdastre anche mescolate assieme; con armilla concolore al cappello.
Un vero sosia almeno a livello morfologico è il Tricholoma nauseosum, specie molto rara in Italia a distribuzione tipicamente alpina o prealpina, mentre è frequente in alcune zone del Nord Europa, Scandinavia in particolare. Anch’esso è decorato su cappello e armilla da squame lanose ma di colore bruno-tabacco su fondo ocraceo; presenta lamelle bianche inizialmente, poi color crema, che si macchiano di bruno se contuse; cresce anche sotto Peccio.

Questi esemplari avevano odore abbastanza sgradevole, di marcio; simile a quello di una matura Amanita ovoidea.

post-4417-0-21639400-1480074941.jpg

post-4417-0-26877300-1480075006_thumb.jpg

post-4417-0-05161900-1480075010.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tricholoma caligatum (Viv.) Ricken; Regione Puglia, Bosco Isola - Parco Nazionale del Gargano; Dicembre 2018; Foto di Raffaele Mininno.

SAM_1515.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information