Jump to content

Recommended Posts

Schizophyllum commune Fr. : Fr.; Regione Toscana; Gennaio 2009; Foto e commento di Alessandro Francolini.

post-4417-1233306712.jpg

Architettura ed estetica fuse assieme per creare combinazioni di bellezza barocca.

post-4417-1233306861.jpg

post-4417-1233306777.jpg

La caratteristica fondamentale è data dalle lamelle o, meglio, dal loro filo che è tipicamente fessurato longitudinalmente sì da far apparire le lamelle stesse come sdoppiate. Sembra infatti che le lamelle siano “incollate” due a due con le loro facce. In realtà è solo il filo della singola lamella che è sdoppiato e che crea questa particolare illusione ottica. Il nome del Genere Schizophyllumderiva dal greco skhízo = fendere e phýllon = foglia [col significato di foglia (= lamella) divisa]. Il colore delle lamelle varia dal crema-carnicino al rosa-rosso.

post-4417-1233306998.jpg

Dettaglio macro.

post-4417-1233307041.jpg

post-4417-1233307111.jpg

Link to post
Share on other sites

Schizophyllum commune Fr. : Fr.; Regione Marche; Novembre 2011; Foto di Pietro Curti.

post-4-0-51317300-1321147148.jpg

Margine del pileo e imenofori.

post-4-0-46510600-1321147159.jpg

Pileo.

post-4-0-25392300-1321392951.jpg

Imenoforo.

post-4-0-59174000-1321392962.jpg

Macro imenoforo.

post-4-0-58548300-1321392975.jpg

Margine del pileo e imenoforo.

post-4-0-55774600-1321392986.jpg

Sporofori.

post-4-0-54367300-1321392997.jpg

Dettaglio imenofori.

post-4-0-41932600-1321393008.jpg

Profili.

post-4-0-55618500-1321393019.jpg

Superficie del pileo irsuta.

post-4-0-80383900-1321393029.jpg

Link to post
Share on other sites
×
×
  • Create New...

Important Information