Jump to content

Lactarius volemus (Fr. : Fr.) Fr. 1838


Recommended Posts

Lactarius volemus (Fr. : Fr.) Fr.; Regione Toscana; Giugno 2010; Foto e commento di Alessandro Francolini.

È caratterizzato dalla cuticola asciutta e opaca, vellutata, con un bel colore dal rosso-arancio al giallo-rossiccio; dal gambo quasi concolore al cappello ma più chiaro all'apice; dal latice (dolce) abbondante e denso, di colore bianco che diventa brunastro essiccando all'aria; infine da un caratteristico (e in genere ben accentuato) odore di aringa. Lactarius rugatus ha colorazioni simili ma ha dimensioni più ridotte, odore meno forte e presenta delle tipiche rughe sulla cuticola.

Dal TUTTO FUNGHI, pag 486:
"È uno dei due Lactarius a latice bianco che può essere considerato commestibile; l'altro è Lactarius rugatus. Il forte odore di aringa, permanendo anche dopo la cottura non è particolarmente gradevole, a meno di non gradire l'aroma di pesce in un piatto di funghi."

post-4417-1277555462,38.jpg

Primo piano di una goccia di latice denso e bianco, appena fuoriuscito da un taglio delle lamelle.

post-4417-1277555490,97.jpg

Link to post
Share on other sites

Lactarius volemus (Fr. : Fr.) Fr., Regione Marche; Luglio 2010; Foto di Tomaso Lezzi.

Lactarius dai colori fulvi, con latice dolce, bianco, che diventa marrone sulle lamelle; odore di aringa affumicata più o meno forte. Il gambo è spesso interamente di colore giallastro.

post-2993-083935000%201279577319.jpg

post-2993-033281800%201279535081.jpg

Un particolare del latice bianco, opaco, abbondante, dolce.

post-2993-042601700%201279535080.jpg

Link to post
Share on other sites
  • Pietro Curti changed the title to Lactarius volemus (Fr. : Fr.) Fr. 1838
×
×
  • Create New...

Important Information