Jump to content
Archivio Micologico

Imleria badia (Fr. : Fr.) Vizzini 2014

Recommended Posts

Imleria badia (Fr. : Fr.) Vizzini; Regione Lombardia; Novembre 2015; Foto di Massimo Biraghi.

Crescita su ceppaia, non così tanto rara, si può ben notare come le ife abbiamo avvolto il substrato.

post-2286-0-13483400-1449489335.jpg

post-2286-0-41538900-1449489351.jpg

post-2286-0-66125600-1449489364.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Imleria badia (Fr. : Fr.) Vizzini; Regione Toscana; Settembre 2017; foto di Alessandro Francolini.

Dal (nuovo) Tutto Funghi, Scheda 200, Pag. 317: “Imleria badia, dalla controversa tassonomia, in passato è stato classificato dai vari Autori ora come Xerocomus [Xerocomus badius (Fr. : Fr.) E.-J. Gilbert, 1931] ora come Boletus [Boletus badius (Fr. : Fr.) Fr., 1821] , presentando caratteristiche morfologiche intermedie tra i due Generi. Tuttavia sulla base di nuovi studi supportati da analisi filogenetiche, è stato recentemente inserito nel nuovo Genere Imleria Vizzini 2014.
Imleria badia risulta fino ad ora l’unica rappresentante di questo Genere presente in Italia. Facilmente riconoscibile dalle altre Boletaceae xerocomoidi per la carne bianca leggermente virante a un debole verde-azzurrino passeggero, soprattutto alla giunzione tra cappello e gambo e per la cuticola con colorazione bruna, liscia e untuosetta con tempo piovoso.”

Ritrovamenti presso Castagno, con un gambo inaspettatamente e insolitamente cavo.

DSC00879.JPG.7258ab5182d4166fdbe8c23984574f28.JPG

DSC00881.JPG.d0eb4309f0b68e4194e3490ed299a801.JPG

DSC00883.thumb.JPG.37a55b5bca254d89cbf6061df455f84a.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information