Vai al contenuto

Tomaso Lezzi

Admin
  • Numero contenuti

    21497
  • Iscritto

  • Ultima visita

Messaggi pubblicati da Tomaso Lezzi


  1. Saturnia pavoniella  (Scopoli, 1763); Lazio, Torre Alfina; Marzo 2019; Foto di Tomaso Lezzi.
     
    Spettacolare Saturnidae trovata stasera in Giardino, che ha avuto la pazienza di rimanere in posa per farsi fotografare.
    Piante di cui si nutre: Rubus, Prunus, Crataegus, Quercus, Carpinus, Betula, Salix, Erica, Vaccinium, Spiraea, Filipendula, Lythrum, Potentilla, Rosa, Calluna, Hippophae.
    Recentemente è stata documentata anche Hedysarum coronarium (Sulla) come pianta di cui si nutre.
    Tom :)

    Esemplare femminile. Recto.

    Saturnia pavoniella 12 ♀.jpg

    Saturnia pavoniella 20b ♀.jpg

    Particolari dei disegni.

    Saturnia pavoniella 11 ♀.jpg

    Saturnia pavoniella 08 ♀.jpg

    Saturnia pavoniella 03b ♀.jpg

    Esemplare femminile. Verso.

    Saturnia pavoniella 14 ♀.jpg

    Saturnia pavoniella 21 ♀.jpg


  2. Ciao Vittorio, sì, la soluzione che adottiamo tutti in questo Forum! :wink:

    Se le tue immagini sono così pesanti, vuo dire che sono grandi.
    Usa un programma di grafica come Photoshop, ma ce ne sono anche di gratuiti on line, per ridurre le dimensioni dell'mmagine a 800×600pixel, e vedrai che risolvi facilmente il problema!

    Ciao, Tom :)

     


  3. Ciao Vittorio, un PDF non è il formato migliore da allegare perché bisogna scaricarlo, salvarlo sul PC, aprirlo con un programma adeguato...
    Allega le tue immagini in formato JPG; ne puoi allegare una fino a 250 KB per ogni post. Mettine una per post e poi rispondi a te stesso (senza citare), aggiungendo una nuova immagine e così via. :wink:

    Ciao, Tom :)


  4. Tuber aestivum Vittadini 1831; Regione Toscana; Gennaio 2019; Foto di Tomaso Lezzi.

    Il Tuber aestivum (Scorzone) viene raccolto anche in inverno, solitamente sotto Faggi, e commercialmente prende il nome di Tartufo Uncinato.
    Scientificamente il Tuber uncinatum, è ormai considerato da molti autori come un sinonimo del Tuber aestivum.
    Macroscopicamente è caratterizzato da un peridio nero, con verruche nettamente in rilievo, e dimensioni a volte anche considerevoli. La gleba ha un tipico aspetto marmorizzato bicolore: beige (la parte fertile che contiene le spore), e con venature bianche (la parte sterile).
    Microscopicamente è caratterizzato da aschi che contengono da 1 a 6 spore ellissoidali, ricoperte da creste che formano poligoni chiusi relativamente grandi. Quando negli aschi sono contenute meno spore (1-2), queste sono solitamente di dimensione maggiore.

    Ringrazio Elena della trattoria "Da Ciccio a la Capannaccia" per aver messo a disposizione il campione con cui è stata fatta la microscopia (e la tagliatella!).

    Tom :)

    Campione di dimensioni abbastanza importanti.

    IMG_20190205_140802.jpg

    La gleba ha un tipico aspetto marmorizzato bicolore beige (parte fertile), con venature bianche (parte sterile).

    IMG_20190205_140838.jpg

    Microscopicamente il Tuber aestivum è caratterizzato da aschi che contengono da 1 a 6 spore ellissoidali, più frequentemente da 2 a 4, ricoperte da creste che formano poligoni chiusi relativamente grandi.

    AMBA0002.jpg

    AMBA0004.jpg

    AMBA0005-6.jpg

    AMBA0011.jpg

    Sulla destra un asco vuoto, senza le spore, che sono uscite dall'asco.

    AMBA0008.jpg

    Spore all'esterno dell'asco.

    AMBA0009.jpg

×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information