Jump to content

Che Freddo Fa?


Claudio Angelini
 Share

Recommended Posts

Eccomi di nuovo. Una mezza giornata strappata al lavoro. Si va ... in Austria. ragazzi che freddo faceva .... le mani, soprattutto, gelate. non riuscivo a premere l'otturatore della fotocamera ... e non potevo nemmeno imprecare liberamente poiché anche la ganasce erano bloccate: 2 gradi sopra lo zero a 1500mt di altitudine alle 9 della mattina!!!!!! Qualcosa sono riuscito a fotografarvi, ma non come al solito: avevo una voglia matta di rifugiarmi in qualche bettola a scaldarmi con vin-brulé e sacker-torte!

 

Comunque, mi trovavo in questo habitat (dalla foto non si evince il freddo e la brina sul terreno):

post-13-1096397066.jpg

Link to comment
Share on other sites

.. seconda specie infestante ...

 

"Funghi del pane" con le due specie Albatrellus ovinus e Albatrellus confluens; veramente tanti, che vi ho fotogrofato a confronto (come piace al Presidente...).

Sono ottimi sott'olio anche perchè l'ovinus alla cottura diventa verde mentre il confluens no, per cui il risultante "vasetto" è bicolore ... della serie anche l'occhio vuole la sua parte! Attenzione a non scambiare l'A. ovinus con l'A. subrubescens che è specie tossica che ha mandato molti sprovveduti al prontosoccorso, convinti di aver raccolto l'ovinus. In effetti le due specie ci assomigliano molto e condividono lo stesso habitat. Si distinguono per l'imbrunimento alla base del gambo in subrubescens e null'altro! Per la diagnosi definitiva, in certi casi si, si deve ricorrere alla amiloidia della carne in A. subrubescens.

post-13-1096398947.jpg

Link to comment
Share on other sites

Non sono molto soddisfatto delle foto di queto post, ma ragazzi, credetemi faceva veramente freddo e avevo le mani gelate e non era facile fare gli "altarini" nel disporre i funghi. Farò meglio la prossima volta: porterò con me i GUANTI!!!

 

PS: avete visto cosa mi ha risposto quel cr...istiano di neofita ... che non esistono solo i porcini e che devo guardare meglio nel sito ... e che la micologia non è solo fatta di funghi banali .... e voi non dite NIENTE!!!! (a lui, a me non risparmiate nulla!). Mi sa che è lui che non guarda i post degli altri, ma si sofferma solo nel riammirare non so quante volte le sue meravigliose opere d'arte (col cane, pure!).

 

Ciao a tutti.

Link to comment
Share on other sites

Questa volta ti sei superato e senza essere "pericoloso". :D:D:D

 

Proposte veramente eccellenti, magnificamente descritte nelle caratteristiche prioritarie e pure presentate con grande simpatia dialettica. ;););)

 

Per i testi di riferimento micologico, direi che per ben iniziare oggi questo è il meglio che offre il mercato editoriale di settore, a questi possiamo aggiungere i primi due volumi del Cetto revisionati ed aggiornati recentemente, quindi l'ultimissima edizione:

 

Primi libri di orientamento e studio micologico

 

Da questi si salta ai testi monografici sui singoli Generi, ma direi che devono arrivare solo dopo aver ben digerito i primi proposti. ;););)

Piero

 

P.S.

Giro l'ultimo post non l'avevo letto................ma con chi te la prendi????? Se qualcuno ti ha invitato ad allargare i tuoi orizzonti e di non pensare ai soli porcini.............evidentemente aveva sbagliato persona. :fun::fun::fun:

Link to comment
Share on other sites

Ottime proposte di testi di riferimento per neofiti Piero.

Ti ho or ora fotografato sopra il tavolo di lavoro i libri su cui ho incominciato a studiare per anni. Il primo a destra è purtroppo oggi introvabile perchè fuori produzione ... è datato 1990 ma ti giuro che è ancora uno dei tre che uso nel bosco, alle mostre e al Gruppo Micologico. Il secondo è in inglese ed è storicamente famoso e forse anche tu ne sei in possesso di una copia, forse nella versione francese che è quella che è stata più venduta; mi pare che di recente sia stato riedito, ma non ne sono sicuro; è ancora validissimo anche se datato1987!!!! Il terzo che uso è il Cortecuisse ... libro già da te citato e validissimo. Come giustamente dici, a casa ho gli altri .... tanti ..... ciascuno per ogni genere ... o per gruppi di funghi non delineati, come si usa dire di quelli un po' "ostici".... un patrimonio sperperato, fatto di rinuncie a cene, vestiti, ecc.

post-13-1096405742.jpg

Link to comment
Share on other sites

Non conoscevo nessuno dei due testi che hai citato...............sul secondo, visto che è ancora in commercio, mi programmo subito per l'acquisto...........ma quale sperperato Claudio.............i soldi spesi per conoscere, studiare, approfondire passioni e tematiche............sono i meglio spesi. :thumbup::thumbup::thumbup:

Piero

Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use Privacy Policy