Jump to content
Enzo Orgera

Obiettivo macro per foto funghi

Recommended Posts

Ciao a tutti.... :forza:

E' da circa sei mesi che utilizzo una reflex per fare foto di tutti i tipi, uso una Nikon D5100, e ho ormai trovato il giusto compromesso per foto di paesaggi e varie con uno zoom stabilizzato grandangolare 16-85.

Inizialmente avendo solo questo obiettivo lo usavo un po per tutto con sufficienti risultati per le foto macro, ma ovviamente non soddisfacenti per me. :ranting3:

A questo punto decisi di prendere un 105 micro VR, che è risultato fondamentale per le foto di insetti e soprattutto lepidotteri, con buoni risultati, inizialmente pensavo di poter utilizzare questo obiettivo anche con i funghi e fiori. Con i fiori ancora ci potremmo stare come pure per i piccoli soggetti di funghi, ma dopo svariate prove ho notato che per composizioni di funghi di grossa taglia è un vero problema per i seguenti motivi:

 

1.Distanza notevole dal soggetto per far entrare tutti nella composizione (anche 1,5-2,00 m);

2.Necessita di diaframmi chiusi 20-22 per aumentare la profondità di campo;

 

Questo a mio avviso a discapito della qualità complessiva dell'immagine, per parti del soggetto non a fuoco (cappello-gambo, soggetto in primo piano e sullo sfondo), poca definizione dei dettagli, questo non perché l'obiettivo sia scadente perchè il 105 micro Nikkor dovrebbe essere un ottimo obiettivi (visto anche il costo!!). :spank:

 

A questo punto sto prendendo seriamente in considerazione l'idea di prendere un obiettivo dedicato per macro di funghi e qui arriva l'indecisione.

Premetto che preferirei obiettivi Nikkor quale secondo voi dovrei prendere?

Sul mercato ci sono il 40 e il 60 micro entrambi 1:1 con una notevole differenza di prezzo €280 contro €490. :think:

 

Dalle vostre esperienze quale è più adatto tra i due o in alternativa quale altro obiettivo prendere per avere dei risultati migliori? :icon_gazza:

 

Grazie e scusare per le troppe chiacchiere..... :giggle:

 

Ciao

Enzo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Enzo,

considera che tutte le foto di funghi sul Forum fatte da me, Mauro, Felice, Mario, ecc... sono scattate con il 60 mm micro della Nikon. :thumbup:

 

Tom :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quando scatto con la reflex, uso un 60 mm micro Nikon, non male se associato a cavalletto e scatto remoto.

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pure io ho in corredo un 60 per la Nikon ma anche uno zoom 300 con macro che mi serve se devo fare foto a qualcosa che se mi avvicino scappa ;) anche se ad essere sincera mi sono abituata alla compatta P510 che posso infilare da tutte le parti e quando vado in posti nuovi che non conosco avvio il gps e mi riporta a casa, la reflex l'ho abbandonata xchè troppo traffico a portarsi dietro tutto :rolleyes:

 

:bye: Marika

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Enzo,

 

negli aspetti negativi del 105 VR rientra per caso anche il peso e l'ingombro? In tal caso avrebbe senso un vetro più corto e leggero.

 

Il 60 micro sia AF-D che AF-S è nettamente superiore al 40 come qualità assoluta.

 

La distanza dal soggetto: pensa che spesso proprio per il fatto di essere più distanti dal soggetto è preferibile il 105.. Non tutti i soggetti sono grandi quanto un Boletus sl o un Amanita sl.

 

La chiusura del diaframma: a parità di altre condizioni, ciò che deteriora l'immagine è la diffrazione, presente in ogni ottica a diaframmi chiusi (peraltro il 105VR ne soffre un filo meno del 60 AF-S) ed anche col 40-60 dovrai chiudere ai diaframmi indicati.

 

Per recuperare qualcosa sul diaframma, per mia esperienza diretta, più che sulla lunghezza del vetro è bene agire sulla composizione ovvero fare in modo che il soggetto più vicino e quello più lontano siano più paralleli possibili al sensore e la distanza tra gli stessi sia minima (ovviamente evitando una foto con soggetti tutti in fila).

 

Personalmente in ambito micologico uso indifferentemente con risultati soddisfacenti (per me) il 60 AF-S, il PC-E 85, il PC-E 24, il 100/2, il 105VR e il 200 AF-D.

La scelta del vetro è funzionale al peso di trasporto, alla finalità delle foto (didattiche ovvero artistiche ovvero documentaristiche) ed ai soggetti che intendo riprendere nell'uscita (c'è differenza tecnica tra fotografare boleti o scutellinie).

 

Il 60 micro ha comunque una qualità assoluta leggermente superiore al 105VR, è più compatto e leggero al trasporto.

 

Un saluto.

Luigi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

×
×
  • Create New...

Important Information