Jump to content

Gianni Pilato

Soci AMINT
  • Content Count

    1,431
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Gianni Pilato

  1. ...... Foto di Gianni Pilato, Garzetta, Egretta garzetta
  2. .......... Foto di Gianni Pilato, Garzetta, Egretta garzetta
  3. Purtroppo mattinata senza sole, giornata uggiosa e ventosa, contasti e colori poco presenti........ Foto di Gianni Pilato, Garzetta, Egretta garzetta
  4. ...........bellissime le immagini, bellissimo il fenomeno della galaverna magistralmente immortalato dai tuoi scatti. Gianni
  5. .......... Foto di Gianni Pilato, Airone bianco, Ardea alba
  6. .......... Foto di Gianni Pilato, Airone bianco, Ardea alba
  7. .......... Foto di Gianni Pilato, Airone bianco, Ardea alba
  8. Se il freddo ed il vento non ci permettono di trovare i funghi, invece di guardare in basso, guardiamo verso l'alto e sicuramente troveremo spunti per fotografare. L'importante è immergerci nella natura, questa se rispettata, sa sempre darci qualcosa in cambio. Foto di Gianni Pilato, Airone bianco, Ardea alba
  9. Ciao Antonio, ho effettivamente usato il 70-300, quasi sempre alla massima focale con il diaframma più aperto possibile. Il VR era settato su Normal. Bello il controluce della tua immagine. Ecco i dati di scatto
  10. A chi lo dici......................benedetti animali, non stanno mai fermi Massimo purtroppo per fare foto decenti agli uccelli, bisogna avvicinarsi, o mettersi nelle condizioni di far avvicinare loro, in modo che il soggetto riempia il fotogramma. Per quanto buona l'attrezzatura ed il software in postproduzione..........non si riesce ad aggiungere informazioni (definizione) se queste non sono state fissate durante lo scatto. Per fare un parallelismo con la fotografia dei funghi: sarebbe come dover fotografare un Galletto (inteso come Cantharellus) da una ventina di metri........mentre questo scappa e dovendo utilizzare diaframma tutto aperto per staccarlo dallo sfondo, avere anche la pretesa di cogliere il particolare delle pliche lamellari Gianni
  11. Foto di Gianni Pilato, Cormorano, Phalacrocorax carbo
  12. Foto di Gianni Pilato, Cormorano, Phalacrocorax carbo
  13. Purtoppo, in attesa di recarmi presso qualche oasi attrezzata con capanni di osservazione, devo arrangiarmi con la caccia fotografica "al volo". Questi uccelli sono particolarmente diffidenti, li ho osservati nelle loro azioni di pesca e sono affascinanti, purtroppo sono altrettanto diffidenti ed essendo completamente allo scoperto non ho potuto avvicinarmi; o meglio, cercavo di avvicinarmi ma loro prendevano il volo. Mi sono dovuto accontantare di qualche scatto rubato durante le loro fughe...........e non è facile "congelarli" a mano libera in panning Se poi vi interessano i dati di scatto.......chiedeteli e li inserirò. Foto di Gianni Pilato, Cormorano, Phalacrocorax carbo
  14. Ciao Antonio, non volermene se inserisco una mia immagine. D'altra parte sto provando il vetro nuovo e scatto, scatto, scatto.......
  15. Francesco, come ho già avuto modo di dire, ti rinnovo le mie scuse, non era mia intenzione mortificare il tuo scatto ne tanto meno la tua memoria. Più che ripetere che non mi permetterò mai più di commentare, se non specificatamente richiesto, e di toccare o ritoccare le foto altrui, non posso fare. Per quello che mi riguarda, questo scambio di idee (non la chiamerei discussione) ha esaurito la sua valenza, la mia unica intenzione era quella cercare di eliminare una dominante di colore per meglio apprezzare i funghi proposti. Il mio intervento non è stato appropriato in quanto lo hai ritenuto troppo correttivo, letta la tua opinione ho solo giustificato tecnicamente i parametri usati per la correzione. Ho di nuovo fatto pubblica ammenda, quindi ai lettori non rimane altro che prendere atto che il tuo scatto originale è e rimane il più fedele a quanto tu hai visto sul campo e fissato sulla pellicola. Non mi sembra ci sia altro da dire. Gianni
  16. Mi scuso con Francesco, eviterò nel futuro, qualsiasi tipo di considerazione riguardo gli scatti altrui, però un'ultima cosa in questo caso concedetemela: è vero che foglie e l'erba non possono essere prese a riferimento, tanto è che non l'ho fatto.......però i bianchi possono servire allo scopo. Nel metodo lavoro RGB il valore del bianco deve essere 255 per tutti e tre i colori, ho cercato nella foto originale il punto più bianco che ho trovato e questo risultava sbilanciato, ergo c'è una dominante. Per questo mi sono permesso, di portare i bianchi verso il valore più vicino a 255..............urtando la sensibilità di Francesco. Rinnovo le mie scuse a lui e garantisco a tutti che NON MI PERMETTERO' mai più simili interventi [/size]. Gianni
  17. Ciao Francesco, belle immagini ma qualcuna ha delle dominanti di colore, l'ultima in specialmodo mi sembra estremamente "magenta". Mi sono permesso di riportarla a valori normali, giudica tu se i colori erano questi: Gianni
  18. Ora il nostro lavoro è veramente terminato, potete uscire da Photoshop e al messaggio dell'immagine seguente.....rispondete "NO" questo eviterà che tutte le modifiche apportate......si fissino all'immagine, rimanendo la stessa in originale. Se successivamente vorrete riprenderla e "tagliarla" in modo diverso.....potrete sempre farlo. Se invece clikkate "SI" tutto quello che avete fatto si fisserà in modo irreversibile sull'immmagine archiviata e non potrete più tornare indietro. Il tutorial è terminato, vi ho svelato tutti i miei segreti, se ora il Presidente lo riterrà utile, potrà mettere questo thread in evidenza....in modo che rimanga sempre in alto sulla prima pagina di questa sezione. ciao Gianni
  19. se avete svolto tutti i passaggi correttamente, l'immagine sarà gia dimensionata a 800 X circa 550-600. Clikkare sulla freccetta "Qualità" e trascinare il cursore fino a vedere, in basso a sinistra, un valore in Kb compreso tra 150 e 200. Una volta terminato clikkare sul bottone "salva" e PRESTARE LA MASSIMA ATTENZIONE a dichiarare il percorso dove volete memorizzare l'immagine FACENDO MOLTA ATTENZIONE A METTERLA IN UNA CARTELLA DIVERSA DALL'ORIGINALE DA CUI L'AVETE PRELEVATA......DANDOGLI UN NOME "DIVERSO" DA QUELLO ORIGINALE. In questo modo, e lo vedremo con il passaggio successivo, non toccherete assolutamente lo scatto originale, bensì creerete una nuova immagine con altro nome.
  20. A questo punto il lavoro di "ottimizzazione" della nitidezza.....è terminato; però visto che siamo arrivati fino qui, vediamo come salvarla con il giusto peso in Kb per poter essere postata sul forum. Procediamo così:
  21. All'apertura della maschera istogramma, per prima cosa accertarsi che nel campo "Canale" ci sia RGB, se cosi non fosse aprire la tendina e posizionarsi su questo. Sull'istogramma bisognerà verificare che lo stesso sia completo.....se cosi non fosse agganciare i cursori estremi (il destro o il sinistro) e posizionarli in prossimità di dove inizia l'informazione (l'informazione inizia dove c'è del nero sulla coordinata orizzontale) Noterete che l'immagine si schiarisce o si scurisce, a seconda del cursore che state facendo scorrere. Una volta terminata l'operazione clikkare sul bottone "OK"
  22. Ora bisognerà dare un'occhiata all'istogramma della "luminosità" Sempre dal menù "immagine", dal menù a tendina scegliere "regolazioni" e "livelli"
  23. ora dovete uscire dalla modalità "lab" e tornare alla modalità "RGB" Per farlo riaprite il menù a tendina dal menu "Immagine" come spiegato nell'immagine allegata (scusate il giro di parole) IMPORTANTE.....non saltate questo passo.
  24. ...ora, dal menù "filtro" aprite il menù a tendina e scegliete "maschera di contrasto"
×
×
  • Create New...

Important Information