Jump to content

2016.10 - Toscana - Tutor Alessandro


Recommended Posts

Lactarius blennius (Fr. : Fr.) Fr.; Regione Toscana; Ottobre 2016; Foto di Alessandro Francolini.

È un Lactarius relativamente comune e frequente, di medie dimensioni (diametro pileico sui 10 cm), esclusivo dei boschi di Faggio. Il cappello può assumere varie gradazioni di colore ma sempre con una componente verdognola (dal verde chiaro al grigio oliva, dal bruno-verdastro all’ocra verdastro), con cuticola molto vischiosa a tempo umido, con presenza più o meno evidente di piccole guttule o fossette disposte concentricamente. Le lamelle sono adnato-decorrenti, biancastre. Il latice è abbondante, fluido e bianco, immutabile se isolato ma virante debolmente e lentamente al grigio verdastro se lasciato sulle lamelle. Latice dal sapore prima amarognolo e subito dopo acre, così come la carne. Il gambo è grigio-biancastro o concolore al cappello, ma più chiaro; abbastanza slanciato.

post-4417-0-01425200-1478183918.jpg

Link to post
Share on other sites

Russula aurora Krombholz; Regione Toscana; Ottobre 2016; Foto di Alessandro Francolini.

Una Russula dalla carne dolce e dalla sporata bianca. Cappello inizialmente subgloboso per passare col tempo nei vari stadi tipici di molte Russula: convesso, piano-convesso, infine un po’ depresso al centro. La cuticola è liscia e asportabile fino a metà del raggio pileico; di colore variabile dal rosa tenue al rosso più o meno intenso ma sempre con tendenza a decolorarsi nel centro su tonalità crema-rosate o crema-ocracee pallide. Lamelle fitte, bianche, leggermente sfumate di crema pallido a maturazione, sovente biforcate al gambo. Quest’ultimo si presenta cilindrico e quasi sempre ingrossato alla base ma anche, raramente, affusolato in basso; di colore bianco con eventuali macchie brunastre se manipolato; di solito senza sfumature rosate o giallastre. La carne è dapprima soda per divenire molle in età e con tendenza a ingiallire. Sapore dolce e odore leggero (o impercettibile) variabile tra il fruttato e quello tipico di Scleroderma (sgradevole, come di gomma surriscaldata). Habitat preferenziale sotto latifoglia, dalla tarda primavera all’autunno; più rara sotto conifere.

post-4417-0-02350500-1478186252.jpg

Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
×
×
  • Create New...

Important Information