Jump to content

Tomaso Lezzi

Admin
  • Posts

    24,095
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Tomaso Lezzi

  1. Lepista sordida (Schum.: Fr.) Singer; Regione Lazio (RM); Marzo 2018; Foto e microscopia Tomaso Lezzi. Sotto Leccio.
  2. Entoloma hirtipes (Schum.: Fr.) Moser; Regione Lazio (VT); Marzo 2018; Foto e microscopia Tomaso Lezzi. Habitus mycenoide, cappello conico-campanulato, con evidente papilla centrale, gambo striato più lungo del diametro del cappello. Odore di farina-farina rancida. Cheilocistidi cilindrico-lageniformi, alcuni capitulati, spore eterodiametriche, angolose, misurate fino a una lunghezza massima di 17 µm, cuticola con pigmento incrostante e disciolto soprattutto nei terminali delle ife della cuticola, che hanno forma a salsicciotto. Il simile Entoloma vernum ha cappello non campanulato, assenza di odore e assenza di cheilocistidi. Tom Spore eterodiametriche, angolose, misurate fino a una lunghezza massima di 17 µm. Osservazione in Rosso Congo. 400×. Cuticola con pigmento incrostante e disciolto. Nella foto pigmento disciolto nei terminali delle ife della cuticola, che hanno forma a salsicciotto. Osservazione in Rosso Congo. 400×.
  3. Tubaria furfuracea (Pers.) Gillet clade; Regione Lazio (RM); Marzo 2018; Foto e microscopia Tomaso Lezzi. Cheilocistidi capitulati in Rosso Congo. 400×. Spore. 400×.
  4. Sarcoscypha coccinea (Scop.: Fr.) Lambotte; Regione Lazio (VT); Marzo 2018; Foto e microscopia Tomaso Lezzi. Bordo pileico con peli chiari (il genere Melastiza ha peli scuri), Colore rosso aranciato, stipite presente, attaccato su un rametto di Quercia. Spore 24 × 9.5 µm, ellissoidali con estremità arrotondate, non rivestite da strato gelatinoso, contenenti parecchie piccole guttule, di cui due spesso un po' più grandi delle altre. Sarcoscypha occidentalis ha lunghezza sporale inferiore a 21 µm; Sarcoscypha dudleyi presenta due grosse guttule, e un evidente rivestimento gelatinoso; Sarcoscypha austriaca ha estremità delle spore spesso appiattite e rivestite da uno strato gelatinoso alle estremità. Tom Aschi ottosporici e parafisi. 100×. Spore ellissoidali con estremità arrotondate, non rivestite da strato gelatinoso, contenenti parecchie piccole guttule, di cui due spesso un po' più grandi delle altre. 400×. Aschi e parafisi, che in Melzer diventano verdi. 400×.
  5. Indice regione Lazio, mese di Marzo 2018, totale n° 9 specie. Auricularia mesenterica (Dicks. : Fr.) Pers.; Daldinia concentrica (Bolton) Ces. & De Not.; Entoloma hirtipes (Schum.: Fr.) Moser; Faerberia carbonaria (Alb. & Schwein.) Pouzara; Lepista sordida (Schum.: Fr.) Singer; Morchella elata Fr.; Sarcoscypha coccinea (Scop.: Fr.) Lambotte; Schizophyllum commune Fr. : Fr.; Tubaria furfuracea (Pers.) Gillet clade. Tom
  6. Omphalotus nidiformis (Berk.) O.K. Mill.; (Sud) Australia, Lavers Hill, Melbourne; Febbraio 2018; Foto di Tomaso Lezzi. Nome popolare Australiano Il nome comune australiano è Ghost Mushroom, il Fungo fantasma, perché è bioluminescente e di notte emette una leggera luce verdastra, soprattutto sulle lamelle. Commestibilità e Tossicità Tossico. Questa specie viene a volte confusa con dei Pleurotus commestibili creando casi di intossicazione con crampi e diarrea, al pari del nostro Omphaltus olearius. Foto e Descrizione Australia, bosco di Sequoia semprevirens , specie importata dall'America, che qui è cresciuta con più di 40 metri di altezza. Fungo Lignicolo, con crescita cespitosa, cappello nerastro, fibrilloso, con macchie rugginose, lamelle molto decorrenti, sottili, fitte, bianche, gambo grigio acciaio, pieno, carne consistente, fibrosa, con odore fungino, tardivamente quando i campioni seccano l'odore diventa spermatico. Normalmente questa specie presenta colori biancastri, mentre quella trovata è una variante con colori scuri, che mantiene comunque le lamelle biancastre, a differenza della specie europea Omphalotus olearius, che ha lamelle giallo-aranciate. Tom
  7. Armillaria luteobubalina Watling & Kile; (Sud) Australia, Otway Fly Treetop Walk, Weeaproinah, Beech Forest, Melbourne; Febbraio 2018; Foto di Tomaso Lezzi. Specie tipica dell'Australia, praticamente è la specie vicariante della nostra Armillaria mellea. Crescita lignicola. Ritrovamento su tronco a terra di Nothofagus cunninghamii = Lophozonia cunninghamii. Tom
  8. Bolbitius tener Berk & Br.; Australia, Melbourne; Febbraio 2018; Foto di Tomaso Lezzi. Prima specie incontrata appena arrivato a Melbourne, Australia: Bolbitius tener. Spero nei prossimi giorni di trovare anche qualcosa di più insolito, questa specie è comune anche da noi in Italia. Tom
  9. Baeospora myosura (Fr.) Singer; Regione Lombardia(MI); Gennaio 2018; Foto di Ezio Sacchi.
  10. Indice regione Umbria, mese di Agosto 2017, totale n° 1 specie. Mycena renati Quél. Tom
  11. Indice regione Umbria, mese di Luglio 2017, totale n° 1 specie. Hypoxylon fuscum (Pers. : Fr.) Fr. Tom
  12. Indice regione Emilia Romagna, mese di Luglio 2017, totale n° 1 specie. Russula olivacea (Schaeff.) Persoon. Tom
  13. Indice Regione Lazio, mese di Agosto 2017, totale n° 1 specie. Bolbitius tener Berk & Br. = Conocybe apala (Fr.) Arnolds = Conocybe lactea (J.E. Lange) Métrod. Tom
  14. Indice regione Emilia Romagna, mese di Maggio 2017, totale n° 1 specie. Russula rubroalba var. albocretacea Sarnari. Tom
  15. Indice Regione Umbria , specie trovate nel mese di Maggio 2017, totale n° 1 specie. Sarcosphaera coronaria (Jacq.) J. Schröt. Tom
  16. Indice regione Umbria, mese di Giugno 2017, totale n° 2 specie. Russula vesca Fries; Boletus reticulatus Schaef. Tom
  17. Faerberia carbonaria (Alb. & Schwein.) Pouzara; Regione Lazio (VT); Gennaio 2018; Foto di Tomaso Lezzi. Crescita su prato, con resti di legna combusta di un vicino barbeque. La specie infatti è tipica delle zone bruciate. Particolare delle lamelle, tipicamente forcate e anastomosate sulle facce e soprattutto sul fondo tra una e l'altra. Cappello ombelicato, depresso al centro, rigato, con colore molto variabile a seconda delle condizioni di umidità (igrofano). Lamelle decorrenti e non bianche ma grigiastre. Microscopia: Basidi e basidioli in formazione. 100×. Basidi tetrasporici. 400×. Spore ellissoidali. 400×. Cuticola formata da ife cilindriche con setti frequenti. GAF non osservati. 100×.
  18. Coprinellus disseminatus (Pers.: Fr.) J.E. Lange; Regione Toscana (AR); Gennaio 2018; Foto di Tomaso Lezzi. Velo sul cappello con cellule sferiche. Presenza di pileocistidi, che differenziano microscopicamente questa specie da Psathyrella pigmaea. Spore ellissoidali, amigdaliformi a seconda della proiezione. Con evidenti apicolo e grande poro germinativo.
  19. Rhodocollybia butyracea (Bull.: Fr.) Lennox; Regione Lazio (VT); Gennaio 2018; Foto di Tomaso Lezzi.
  20. Indice regione Lazio, mese di Gennaio 2018, totale n° 2 specie. Faerberia carbonaria (Alb. & Schwein.) Pouzara; Rhodocollybia butyracea (Bull.: Fr.) Lennox = Collybia butyracea (Bull. : Fr.) P. Kumm. Tom
  21. Indice Regione Lazio, mese di Novembre 2017, totale n° 8 specie. Agaricus campestris L.; Agaricus freirei Blanco-Dios; Amanita ovoidea (Bull. : Fr.) Link; Auricularia auricula-judae (Bull.) Quél.; Chroogomphus rutilus (Fr.) Massee; Coprinus picaceus (Bull.) Gray; Daedaleopsis nitida (Durieu & Mont.) Zmitr. & Malysheva; Gyroporus cyanescens (Bull..Fr.) Quelet. Tom
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use Privacy Policy